A Paestum va in scena il 4° torneo nazionale di Surfcasting, organizzato dall’Aspd Cava Team

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Coni_torneo_pescaLo spettacolo della pesca sportiva dalla spiaggia torna a far tappa nella provincia di Salerno. Per tutti gli amanti e gli appassionati di questa affascinante disciplina, la data da cerchiare in rosso è quella di sabato 4 ottobre 2014, quando sulla riva del mare di Capaccio Paestum, prenderà il via il 4° Trofeo nazionale di Surfcasting (specialità di pesca sportiva che si effettua dalla spiaggia, con robuste canne, capaci di lanciare esca e piombo a distanze considerevoli dalla riva). L’evento organizzato dall’A.S.P.D Cava Team del presidente Giuseppe Russo, si svolgerà sulla spiaggia del lido Mediterraneo e vedrà tra i partecipanti oltre cento tesserati che arriveranno da ogni parte d’Italia per vivere una giornata di sano agonismo all’insegna del divertimento e dell’amicizia. Parteciperanno al 4° trofeo nazionale di Surf Casting società provenienti da Foggia, Roma, Reggio Calabria, Napoli, Caserta e dall’intera provincia di Salerno. Ma a impreziosire ed elevare notevolmente il livello della kermesse ci saranno anche alcuni elementi della nazionale italiana quali Aida Morabito, le sorelle Vincenza, Maria e Rosa Lubrano e Giuseppe Francone.

La gara prenderà il via alle 18 (il raduno è fissato per le 15) e, come previsto dal regolamento, andrà avanti per cinque ore durante le quali i partecipanti dovranno provare a raccogliere quanto più pescato possibile. Poi si passerà alle operazioni di pesatura (saranno assegnati 50 punti per ogni preda più un punto per ogni grammo), al termine delle quali sarà stilata la classifica finale del 4° trofeo nazionale di Surfcasting che consentirà di procedere alle premiazioni. Gli organizzatori dell’evento Giuseppe Russo, Gioacchino Sorrentino, Mauro Buono, Roberto Citro, Rocco Pierri, Agostino Milite hanno curato il tutto nei minimi dettagli per allestire una manifestazione sportiva di primissimo livello. “Quest’anno prevediamo la partecipazione di almeno cento agonisti – spiega il presidente del Cava Team, Giuseppe Russo -. Per questo motivo nessun componente della squadra “Cava Team” parteciperà all’evento agonistico ma saremo tutti impegnati nelle fasi organizzative per assicurare ai partecipanti il miglior comfort possibile. L’obiettivo è di avere anche la presenza del pubblico in modo da apprezzare e valorizzare una disciplina sportiva che non sempre viene presa in considerazione nel modo adeguato”.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento – andata in scena stamane nei saloni del Coni provinciale – hanno preso parte anche il delegato provinciale del Coni Salerno, Domenica Luca e il presidente della sezione provinciale Fipsas Salerno, Alberto Gentile.

IL SURFCASTING. Il surfcasting (letteralmente “lancio sull’onda”) è una modalità di pesca sportiva che si effettua dalla spiaggia, con robuste canne, capaci di lanciare il complesso terminale (esca e piombo) a distanze considerevoli dalla riva. Nel corso degli anni questa tecnica di pesca ha subìto molteplici modifiche. Inizialmente il termine veniva utilizzato per indicare l’azione di pesca ottenuta attraverso il lancio di un’esca in acqua (casting) in presenza di un moto ondoso di tipo oceanico (surf), dovuto alle quotidiane forti escursioni di marea. Con il passare del tempo, però, il termine è stato un po’ assimilato e il surfcasting si è trasformato nella classica pesca dalla spiaggia, possibilmente in presenza di moto ondoso. In alcuni luoghi del mondo vengono sfruttati proprio i momenti favorevoli di marea che innescano a riva una precisa catena alimentare.

Sulle nostre rive sabbiose il surfcasting ha trovato modalità originali che lo accumunano a quello praticato su tutte le coste del Mediterraneo. In assenza di importanti correnti di marea che sollevano dal fondo il nutrimento utile all’alimentazione dei pesci e alla creazione della già citata catena alimentare, sarà la mareggiata creata dal vento a sostituire lo stesso fenomeno. Inoltre nel nostro mare ci sono una serie di pesci che durante le stagioni miti vivono e si alimentano nei pressi della linea litorale, anche con mare sostanzialmente calmo e ciò consente una proficua pesca anche in condizioni di surf non canoniche. Nel Mar Mediterraneo, la stagione del surfcasting va da ottobre ad aprile, periodo durante il quale le mareggiate portano allo scoperto gli organismi bentonici che costituiscono la base alimentare accumulatasi durante l’estate.

Il surfcasting agonistico ha trovato negli anni canoni e denominatori comuni per paesi e per località dalle caratteristiche molto differenti. In tal modo la specialità si è trasformata in una più generica pesca a fondo svolta principalmente con rive sabbiose. Inizialmente l’attività agonistica legata al surf casting in Italia si svolgeva esclusivamente in notturna mentre negli ultimi tempi c’è stato un progressivo adeguamento alle pratiche internazionali. La tipologia dei pesci ricercati durante le gare si è enormemente allargata: dai soli grufolatori (principalmente mormore), si è passati a pesci legati al ciclo stagionale e che hanno modalità di alimentazione non connesse al fondo (aguglie, lecce stella, occhiate o boghe).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.