Sanità, lavoro, Fondi UE e Sicurezza, De Luca: “Abbiamo una Regione morta”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Visita_Cantiere_Stazione_Marittima_7_De_Luca_panorama“Sulla sanità sono convinto che si può risparmiare tanto, ma non si possono attuare tagli lineari. Perché si determina un paradosso: i parassiti continuano a succhiare risorse dallo Stato e i servizi alla persona vengono ridotti. La logica deve essere contraria.

Tutto ciò si drammatizza ancor più nel Sud in generale e in Campania in particolare, dove stiamo registrando un declino storico: tutto ciò che a livello nazionale è un problema, in Campania è un dramma”.

Lo ha detto il Sindaco De Luca a LIRATV. Il primo cittadino di Salerno parlando di lavoro ha detto: “Sarei per avere, almeno per i nuovi assunti, una totale liberalizzazione nei rapporti di lavoro.

Per i primi 2-3 anni per i nuovi assunti nessun vincolo e gli oneri sociali se li carica lo Stato. So bene che non è la soluzione del problema, ma è una prima speranza. Sappiamo bene che l’incidenza reale dell’articolo 18 è molto limitata, ma ha un potere di blocco psicologico. Abbiamo bisogno di scelte coraggiose, come quelle fatte in Germania da Schröder. Ci vuole realismo: sono convinto che il 99% dei ragazzi sarebbero felicissimi di avere un impegno di lavoro anziché restare fermi ad aspettare non si sa cosa”. 

E poi sulla sicurezza anche alla luce degli ultimi fatti di cronaca aggiunge: “In questa situazione di crisi e di pesantezza, il problema della sicurezza rischia di diventare drammatica. I segnali che ci arrivano quotidianamente, soprattutto in alcune aree del napoletano e casertano, sono drammatici: se non riprendiamo in mano la situazione, e non so se ce la facciamo più, qui non potremo vivere più. E avremo necessità di chiedere aiuto allo Stato per avere le condizioni minime di sicurezza nei quartieri.

Ovviamente questo non è competenza della Regione, ma se c’è un minimo di autorevolezza politica si può anche avviare un’iniziativa con il Governo nazionale. Dobbiamo agire in tempi rapidi, se aspettiamo qualche altro anno non ci sarà più niente da fare e dovremo rassegnarci all’idea di un dimezzamento della popolazione campana nel giro di qualche anno”.

Infine la stoccata alla regione Campania: “In queste condizioni una Regione è morta. Questa settimana, soprattutto nell’area napoletana, c’è stato un autentico calvario tra manifestazioni e blocchi stradali. Se aggiungiamo il problema degli idraulico forestali, dei lavoratori dei consorzi di bacino, delle strutture socio-sanitarie; e se pensiamo che in questo quadro i Fondi Europei restano sostanzialmente bloccati, ci rendiamo conto che siamo al disastro totale. Eppure continuo a vedere il Presidente della Regione come un turista svedese, che di tutte queste cose non sa assolutamente niente. Sentiamo dire che la sanità è risanata, poi a settembre finisce il fondo per i laboratori di radiologia e i cittadini devono pagare le analisi di tasca propria o aspettare sei mesi. Questa non è una gestione da paese civile”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. È ti permetti di parlare di sicurezza? Prima eri uno sceriffo ora porti una stella di plastica. Feccia napoletana e rumena si sono appropriati di piazza ferrovia corso e lungomare….e cosa fanno i tuoi uomini?

  2. l’unico morto c’e’ l’ha lui….. nelle mutande…….
    hai rotto le palle…… ma se ti schifano anche i tuoi compagnelli di merende…. ma dove vai a fare il folosofo del piffero…… e basta con sti sermoni del medioevo…. hai proprio rotto… pensa ai tuoi guai…..

  3. X luky 99 la censura non funziona? Invece quando si parla di ordinariato militare senza offendere nessuno e affrontando problemi seri, come ho fatto un paio di giorni fa, semplicemente facendo informazione, SUBITO CENSURA. Fatevi un vero esame di coscienza e vergognatevi un pò.

  4. E’ evidente lo stato di alterazione mentale dovuto ad un attacco feroce di bile! Sarai diventato tutto giallo! Argomenti zero e per quanto riguarda gli insulti anche un c…..ne ne è capace. Non ti sforzare troppo potrebbe esplodere (il fegato).

  5. Perche’ un uomo cosi’ capace si è dimesso da capo dell’opposizione alla Regione Campania, che considera morta, ed ora si permette di esprimere critiche sull’operato della Regione? Credo, e non è solo un mio parere che chi abbandona la nave – Schettino docet – dovrebbe almeno avere il pudore di tacere…..

  6. Veramente il pudore di dimettersi dovrebbe averlo chi non riesce a spendere i fondi europei creando un danno enorme a tutta la collettività. E ” che ci azzecca” Schettino, paragoni a dir poco cervellotici!. Penso si sia dimesso per poter svogere bene l’incarico di Sindaco e per non cumulare due ”stipendi”.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.