Università: numero chiuso; Udu, accolti nuovi ricorsi 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Università_StudentiGli studenti della Seconda università di Napoli (Sun) che hanno fatto ricorso dopo il test di Medicina dello scorso aprile saranno immatricolati con riserva a partire dai prossimi giorni. Lo ha stabilito il Tar. A dare la notizia è l’Unione degli universitari i cui legali già lo scorso luglio hanno fatto ottenere a oltre 2000 ricorrenti delle università di Bari e Napoli (Federico II) l’immatricolazione con riserva. “E’ l’ennesima vittoria che otteniamo – commenta il coordinatore nazionale dell’Unione degli studenti, Gianluca Scuccimarra – sulle irregolarità che si sono svolte durante i test dello scorso 8 Aprile. Sono più di 500 studenti, tra la Sun e atenei vari, che vedranno tutelato grazie alla nostra associazione il loro diritto allo studio; ancora una volta è la legalità a trionfare. Ancora una volta i diritti degli studenti devono essere garantiti tramite il ricorso al tribunale amministrativo . E’ ora quindi che anche la politica si svegli e dia una soluzione concreta al problema dell’accesso all’università. Il Governo ha ripreso a parlare di scuola, ma non di università, un atteggiamento miope perché al mondo dell’istruzione bisogna guardare nella sua totalità e il tema dell’accesso è una delle priorità da cui ripartire. Le ordinanze degli ultimi mesi dimostrano che questo sistema sta crollando: il governo e il Miur – conclude l’Udu – si facciano carico del problema a stretto contatto con le rappresentanze studentesche del Cnsu (Consiglio nazionale degli studenti universitari). Noi non ci fermeremo”.

Fonte ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Secondo me i test di accesso non ci devono essere; non mi dicano che non ci sono gli spazi: se tutti gli studenti si iscrivono a medicina, vuol dire che rimangono vuote le aule delle altre facolta\’, quindi si possono usare per fli studenti di medicina del primo anno. Ognuno ha diritto di iscriversi dove vuole, sara\’ il corso dello studio che decidera\’ se sara\’ un buon medico, non un test in cui mi si chiede il nome dello zio di Dante…

  2. Gigi,non mancano solo le strutture,mancano i professori.Non puoi affidare classi di 300 persone ad un solo professore,significherebbe assumere altri docenti e come al solito non ci sono soldi (vabbé,sappiamo che fine fanno).

    A ciò aggiungici che medici,infermieri e fisioterapisti devono anche fare il tirocinio,quante persone possono accogliere le varie strutture?Se sono in troppi secondo me la qualità della loro formazione ne risentirà.

    Ma credo che comunque abbiano già trovato la soluzione:faranno entrare chiunque e bocceranno sonoramente durante il primo anno.Tempo pochi mesi e i futuri studenti rimpiangeranno il test…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.