Droga e scommesse illegali, arresto e sequestri della GdF nel salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
finanza_gdf_nuovaI militari della Compagnia di Scafati, nell’ambito dell’intensificazione delle attività quotidiane finalizzate al controllo economico del territorio, hanno effettuato due distinti interventi operativi volti, rispettivamente, alla repressione della produzione e spaccio di sostanze stupefacenti, nonché al rispetto della normativa inerente ai giochi e alle scommesse, oggetto di monopolio statale.

Durante la prima operazione, le “Fiamme Gialle” hanno rinvenuto una pianta di marijuana, dal peso di 7 chilogrammi e mezzo, occultata all’interno di un giardino annesso ad un’abitazione di Scafati e, seppur non favorita dalla variabilità del clima della scorsa estate, cresceva rigogliosa protetta da occhi indiscreti.

L’intuito investigativo dei militari, impegnati nella quotidiana azione di pattugliamento del territorio, ha condotto all’individuazione dell’illecita coltura, con susseguente perquisizione del giardino e dell’abitazione privata del responsabile.

La predetta condotta delittuosa è stata segnalata alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, che ha disposto l’arresto del responsabile.

Sempre in Scafati, infine, i baschi verdi della Compagnia, all’esito di un controllo effettuato presso un locale commerciale, hanno constatato l’esercizio di una vera e propria sala scommesse abusiva, ove si effettuava la raccolta di puntate su eventi sportivi per conto di un bookmaker straniero avente sede in Austria, non autorizzato ad operare sul territorio nazionale.

I militari, nell’occasione, hanno sottoposto a sequestro il locale commerciale, ove ufficialmente si esercitava il commercio di articoli di cartoleria, unitamente a tutte le attrezzature rinvenute al suo interno, tra cui 7 postazioni personal computer complete, 4 stampanti termiche, un fotocopiatore, 8 televisori, un apparato modem e denaro contante, frutto dell’illecita attività.

Sia il titolare dell’attività commerciale, sia un giocatore avventore, che poco prima aveva scommesso nell’agenzia abusiva, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore, rispettivamente per la raccolta abusiva di scommesse su eventi sportivi per conto di allibratore straniero non autorizzato e la partecipazione a scommesse clandestine.

Il bilancio delle operazioni condotte dai militari in forza al Comando Provinciale Salerno, oltre ad essere l’ennesima conferma della cura con cui la Guardia di Finanza procede al controllo economico del territorio, sottolinea la costante attenzione posta dal Corpo nell’espletamento delle quotidiane attività operative volte alla prevenzione e la repressione di ogni forma di illegalità.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.