Miracolo di San Gennaro. L’area pedonale di Via Duomo bloccata dalle auto blu di potenti, suv e istituzioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
miracolo_san_gennaro_napoli“Neanche San Gennaro è riuscito nel miracolo di evitare la distesa di auto blu parcheggiate in modo vergognoso nell’area pedonale di Via Duomo – denunciano Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della radiazza – per assistere alla funzione religiosa di stamattina.
Abbiamo contato oltre 160 auto di ogni tipo e grandezza di istituzioni, militari, forze dell’ordine e vip con suv a cui è stato permesso di invadere l’area pedonale dove per i cittadini normali era obbligatorio muoversi a piedi mentre i potenti di turno potevano invadere interamente la strada creando gravi problemi di sicurezza visto che in caso di emergenza Via Duomo non era adatta ad essere utilizzata come via di fuga per le migliaia di fedeli presenti che hanno avuto difficoltà a muoversi e sono rimasti anche “schiacciati” sulla auto.
Lo dimostra il fatto che la processione del Santo è rimasta bloccata ad un certo punto proprio a causa delle tante auto che di fatto limitavano notevolmente il passaggio delle persone. Clamoroso notare che nonostante il super dispiegamento di forze di polizia a farla da padroni erano gli abusivi di ogni tipo dai parcheggiatori agli ambulanti.
Addirittura gli autisti delle auto blu rispondevano male alle persone anziane che cercavano di spostarsi chiedendo aiuto tra la distesa di macchine blu parcheggiate ovunque. Non crediamo che questo sia un modo sano e corretto di onorare il Santo patrono di Napoli. Si tratta dell’ennesimo segnale di grande degrado culturale e sociale su cui è necessario fare una profonda riflessione”.
“Davvero lo Stato ha dato una pessima immagine di se stamane. Sembravano due mondi opposti. Da una parte il popolo a piedi – hanno dichiarato il Presidenti della II e VIII Municipalità Francesco Chirico e Angelo Pisani – dall’altra i potenti con le auto blu parcheggiate dove non si dovrebbe”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.