Malagò a Lotito: “Ora basta, stia lontano dalla Nazionale”. Lui: “Io cambio il calcio”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Lotito_pensierosoDopo le polemiche arriva l’invito ufficiale. A non farsi più vedere con la Nazionale. Il presidente del Coni Giovanni Malagò, «bacchetta» pubblicamente Claudio Lotito presidente della Lazio e consigliere federale della Figc. “Lotito sa perfettamente che ci sono momenti in cui la natura della persona deve mettere da parte quelle che sono le legittime possibilità che nessuno mette in dubbio” ha detto il numero uno dello sport italiano sulla presenza giudicata da qualcuno «ingombrante» del patron della Lazio durante e prima delle partite dell’Italia. “Semplicemente – ha poi aggiunto – ci sono cose non scritte che secondo me è importante che vengano prese in considerazione”.

LOTITO E GLI ATTACCHI. Domani si riunisce il nuovo Consiglio federale e le novità all’orizzonte sono tante. Prima fra tutte, il progetto di revisione dei campionati: la A a 18 squadre, la B a 20 fin dalla prossima stagione. E Lotito è scatenato.

Dice: La “sistematicità” degli “attacchi ricevuti in questi giorni” lascia supporre “un chiaro e gattopardesco tentativo di lasciar tutto così com’è”. Ma “già domani – aggiunge – in Consiglio verranno presentate una prima serie di proposte di riforma”.
“Gli attacchi ricevuti in questi giorni hanno raggiunto una sistematicità che travalica la fattispecie dell’evento, lasciandomi supporre che dietro alla campagna mediatica montata intorno alla mia presenza al fianco della Nazionale – presenza che peraltro ci tengo a ribadire, oltre ad essere prevista dal regolamento, non ha mai assunto un carattere invasivo o inopportuno, come già testimoniato più volte da diversi e autorevoli addetti ai lavori – vi sia un chiaro e gattopardesco tentativo di lasciar tutto cosi com’è”.afferma Lotito.
“Ma le dietrologie non ci scalfiranno.

La testa è tutta protesa al rinnovamento del sistema calcio in Italia, attuando quanto prima quelle riforme e quei cambiamenti che ormai sono diventati urgenti e improcrastinabili. E’ proprio per questo – conclude Lotito – che già domani alla riunione del consiglio federale verranno presentate in tal senso una prima serie di proposte”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Lotito, l’uomo ovunque, in ogni momento importante della storia. Sui social network i fotomontaggi si moltiplicano a velocità supersonica: il presidente della Salernitana appare nel celebre “Cenacolo” dipinto da L.daVinci, poi vicino a Mosè impegnato con le sue tavole della legge, vicino a Pozzo nel mondiale vinto dall’Italia nel 1938. Il Web ride per le sue esibizioni, qualcuna finanche comica, ma lui non fa una piega. Oggi é stato criticato finanche da Malagò per le sue intrusioni con la Nazionale a Bari ed Oslo. Naturalmente, impegnato com’è, non trova il tempo per vedere la sua, soltanto sua, Salernitana giocare. Ormai Mezzaroma è assente giustificato, in quanto in altre faccende affaccendato, compreso i suoi recentissimi problemi giudiziari.

  2. Lotito sa benissimo quello che può o che non può fare,perchè scacciarlo a priori?Se sta la,un motivo c’è,e questo motivo lo conosciamo tutti,solo malagò fa finta di non sapere.Ci ha fatto soffiare l’ennesimo calciatore dal benevento,anche se onestamente uno come mazzeo ora come ora non ci serve proprio,figuriamoci poi se si doveva fare anche un certo investimento importante in termini economici,quindi anche se sono un po incazzato con lui,non vedo il perchè Lotito deve stare lontano dalla nazionale,evidentemente non ha capito bene tecnicamente l’elezione di Tavecchio,Malagò si facesse spiegare bene come stanno le cose,e poi perchè attaccare sempre quello che Lotito fà?!!!

  3. mi pare più una controversia tra romanisti e laziali ( Malagò e De Rossi contro Lotito ) . Dispiace che i giocatori si inseriscano in diatribe che, come afferma Lotito, vogliono solo contrastare i cambiamenti previsti nella organizzazione del calcio. Basti pensare che contro l’elezione di Tavecchio erano contrari Juventus e Roma. Quarda caso chi sono stati i giocatori che hanno maggiormente criticato ed attaccato Tavecchio dopo le frasi famose ? Quelli della Roma e della Juventus ( De Rossi e Chiellini in testa ! ). Ordini di scuderia che sarebbe bene che i giocatori non seguissero.

  4. nella stessa piscina, addirittura si arrogano il diritto di farci la morale! Mai come oggi il calcio è marcio: tra razzismo, evasione, riciclaggio, operazioni estero su estero, giocatori che truccano e poi scommettono ….. e questi parlano pure? La colpa è solo nostra, popolo bue….1000 volte bue !!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.