Prosegue la campagna abbonamenti del Teatro Ghirelli di Salerno. Ad ottobre nuove creazioni ed iniziative

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
teatro_ghirelli_salernoProsegue la campagna abbonamenti per la stagione teatrale 2014/2015 del Teatro Antonio Ghirelli di Salerno. Programmata dalla Fondazione Salerno Contemporanea, Teatro Stabile di Innovazione che unisce il Comune di Salerno, l’Università degli Studi di Salerno e l’Associazione Assoli di Napoli, la nuova programmazione sottolinea, alla terza stagione di attività del teatro, la sua vocazione a polo culturale, impegnato sia nella produzione teatrale sia nell’ospitalità, intorno ai linguaggi delle arti e dello spettacolo della contemporaneità. 

La proposta artistica rafforza e consolida il teatro nel suo essere “luogo” di creazione e di ospitalità, d’idee e di confronto costante con la scena contemporanea, estendendo lo sguardo alla danza, alla musica, al cinema e alle arti visive. Tanto nelle ospitalità quanto nelle produzioni, le scelte sono orientate sulla varietà di linguaggi e contenuti, articolate in maniera omogenea al progetto artistico, di cui la stagione 2014/2015 continuerà a esserne espressione. Sono diciassette gli spettacoli proposti al pubblico, tra ottobre e aprile prossimi, al Teatro Antonio Ghirelli di Salerno con varie formule di abbonamento e fuori abbonamento, che identificano una relazione attiva e propositiva sul territorio ed evidenziano il forte carattere culturale del progetto. 

In dettaglio, undici titoli sono programmati nell’abbonamento 10+1 (l’undicesimo a scelta fra gli eventi fuori abbonamento) e sei titoli esclusivi della rassegna Exp(L)o.  Il cartellone proporrà testi di autori che vanno da De Filippo a William Shakespeare, da Paolo Sorrentino a Tony Laudadio, da Ludovica Rambelli a Carullo e Minasi, da Claudio B. Lauri a Silvana Grasso, da Berardi e Casolari a Lev Tolstoj. 

Un’importante partitura di visioni e di sguardi teatrali che coniuga il teatro d’autore, i classici e la contemporaneità, con allestimenti e rivisitazioni a firma di registi autorevoli del panorama teatrale come Francesco Saponaro, César Brie, Giuseppe Bertolucci, Iaia Forte, I Virtuosi di San Martino, Ludovica Rambelli, Andrea Rivera, Tony Laudadio, Carullo e Minasi, Luca Saccoia, Licia Maglietta. 
Sul versante della produzione teatrale, la Fondazione Salerno Contemporanea sosterrà le creazioni artistiche dei Virtuosi di San Martino, La repubblica di Salotto, e Ludovica Rambelli, Wrong Play, My Lord o The Mousetrap, spettacolo in lingua inglese, con cui inizia, dalla prossima stagione, la condivisione dinamica di un percorso di produzione e ricerca. 

La programmazione in abbonamento al Teatro Antonio Ghirelli prenderà il via giovedì 23 ottobre con lo spettacolo Dolore sotto chiave di Eduardo De Filippo, per la regia di Francesco Saponaro, con Tony Laudadio, Luciano Saltarelli, Giampiero Schiano. L’allestimento, accolto con grande successo alla recente edizione del Napoli Teatro Festival Italia, prosegue nella direzione intrapresa la scorsa stagione con Fausto Russo Alesi in un’originalissima versione di Natale in casa Cupiello. I capolavori di Eduardo De Filippo, di cui ricorre il trentennale dalla scomparsa, acquisiscono nuova linfa, attraverso la messa in scena di nuovi e originali allestimenti. Le repliche dello spettacolo di Francesco Saponaro saranno impreziosite dalla messa in onda dell’omonimo radiodramma Rai (1958). 

A seguire, in ordine di successione, gli allestimenti di Iaia Forte (Hanno tutti ragione) testo del Premio Oscar Paolo Sorrentino, I Virtuosi di San Martino (La repubblica di Salotto), Ludovica Rambelli, (Wrong Play, My Lord o The Mousetrap), Tony Laudadio (Un anno dopo), Carullo-Minasi (Due passi sono), Luca Saccoia (L’anima buona di Lucignolo), Licia Maglietta (Manca solo la domenica), Cesar Brie (In fondo agli occhi), Giuseppe Bertolucci (Karenina – prove aperte d’infelicità). 

Lo spettacolo Antigone – una guerra civile di Mirko De Martino, in scena dal 23 gennaio 2015, aprirà la rassegna Exp(L)o, numero zero di un percorso “esplorativo” sulle realtà artistiche del territorio campano. A seguire, in ordine cronologico, gli allestimenti di Francesco Nappi (Matrimoro), Maria Teresa Ingino (Apnea), I Posteggiatori Tristi, Nicola Vicidomini (Scapezzo), Libero De Martino (La femme acephale). Focalizzate su linguaggi specifici differenti, ma unite nell’obiettivo di disegnare “percorsi di senso”, le rassegne e gli eventi al Teatro Antonio Ghirelli rappresentano appuntamenti importanti della stagione, arricchendone la proposta culturale con spettacoli di teatro e perfomance, arti visive, musica e percorsi specifici su linguaggi altri della scena. 

Spazio alle arti visive con Cinema tra reale e teatrale, a cura di Antonella Di Nocera in collaborazione con Parallelo 41, per un percorso di visioni con documentari di cinema del reale e approfondimenti di autori e opere di teatro. Un ciclo di appuntamenti incentrati sulla rivisitazione in chiave moderna dell’opera lirica e del teatro musicale in genere saranno programmati in ErasMusica a cura di Ambra Sorrentino, da un’idea dell’Associazione Gitap in collaborazione con Fondazione Salerno Contemporanea. Giunge alla terza edizione Un fiume in jazz, rassegna di musica a cura di Stefano Giuliano, che mira a colmare la carenza di spazi dove far esibire i grandi professionisti del jazz di Salerno e della Campania. 

La rassegna Femminile Palestinese – di storia in storia, a cura di Maria Rosaria Greco, al suo secondo anno di vita, sarà un focus sulla narrazione di un popolo, cui viene negata la propria identità, culturale e nazionale. Un percorso che recupera la memoria tramite storie, immagini, suggestioni “Il progetto Fondazione Salerno Contemporanea assurge, sempre più, a luogo di creazione identitaria di un territorio, in relazione attiva con un pubblico vasto ed eterogeneo che si avvale della preziosa collaborazione diretta dell’Università di Salerno. Lavoreremo insieme su progetti specifici, affinchè “il teatro” sia luogo d’incontro attivo, studio e ricerca, e propositivo della vivacità culturale, e che sia attraente per i giovani e gli adulti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.