Luci D’Artista 2014: Maraio, “E’ già boom di prenotazioni per i tour operator”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
47
Stampa
luci_artista_salerno_trafficoSalerno si prepara ad organizzare l’edizione 2014 di “Luci d’Artista”, l’evento invernale che richiama da anni ormai in città centinaia

di migliaia di visitatori che giungono nel per
iodonatalizio da ogni parte della Campania ma anche dalle regioni limitrofe, per assistere alla suggestiva e spettacolare mostra di opere d’arte luminose lungo le strade e le piazze cittadine. Un viaggio fantastico che farà scoprire soprattutto ai turisti una Salerno ricca di storia, arte, cultura capace di offrire mille occasioni per lo shopping e la degustazione di eccellenze enogastronomiche.

In merito abbiamo intervistato l’Assessore al Turismo del Comune di Salerno Enzo Maraio che conferma le grandi attese per l’edizione 2014 di Luci d’Artista: “Anche quest’anno stiamo registrando fortissimo interesse, un boom di prenotazioni per l’evento e tantissimi tour operator di Salerno che sono all’opera per vendere i pacchetti turistici che da tempo abbiamo realizzato. Tantissimi anche i tour operator nazionali ed internazionali che rivolgono sempre più attenzione alla manifestazione chiedendo informazioni al Comune ed agli info point per sapere tutte le notizie e le iniziative inerenti Luci d’Artista”.

“Ci aspettiamo anche per quest’anno – afferma Maraio – di consolidare il successo e di registrare una presenza importante di stranieri e di turisti nella nostra città insieme con i visitatori nazionali che già da anni ci seguono con affetto. Abbiamo creato a Salerno un’offerta turistica importante e non soltanto per il Mezzogiorno d’Italia ma per l’intero Paese”.

VIDEO INTERVISTA ALL’ASSESSORE AL TURISMO DEL COMUNE DI SALERNO ENZO MARAIO

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

47 COMMENTI

  1. Con 2 milioni di euro cosa ci fai? Chi lo fa? E come lo fai? Il comune non è un imprenditore privato che costruisce fabbriche per farci chissà cosa. Se hai una idea imprenditoriale vai in banca non al comune. Smettetela di dire che con quei soldi potremmo dare lavoro stabile. Il comune mette TUTTI nelle condizioni di poter lavorare con iniziative del genere. Il comune non è ufficio di collocamento. Smettete di cercare il posto fisso piovuto dal cielo ed inventatevi un fatica con le possibilità che avete intorno.

  2. i tour operator nazionali ed internazionali a Salerno ? ma che film s’avist ?si da CILENTO,AVELLINO,SARNO,PALMA CAMPANIA,BAIANO,BATTIPAGLIA,TORRE DEL GRECO,AGEROLA, ma chist e’ scem over

  3. sto morendo dalle risate, solo cavolate gli unici alberghi a salerno pieno sono excort altro che turisti ahahhaaaa

  4. Fate ridere .
    Le
    Luci portano soldi??? Ma a chi????
    Forse ad un paio di bar e rosticcerie
    Ma per piacere che questi pseudo turisti vengono a farsi la passeggiata e non comprano mai niente ,poi vanno nei loro paesi e acquistano i regali natalizi
    E Salerno??? Fa la faccia bella per l Italia come città turistica
    ( forse di paesani) oramai neanche i Salernotano escono per il casino che creano queste luminarie.
    Pulite le strade , le spiaggie ecccc
    I turisti che portano soldi sono ben altri

  5. Dunque, diciamo che dichiariamo turista un visitatore di Salerno che non sia né un abitante né uno che ci lavora. Senza chiedere le famigerate stime della prefettura, ipotizziamo presente di un milione di persone in 2 mesi e mezzo. De Luca parla di due milioni e mezzo, ma teniamoci stretti.
    Dunque se prendessero solo un caffè sarebbero 800.000 euro.

    Se 1 su 3 parcheggiasse una macchina 1 su 3 pagando mediamente 4 euro di parcheggio, sarebbero 800.000 + 1.300.000= 2.100.000 euro.

    Questo già giustificherebbe la spesa delle luci perché il saldo sarebbe zero ma ci sarebbe un giro di danari. Chiaramente stiamo ipotizzando un turismo da accattonaggio. La verità è che la spesa procapite è almeno di 15 euro. Il che giustifica ampiamente quello che voi inutilmente state cercando di smontare.

  6. Sono perfettamente d’accordo con Gianluca.Siete solo bravi a criticare, fare chiacchiere e nient’altro.Se non si fa nulla criticate, se si fa qualcosa si spendono i soldi dei cittadini…mettetevi d’accordo e decidete voi cosa fare.Noi potremmo vivere quasi esclusivamente di turismo ma dobbiamo farci un’analisi di coscienza e chiederci noi cosa facciamo perché ciò avvenga….io dico nulla.Ci vorrebbe prima una lezione di civiltà, manca la cultura da no. Partiamo da qui e poi cominciamo a ragionare e a discutere cosa è buono e cosa no.

  7. ma per piacere non diciamo idiozie, i visitatori non parcheggiano nei parcheggi pubblici a pagamento ma dove possono pur di non pagare comprono forse una tazzina di caffè e creano disagi a una popolazione già disagiata per le varie tasse imposte e che pagano le luminarie da festa di paese a qualche amico degli amici che in tutti questi anni si è arricchito.

  8. I parcheggi durante luci d’artista son sempre pieni. Poi non so se lasciano soldi altrove, ma intanto posti per parcheggiare non ce ne sono, quindi non so l’ultimo commentatore cosa volesse dire!

  9. Io sono a due passi dal centro faccio 500 metri sono in via dei Principati,ma ogni i TURISTI ? con accento lucano,dell’agro,dell’irpinia,del cilento, se questi sono turisti,cmq nemmeno passano Piazza Malta ,fanno corso,via mercanti,e villa comunale e a casa,queste e’ turismo?

  10. tanti di lor signori che si sentono salernitani `over`, evidentemente non hanno necessita` di spostarsi dalle loro case ne per lavoro ne per esigenze familiari e/o personali. Buon per loro ma altri hanno queste esigenze. Ben vengano le luci e i turisti (anche se uroturisti) ma non trovo giusto che chi abita al centro debba essere relegato all-isolamento per i mesi (non tre o quattro fine settimana) delle luminorie. Non per aprire altre polemiche, ma se al posto dell`orrido`ed inutile condominio privato (Crescent) ci si fosse limitato al parcheggio (utilissimo nonche` necessario per rimpinguare le casse comunali…. e di Salerno Mobilita`) ed all-abbellimento della piazza con strutture atte ad ospitare solo pubblici esercizi, i disagi delle luminarie sarebbero stati quantomeno attenuati. Ma parlare oggettivamente di talune problematiche con i `seguaci ad ogni costo` del Lux e`una perdita di tempo.

  11. Vi posso assicurare, da operatore, che la municipalizzata ci rimette (e anche di molto)! Certo, i soldi girano, ma ne potrebbero girare molti di più se si puntasse su un turismo di qualità piuttosto che di quantità. D’altronde come dare la colpa a qualcuno se siamo circondati da tre milioni di persone con pochi soldi in tasca? Secondo me va fatto un discorso di prezzi: far pagare tutti i servizi, dalla navetta alla fruizione del bagno nei bar! Si eviterebbe l’invasione degli Unni. Facciamo il conto del salumiere: meglio duecentomila persone che spendono cento euro a testa e non due milioni di ”cristiani” che vengono a ”sborsare” la dieci euro per la pizzetta ed il gelato al Nettuno. Tra risparmi di gestione (pulizia, manutenzione) e qualità della vita (inquinamento e traffico) la cittadinanza ne guadagnerebbe di salute! Certo che se dietro tutto ciò c’è il discorso delle prossime elezioni regionali dove il nostro beneamato sindaco utilizzerà tutte le armi a sua favore pur di propagandare la sua immagine, beh…siamo fritti! I fruitori delle Luci andranno via da Salerno con la bomboniera e dieci euro in tasca!!!

  12. mi dispiace contraddire il commentatore “giancarlo”, ma lo prego di verificare con attenzione quanto asserisce, perchè se per parcheggi pieni si intende dalle ore 18,00 alle ore 21,00 della domenica per me non sono pieni, altrimenti due sono le cose, onon si dovevono realizzare i parcheggi oppure si deve rivedere il costo dei parcheggi.saluti

  13. che popolo di provincialotti che siete, andatevene a vivere a contursi in mezzo alle pecore, li sicuramente vivrete bene e apprezzerete le feste paesane del sindaco. Ecco perché riamo rovinati in questo paese…siamo ultimi in europa per lo sviluppo…andiamo tutti a zappare che è meglio!!!

  14. Max, per ora abbiamo una città invasa da turisti con pochi danari, con le navi da crociera avremo sempre più turismo d’élite. L’importante è avere movimento e non una città semideserta.

  15. Sono un selvaggio cittadino del Cilento,vengo volentieri da turista a Salerno a visitare quello spettacolo di luci e per spendere i miei soldi dove e come voglio.Rione Carmine,lei che tipo di turista preferisce?? Quello Romano??? Quello Milanese o quello Napoletano??? Questi turisti vengono maggiormente nel Cilento e noi selvaggi veniamo a Salerno anche se profumiamo di letame biologico. Sappi Rione o Caprone Carmine che: Moneta Non Olet, tradotto per lei vuol dira che il Denaro Non Puzza. La Saluto Caprone di Salerno.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.