Crescent tagliato di un piano per trovare l’intesa e andare avanti con l’opera

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
35
Stampa
De_Luca_plastico_Crescent_5Crescent ridotto di un piano ed eliminazione di una delle due torri. Potrebbe essere questa la strada seguita dal Comune per modificare l’opera mitigandone l’impatto paesaggistico ed ottenere i via libera per andare avanti. Si tratta, al momento di indiscrezioni giornalistiche riportate dai quotidiani oggi in edicola. In particolare Mattino e Corriere del Mezzogiorno sottolineano come l’architetto Giorgio Cui, direttore dello studio di Riccardo Bofill e master planner per il Crescent, è da questa mattina a Salerno per un incontro al Comune.

La riunione, tecnica, è l’ennesimo indizio sulla possibilità che l’amministrazione e i progettisti stiano rivedendo l’opera pubblica per tentare un accordo con la Soprintendenza. Dell’ipotesi di ridurre di un piano il Crescent aveva parlato già ieri il deputato grillino Girolamo Pisano: “E’ da censurare ogni ipotesi, che pure sembrerebbe al vaglio della Soprintendenza di rilascio di un parere favorevole – ha precisato il parlamentare in una nuova interrogazione al ministro – con prescrizioni riduttive eliminazione di un piano del Crescent sia perché insuscettibili di mitigare o ridurre l’impatto paesaggistico dello smisurato edificio e sia perché sarebbero facilmente superabili, se non adeguatamente motivate, in sede di ricorso amministrativo”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

35 COMMENTI

  1. Abbattimento. Così oltre i 10000 che hanno ruotato intorno x la realizzazione c’è ne saranno altri 10000 x l abbattimento ah ah ah

  2. Classica soluzione all’italiana, meglio due feriti che un morto. Un escamotage per nascondere le responsabilità della sovrintendenza e della magistratura, i veri colpevoli del papocchio. Non ci si può accorgere ad opera finita di eventuali illegittimità, così tutto diventa relativo e non si ha più certezza di niente. I cittadini, gli imprenditori, gli investitori devono sapere con chi hanno a che fare, altrimenti vanno ad investire altrove.

  3. Non esiste nessuna illegittimità e nessuna possibilità di abbattimento, lo dico ai “cittadini” testa dura che ascoltando la campana grillina continuano a dire la stessa bugia.

    Esiste un parere paesaggistico che esula da qualsiasi legge e che si fonda sulla sensibilità soggettiva di un individuo: il sovrintendente.
    Che è lo stesso che ha per esempio accettato a Cava lo scempio di piazza Municipio e il delirante nuovo trincerone ferroviario.

    Credo di essere stato esauriente.

  4. se si parla di ridurre il numero dei piani e la mancata costruzione di una delle torri……vuol dire che qualcosa proprio non andava bene………..Ergo se tanto mi da tanto traetene voi le conclusioni.

  5. La soluzione di un piano in meno appariva logica già dalla fase progettuale. Perché non ci hanno pensato prima?
    Un’altra furbata ben condita da interessi, guadagni extra per molti, ecc.

  6. Io non ascolto nessuno forse tu ascolti chi ti dà a mangiare. Sei un ignorante in materia é questo è più che esauriente. E se fai riferimento al beneplacito sulla iter da parte del ministro esso si riferisce all iter ma non sul contenuto ossi a se all interno hanno scritto che il crescent è un gabinetto e invece non lo é commettendo qualunque errore o abuso a loro non interessa. Tant’è vero che x il contenuto Dell iter sono tutti rinviati a giudizio. Caro Gianluca cambia padrone che tanto é alla frutta.

  7. Bisogna abbatterlo completamente perchè sono appartamenti creati per gente ricca. Ce n’era qualcuno prenotato anche( per scarano) .L’obbrobrio creato, non da niente di utile alla popolazione se non quella di aver deturpato in modo criminale uno dei migliori quadri naturistici della nostra ex bella cittadina salernitana.

  8. Tutto fumo ed aria fritta. In Italia non c\’è certezza di diritto . Se il Crescent non andava bene perché la Soprintendenza non lo ha detto per tempo (quasi 6 anni )? Tutto gravita attorno a questo strano Soprintendente/nza, che prima da parere favorevole poi se lo rimangia poi ne dà altri ancora. Ma come vogliamo andare avanti con Grillini, Magistrati e Soprintendenti, chi volete che investa denaro uomini e mezzi se un comitato di avvocati di mezza tacca, donnette urlanti, professori universitari falliti riescono a bloccare un’opera del genere pur in presenza di un iter legittimo (consiglio di Stato). Povera Italia ostaggio di ecologisti animalisti pseudo paesaggisti e prossimamente degli islamici.

  9. S’addà menà nterra e basta!Inutile giochicchiare sui cavilli!Restituire la zona BONIFICATA ai Salernitani,TUTTI,e poi farsi da parte.
    Non sono nè un grillinno,nè uno del pdl,nè uno del pd,ma semplicemente uno che ama Salerno.

  10. E’ una vergogna…..non capisco dove sia la differenza tra il Crescent ed il Fuenti che venne abbattuto….sono identici, la differenza sta soltanto nella cittadina ma il pugno, nello stomaco ed in faccia, è uguale. E’ proprio vero: l’Italia è fatta per i furbi e non per gli onesti!!!!!

  11. Ma che fai l’urbanista x caso??? Ignorante un’opera del genere senza autorizzazione paesaggistica è illegittima…Il trucchetto dei 60 gg tra comune e soprintendenza non serve a niente, il parere ci deve essere…cosa pensi che vale la stessa regola di un pergolato in costiera?? Ma poi voglio sapere che mestiere fai??Xké se sei architetto, ingegnere o geometra, ti consiglio di tornare sui banchi, se non sei nessuno dei tre sei pregato di stare zitto xkè non sei competente in materia.

  12. Serna ma cosa scrivi? Il crescent è un opera meravigliosa sublima realizzata rispettando le norme urbanistiche e paesaggistiche, da lavoro a milioni di persone e pensa …..durerà nei secoli se nettuno o Poseidone la notte x invidia non lo saboteranno .

  13. Sarei curioso di conoscere il tuo sondaggio che io ignoro, e siccome tu sei uno che sa tutto, fammi il piacere di mostrami il sodaggio di Nando Pagnoncelli. Però nel frattempo curati i nervi perchè offendere la gente in maniera anonima è molto facile, e ti si potrebbe rispondere in maniera altrettanto offensiva. Ma almeno da parte nostra c’è un pò di calma e soprattutto di educazione

  14. Crescent o non Crescent? Questo è il dilemma dei salernitani…manco non ci fosse una crisi che ci sta divorando giorno per giorno. Come è vero il detto che “chi ha la pancia piena non crede a chi sta digiuno…” Insomma al posto di fare come sul Titanic “la musica suonava mentre la nave affondava” pensiamo a dove trovare lavoro per i nostri figli. Lasciamo lavorare in pace chi deve decidere sulla sorte del Crescent (il mio parere vale quanto il vostro, e sinceramente debbo dire che è veramente brutto…e antiestetico ma tant’è… ) abbiamo perso già troppo tempo in chiacchiere inutili.

  15. Caro ciccio…il soprintendente, all’epoca, era un’altro…tazza e cucchiaio con il ns sindaco. Non vi è nessun parete favorevole ma un semplice silenzio della sprintendenza che è avvenuto durante il periodo di ferie estive…guarda caso.Ora la patata bollente è passata al nuovo soprintendente che, secondo la sentenza del Consiglio di Stato, deve per forza emettere un parere. Hai ragione sul fatto che, come di solito succede in Italia, le cose prima le fanno fare e poi te le boccano, ma qst è tipico del ns paese. Comunque sta il fatto che se questa cosa dovesse avere parere favorevole allora in costiera, su a sala abagnano e su tutto il territorio sottoposto a vincolo paesistico ognuno di noi potra fare quello che cavolo vuole perché il Crescent non si inserisce, vuoi per la tipologia edilizia, per la forma, per i colori ecc… nel contesto paesistico..Il fatto sta che De Luca, con le sue manie di onnipotenza vuole fare il bello e il cattivo tempo a Salerno e vuole riprodurre piazza Plebiscito a Salerno. Deve solo ricordarsi che quella a Napoli ha una storia il Crescent che storia ha??? E semplicemente un condominio privato per persone di alto ceto sociale il che non giusto xké quella superficie è anche del salernitano dia basso ceto sociale. Cmq vediamo come andrà a finire…

  16. Ma piazza Plebiscito già aveva una storia prima di edificarla? Ma perchè non rifacciamo le Chiancarelle? Il sindaco e il sopraintendente erano proprio tazza e cucchiaio o culo e camicia? Ma in costiera amalfitana e anche dove sono i vincoli già fanno come gli pare o tutto va bene? E allora in piazza della libertà non potranno chiedere la carità quelli di basso ceto sociale? La patata bollente provocherà delle scottature al nuovo sopraintendente?

  17. Tutto giù??? Anche i comunisti hanno buttato tutto giù sempre verso il basso e l’appiattimento.Si al Crescent, e si anche a grattacieli da 250 piani.

  18. Il Crescent si farà così com’è stato progettato da Bofill. Per gli scienziati che mi hanno apostrofato prima, dico che non sono un tecnico ma soltanto un cittadino, fortunatamente non nullafacente, come la gentaglia che in questi anni sta inutilmente cercando di sabotare i progetti del sindaco De Luca, la cui parabola, mi dispiace per voi, è ancora ascendente.

    Ci vediamo fra qualche anno per un aperitivo in Piazza della Libertà.

  19. Non so chi mi ha risposto, devo dire in maniera pacata (una volta tanto). Su questo blog ci sono prevalentemente millantatori (probabilmente sono quelli che abitano nel condominio Inail che ritengono la vista a mare di loro proprietà). Devo però ripeterti che questa storia è paradossale. Da un lato, si invoca in Italia il silenzio assenso per tutte le procedure burocratiche (al fine di accelerare i tempi) dall’altro solo per il Crescent questo non deve valere, solo perché un pugno di fanatici, grillini, avvocati di mezza tacca (tutti con la casa al centro di Salerno e pieni di soldi) da snob non vogliono altri “occupanti” il Centro cittadino. Ti dico anche che mi sono informato: il silenzio assenso ha riguardato solo il progetto urbanistico (Pua), mentre per i successivi 5 pareri (progetto definitivo) e varianti ci sono pareri favorevoli espliciti (tra l’altro anche dell’attuale Soprintendente). Dunque si può ammetter che un Ente (la Soprintendenza) che normalmente latita su tutto (come per il Fuenti), prima se ne infischi poi tirata per i capelli cambia parere. E i soldi ed il lavoro fin qui cacciati chi li rimborsa. a mio parere la Soprintendenza/nte per quello che si chiama “illogicità del procedimento”.
    Aggiungo, inoltre, che mentre le altre tipologie di vincolo hanno una ragion d’essere, quello paesaggistico no! Esempio il vincolo idraulico dà motivate distanze dai fiumi per motivi di sicurezza, quello paesaggistico è solo aria fritta ed solo discrezionalità della Soprintendenza (per me Ente inutile).
    Potrei continuare all’infinito, ma tanto discutere è inutile i posteri vedranno e giudicheranno.

  20. A tutti quelli che sono indrottinati dalle mezze tacche dei cinquestelle io dico: perché non lasciate Salerno e i salernitani a vivere in pace con il loro Sindaco?? Dove eravate quando in quella zona vi erano prostitute e varia umanità?? Che fate volete mettere le mani sul tesoro senza nemmeno faticare per conquistarlo?? Per prima cosa andate a lavorare, create lavoro per i vs. concittadini, fate un bel bagno di umiltà. Alla fine quando avrete creato qualcosa che valga la pena di valutare da parte della cittadinanza, vi fate vedere. Ma non prima. Sappiate che la città è con De Luca che vi piaccia o no. E non servirà a nulla tutta l’ammuina che state creando perché vi si ritorcerà contro. Ma come c’era il cementificio in piena città e nessuno ha fatto nulla!! Le ‘chiancarelle’ con i depositi industriali in piena città e nessuno parlava!! Forse voi non ricordate le prostitute e i travestiti a Piazza della Concordia, quando dopo le ore 22 non più possibile girare in città con la famiglia. E vogliamo parlare del centro storico?? Prostitute, sigarette di contrabbando, ecc…. volendo posso continuare ancora con le descrizioni.
    Quindi prima di parlare di De Luca e della sua amministrazione studiate un po’ di storia di Salerno.

  21. X Gianluca.
    ..si capisce da come scrivi che sei un “prezzolato” di DeLuca, magari in qualche società partecipata, affogata dai debiti per il carrozzone di impiegati senza titoli che ha inglobato in questi anni.
    Ti volevo solo ricordare che piazza della libertà non c’entra nulla con il Crescent, la piazza la stiamo aspettando da diversi anni, ma non si sa nulla, non vediamo nessuna battaglia differentemente da quanto o accade per il condominio privato Crescent. Come mai ?
    Infine l’area é stata tolta a chiancarellai ed é stata data ai camorristi….. Quali interessi ?
    Gli stessi che animano te in questa discussione.

  22. Ma tu il sabato sera a qst’ora nn hai nulla da fare che commentare qst notizie???Sei proprio un De Luchiano sfigato…ma fatti una sc….ta al posto di perdere tempo qua sopra…cmq ritornando al tuo commento io mi domando, a parte l’ex cementificio, su cui ti do ragione, peró poteva pensare bene di fare qualche parcheggio bianco…cmq per ripulire una città dalla gente putrefatta, come quella che hai citato, c’è bisogno di costruire questo popó di roba o basta ripulire quelle zone dalla fetenzia e sistemare le aree, come ha fatto in gran parte della città….

  23. Certo è che se questo frangionde o diga foranea o sfregio permanente per la città di Salerno,lo avessero fatto erigere i Grillini,lo sdegno sarebbe stato lo stesso.Credo non si possa avere parere diverso se si appartiene ad una frangia politica o ad un’altra.Non mi sorprenderebbe inoltre,che la spiaggia di Santa Teresa,venisse utilizzata da nuovo stabilimento balneare privato,ad uso dei residenti Crescent e per gli ospiti dell’albergo che istallerebbero in una delle torri che fanno parte del progetto.Quindi addio anche alla spiaggia libera con grande sollievo per gli utilizzatori attuali,tanto ci verranno a dire “Era cosi’ degradata,ora vedete cosa abbiamo realizzato”,frase già molto in uso.

  24. Non sono uno sfegatato tifoso del sindaco,sono ambientalista nel vero senso della parola(per cui nella zona del Crescent non vedo niente di naturalistico da preservare).ma dopo l’ostruzionismo vacuo dei Grillini e fuori luogo dell’opposizione si radica sempre più la convizione che costoro di Salerno se me fottono!..tranne quelli del palazzo inail e dei ricconi del centro che non vogliono perdere la vista mare!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.