La Regione Campania selezionata per il confronto internazionale per le buone prassi nelle politiche del lavoro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Regione_Campania_sedeLa Regione Campania partecipa oggi al confronto internazionale sulle buone pratiche nelle politiche del lavoro. La riflessione tra le istituzioni che si stanno segnalando quali eccellenze in materia di gestione dei sistemi informativi e di programmazione e monitoraggio delle politiche per il lavoro, c si tiene nell’ambito delle iniziative del semestre italiano alla guida dell’Unione europea. L’assessorato al Lavoro della Regione Campania è stato selezionato, fra gli altri, insieme al governo di Regno Unito, Spagna, Belgio e Croazia, per portare la propria esperienza nell’ambito della due giorni “I servizi per l’impiego in Europa” che si tengono a Roma, presso la sede della Farnesina. Ad aprire i lavori, il ministro del Lavoro Giuliano Poletti e il capo unità della Dg Occupazione, Affari Sociali e Inclusione della Commissione Europea Jackie Morin.

“E’ – ha detto l’assessore al Lavoro Severino Nappi – una grandissima soddisfazione per tutti i campani. Il nostro lavoro di programmazione viene riconosciuto non solo dall’Italia e dal nostro Governo, ma anche a livello europeo. Speriamo che questo riconoscimento, intervenuto nel semestre europeo a conduzione italiana, ci consenta di ottenere l’attenzione e il sostegno che noi e il Sud meritiamo. “Ancora una volta siamo i primi nel Mezzogiorno e all’avanguardia nel Paese. E’ una particolare soddisfazione per tutti perché è una materia in cui, all’atto di insediamento di questa Giunta, non esisteva nulla. Essere diventati una buona prassi sui sistemi informativi e di programmazione, peraltro, non è un mero riconoscimento tecnico ma l’affermazione della capacità di questa Regione di guardare avanti e saper indirizzare prima degli altri strumenti e politiche del lavoro. Tutto questo diventa particolarmente significativo perché lo stiamo realizzando, al tempo della crisi, nella terra dello storico assistenzialismo, della deindustrializzazione quarantennale e della conseguente disoccupazione”, ha concluso l’assessore.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.