Museo dello Sbarco di Salerno: Tommaso Binga presenta la mostra “Involontari di Guerra”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Museo_dello_SbarcoLa Fondazione Filiberto Menna – Centro Studi d’Arte Contemporanea, in collaborazione con
il Museo dello Sbarco e Salerno Capitale, è lieta di annunciare la mostra personale PER GLI
INVOLONTARI DI GUERRA di Tomaso Binga, a cura di Antonello Tolve e Stefania Zuliani.
L’esposizione, che verrà inaugurata negli spazi del Museo dello Sbarco e Salerno Capitale (in via
Generale Clark 5) sabato 27 settembre alle ore 18.30, sarà visitabile dal 27 settembre al 01
dicembre 2014.
Nel corso della sua lunga ricerca, iniziata negli anni Settanta del Novecento, Tomaso Binga non ha
mai smesso di sperimentare i differenti linguaggi dell’arte – la scrittura, la pittura, il disegno, la
performance – con ironia e tensione etica, mantenendo sempre viva l’attenzione per le
contraddizioni e le tensioni della storia contemporanea. PER GLI INVOLONTARI DI GUERRA, la
mostra-installazione realizzata in dialogo con gli spazi e, soprattutto, con i contenuti del Museo
dello Sbarco e Salerno Capitale, documenta in maniera efficace l’ispirazione di denuncia e, assieme,
la qualità poetica del lavoro di Tomaso Binga, che attraverso un allestimento interamente giocato
sul valore denso della scrittura, sempre a un tempo testo e immagine, propone un intervento tanto
poetico quanto corrosivo.
PER GLI INVOLONTARI DI GUERRA esprime infatti un’intenzione di critica che se da una parte si
lega al lavoro artistico-epistolare della durata di un anno chiamato ti scrivo solo di domenica perché
solo la domenica «è l’unica giornata femminile della settimana» o al confessore elettronico del
1989, dall’altra riprende e rinnova le Riflessioni a puntate, un lavoro iniziato nel gennaio del 1991
con la guerra del golfo e durato un anno intero. Un’opera particolarmente significativa per la sua
capacità di coinvolgimento (una cartolina veniva spedita ogni mese a 280 persone di tutto il mondo)
e per la sua capacità di leggere e riscrivere il presente, le sue lacerazioni che, in un contesto storico
purtroppo ancora segnato da conflitti, trova nuova, urgente attualità.
La dodicesima cartolina di questo progetto è dedicata, appunto, agli involontari di guerra, una sorta
di armistizio di stroncatura (Binga), un momento in cui «la forza irrompente della scrittura
poetico/performativa» diventa «evento epistolare-sonoro di denuncia sociale», come attesterà anche
l’inedita performance poetica Per gli involontari di guerra, accompagnata dal contributo musicale
della band I Pinco Pallini – Mariano Cuofano (voce e chitarra), Mimmo Laurenza (basso), Michele
Vassallo (sassofono e tastiera), Serafina Perrotta (batteria).
In occasione dell’inaugurazione della personale, la prima che l’artista tiene nella sua città d’origine,
verrà inoltre presentato il volume Tomaso Binga. Scritture viventi (a cura di Antonello Tolve e
Stefania Zuliani, Plectica Edizioni, Salerno 2014).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.