Ragazzo ucciso a Napoli: Carabiniere, “Perdono, non sono Rambo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Carabinieri_abitazione“Sono addolorato. Con pudore voglio dire alla famiglia di Davide che chiedo perdono per questa perdita, consapevole che niente e nessuna parola potrà attutire il dolore, che segnerà per sempre anche la mia vita”. Lo afferma a Repubblica, attraverso il suo avvocato, il carabiniere che ha ucciso il diciassettenne Davide Bifolco. “Io so – aggiunge il militare – che però questa tragedia è stata la conseguenza impensabile, umanamente inaccettabile, di un incidente. Solo un terribile incidente. Non ho mai puntato la pistola, ho alle spalle dieci anni di lavoro, anche a Verona”. “Se avevo il colpo in canna quella notte – spiega il carabiniere- è perchè io e il mio collega inseguivamo un latitante. Non sono mai stato un Rambo, non ho neanche immaginato di puntare la pistola. Sono inciampato quella notte, mentre bloccavo l’altro giovane che si divincolava. Se si fa una perizia si vedrà che c’è il gradino”.

 

Fonte ANSA
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Perchè chiede scusa? Bisogna dargli una medaglia, ed anzi bisogna far pagare alla famiglia Bifolco i costi per la pallottola, come in Cina.

  2. Sono frasi fatte dall avvocato, il carabiniere ha fatto una pazzia e logicamente la caserma e il suo capitano lo difendono, ma sanno tutti bene che è stato un errore di valutazione e alla fine ha perso la vita un ragazzino .
    Se la giustizia esiste , il carabinierie deve andare in galera o almeno deve perdere il posto
    Grazie e solo questa la verità , non si può uccidere nessuno se non si viene minacciati con un altra arma pericolosa.
    Questa e la legge per le forze dell ordine.

  3. Solidarietà piena al Carabiniere…..basta con i farabutti che diventano eroi. Mio figlio, così i figli delle persone dabbene non frequentano farabutti e sopratutto la mattina alle ore 3.00 dormono a casa. Qua subentra l’assoluta assenza di educazione civica fornita da genitori sui generis…..che poi si esibiscono in televisione senza chiedersi dove hanno fallito. Colpevolizzo i media per lo spazio dato a questa tristissima vicenda…..che in fin dei conti ha generato due vittime. Basta e ripeto basta con la sovraesposizione su fatti incresciosi a cui bisogna solo inchinarsi e meditare

  4. Sono parole scritte dall’avvocato, con il marciapede che ha inciampato. La migliore e affrontare il processo e ricordarsi che la legge é uguale per tutti.

  5. Non solo dobbiamo finirla, ma dobbiamo cominciare ad applicare leggi molto severe per questi delinquenti! Il carabiniere avrà sbagliato ma è ora che si usino mezzi più efficaci per intervenire quando si delinque. Poi ci lamentiamo se le forze dell’ordine fanno finta di non vedere e non ci difendono da questi delinquenti. Non si può invocare la giusta punizione per il carabiniere e fare finta che quei delinquenti erano anime innocenti. E non mi sembra che i commenti di quelli che vogliono la giusta punizione del carabiniere siano molto imparziali.

  6. Alla fine chi viaggia

    in tre su una moto, senza assicurazione, senza casco, senza patentino, contromano, senza fermarsi all’alt con un pregiudicato in sella è bambino, innocente e fatto pure santo.

    Ma per favore…

  7. Ma per piacere , il ragazzo sicuramente non era un santo, ma comunque oltre ad essere un bambino era anche disarmato.
    Il carabiniere ha fatto una stupidaggine e deve pagare come tutti i cittadini normali , non puoi estrarre la pistola se non si è minacciati con un altra arma. La conoscete la legge ?secondo me no.
    Non voglio dare ragione al ragazzo , ma anche il carabiniere ha sbagliato e deve pagare punto.

  8. Prova a leggere invece di sparare menzogne
    “l fatto che l’appuntato impugnasse la pistola col colpo in canna e senza sicura, sottolinea ancora il legale, è previsto dal regolamento dell’Arma per interventi come quello di venerdì scorso.”
    I poliziotti in america ti sparano punto e basta anche solo avvicinandosi in modo sospetto, voglio vedere come campano i nostri criminali li senza idioti come te che li proteggono.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.