A Gioi Cilento (SA) il Premio di Poesia “Antonio Romano 2014 è andato a Barbato Bruno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Gioi_Cilento_Premio_RomanoIl Premio di Poesia “Antonio Romano 2014” è andato a Barbato Bruno. La consegna del prestigioso Premio è avvenuta domenica sera nella sala consiliare del Comune di Gioi dinanzi a un folto pubblico. Il Premio, che apre l’edizione 2014 di “Un libro al mese”, è stato consegnato al poeta di Piaggine ma che vive in Germania per il libro “I’ scrivu, cantu e sonu, cume vene”. Alla cerimonia di premiazione, moderata da Antonietta Cavallo, presenti don Guglielmo Manna e il professore Michele Santangelo che nel presentare il volume hanno spiegato l’importanza della poesia come strumento per fare cultura. Il sindaco di Gioi Andrea Salati ha invece sottolineato, dopo aver aperto la serata con un minuto di raccoglimento in onore di Sergio D’Amato il motociclista gioiese che ha perso la vita in un incidente una settimana fa lasciando basita un’intera comunità, che come “…succede da ormai nove anni attraverso questo premio teniamo viva la memoria di un giovane poeta gioiese scomparso prematuramente”. Quest’anno il Premio, consegnato al poeta dalla mamma di Antonio la signora Caterina, si è arricchito di una sezione speciale in cui sono state consegnati dei riconoscimenti a cinque cilentani che si sono distinti, nel corso dell’anno, in vari campi: Biagio Astore, Federica Chieffallo, Antonio Gianico, i bambini e le maestre dell’Istituto Comprensivo di Gioi-Cardile e Mauro Ruggiero. Dopo l’anteprima dettata dalla consegna del Premio di Poesia entra nel vivo l’edizione 2014 di “Un libro al mese”, organizzata dal Comune di Gioi, in collaborazione con l’Unione dei Comuni “Valle dell’Alento”, le Parrocchie SS Nicola ed Eustachio, la Biblioteca Comunale e Csa Buco1996 e con media partener è CilentoNews.com (www.cilentonews.com). Infatti dal prossimo 17 ottobre, fino a dicembre, si susseguiranno una serie di presentazione di libri a partire da “Le mani nella città. Napoli, viaggio nel business del mattone” di Giuseppe Manzo e Ciro Pellegrino. Quindi a seguire: 24 ottobre “Soldati di Pace” di Vincenzo Rubano; il 14 novembre “Il racconto giusto” di Anselmo Botte; il 22 dicembre “Ulisse torna sempre” di Valentina Papa.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.