Strage a Sassano: auto piomba sui clienti ai tavoli del bar, morti quattro giovani nel salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
23
Stampa
auto_bar_incidente_sassano_3Quattro persone sono morte ed una è rimasta ferita gravemente da un’ auto di grossa cilindrata che ha investito gli avventori di un bar a Sassano in provincia di Salerno.  Il terribile incidente si è verificato intorno alle 17 di domenica pomeriggio, quando il conducente di un’auto di grossa cilindrata ha perso il controllo della macchina. La vettura si è letteralmente schiantata sui clienti del bar nella piazza della frazione Silla di Sassano compiendo una strage. I quattro morti, due dei quali minorenni, non hanno avuto scampo. Due delle vittime dell’incidente sono figli del titolare del locale. Si tratta di Nicola Femminella, 23 anni e del fratello Giovanni, 17. Secondo la prima ricostruzione dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri accorsi sul posto, il conducente della Bmw, che procedeva a forte velocità, ha perso il controllo dell’auto su un rettilineo, al termine del quale si trova il locale. All’interno diversi giovani stavano assistendo alle partite in tv. Tre delle vittime sono morte immediatamente, la quarta durante il trasposto in ospedale.
Incidente_SassanoAltre persone sono rimaste ferite nell’impatto. Quattro i morti ed una quinta persona è ricoverata in gravissime condizioni. Per gli altri ferite lievi. Il conducente della BMW  è rimasto anch’egli ferito, in modo non grave ed è ricoverato all’ospedale di Polla. Secondo una prima parziale ricostruzione l’auto guidata da Giovanni Paciello, di Sassano ha impattato contro una rotatoria, posta alla fine di un rettilineo imboccato a forte velocità ed è rimbalzata contro la vetrina del bar “New Club 2000”. L’ impatto è stato attutito parzialmente da un marciapiede, ma la macchina è finita su un tavolino posto davanti ad una vetrina, al quale erano seduti i quattro giovani. Una delle quattro vittime dell’incidente è il fratello di 15 anni del conducente della “Bmw” che ha investito i ragazzi seduti ad un tavolino del bar.

Incidente_Sassano_2Insieme a Luigi Paciello, fratello del conducente della Bmw, è morto anche il quattordicenne Daniele Paciello, solo omonimo e non parente dei primi due. Gianni Paciello, 22 anni, il ragazzo che ha travolto i quattro, gestisce in società un altro bar nella zona di Sassano ed era rimasto coinvolto in un incidente nel quale, un paio di anni fa, morì un giovane. Il 22enne all’epoca dei fatti era a bordo dell’auto che investì il giovane, ma non era alla guida. Gianni Paciello è risultato positivo al test alcolemico. Lo ha detto all’ANSA il Procuratore Capo di Lagonegro Michelangelo Russo. Paciello è stato arrestato. Il sindaco di Sassano ha proclamato il lutto cittadino.

La Associazione “Strade sicure” si unisce al cordoglio di tutte le comunità locali alle famiglie delle vittime per l’assurda tragedia avvenuta ieri nella nostra provincia e invita le Istituzioni scolastiche, le famiglie e tutti gli educatori,  in particolare oggi ma tenacemente,  a dedicare nella giornata scolastica odierna  momenti di riflessioni, monitoraggi  e dialoghi costanti , sul corretto utilizzo delle norme in genere soffermando l’attenzione su quelle stradali e sulle conseguenze del consumo di alcolici , che oggi purtroppo sono diventati una prassi dolente tra i giovanissimi. Condoglianze alle famiglie ma soprattutto fidiamo che mai più incidenti di questo tipo insanguinino le strade.

Associazione STRADE SICURE.

 

VIDEO DI ITALIA 2

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

23 COMMENTI

  1. che si mette a correre ubriaco nel centro del paese per fare il capuzziello con la bmw e si va a schiantare contro il bar ammazzando suo fratello e gli amici, buttate via la chiave a sta *****, che marcisca in cella. SIA D ESEMPIO X GLI ALTRI TROGLODITI COME LUI.

  2. Un conto e’ un incidente imprevedibile, altro e’ ciò’ che è’ successo a silla di sassano. Questo non merita la vita. Purtroppo è’ così……

  3. Mi dispiace per il titolare. In un solo momento il suo bar é stato rovinato ma cosa mplto peggiore ha perso i suoi due figli.A lui va tutta la mia solidarietá.

  4. questa gente deve andare in galera e bisogna buttare le chiavi,altrimenti quando riesce,ripete gli stessi reati.

  5. Lu cafunciello cu la machna ‘rossa (grossa) ca face u bellillo pe dint’a lu paese a sgummà, a ffa a derapata, o’ testa coda e vace currenno cu lu stereo a manetta… mbriaco.
    MAVAMMORIAMMAZZATO!

  6. Questo in capa sua voleva fare lo spettacolino nella rotatoria per fare il bellillo,c’è poco da fare sti parzunar paisan sono tutti uguali,sta gente non dovrebbe esistere ma purtroppo c’è!!!

  7. NO! Non pieta’ per tutti, per sto coglione che guidava ubriaco e ha ucciso 4 ragazzi tra cui suo fratello non ho nessuna pieta’, hanno gia’ avuto pieta’ per lui nel 2010 che e’ rimasto coinvolto in un altro incidente mortale, e guarda che e’ successa con la pieta’ del buon sammaritano, mi dispiace ma concordo con l accusa di omicidio volontario, e spero che le leggi siano inasprite a tal senso su chi guida ubriaco e causa delle vittime.

  8. mi dispiace x questi poveri ragazzi…mi dispiace x le famiglie ..ma credo che chi a compiuto questo terribile gesto …non vivra più .

  9. Carcere a vita … non ci sono parole per descrivere queste persone…..
    sei solo un idiota figlio di idiota !

  10. Per essere precisi nel 2010 lui NON era alla guida, si trovava solo in macchina.Le autoritá non credo gli potessero fare qualcosa, al massimo parenti ed insegnanti.

  11. per favore, abbiate pietà per il Codice Penale e per la logica! l’equazione “omicidio alla guida”=”omicidio volontario plurimo” non sta né in cielo né in terra. Vorrebbe dire che Tizio si è messo alla guida dell’auto e l’ha scaraventata su Caio con la specifica volontà di ucciderlo! è quello che è successo? è quello che succede in “tutti” gli omicidi causati alla guida?? assolutamente no, a meno che non si dimostri il contrario nel caso specifico.

    Ovviamente nessuna pietà per uno che va in giro su un’auto che non può guidare, a prescindere dalle sue condizioni psicofisiche e a prescindere dall’uso che ne fa: “omicidio colposo plurimo” è l’accusa, e la pena dovrebbe arrivare fino a 15 anni di carcere; prima di creare leggi fantasiose e assurde, pensate che siano pochi?

    Accusarlo di O.Volontario vuol dire non condannarlo, in quanto sarà facile per gli avvocati dimostrare che non c’era volontà nell’uccidere e sarà praticamente impossibile per l’accusa sostenere il contrario! Risultato, a piede libero e condanne tipo 2-3 anni, condizionale e pena sospesa magari..

    Piuttosto avrei due domande: la prima, uno che uccide per colpa, alla guida di un’auto per quale motivo dovrebbe essere punito di più rispetto a un altro che sempre “per colpa” uccide in altra situazione? la seconda, perchè non togliere tutti i vari sconti di pena che ci sono e che portano a condanne ridicole?
    Lasciamo stare “l’omicidio volontario stradale”: è solo una ridicola invenzione giornalistica e di qualche politico che vuole farsi pubblicità.. il colposo già prevede 15 anni e spero che questo tizio di Sassano se li faccia tutti.

  12. Premesso che, da quanto si legge e per rispondere a qualche commentatore giustiziere, il soggetto che ha causato l’incidente era stato coinvolto in un’altro incidente mortale senza colpa alcuna in quanto non era alla guida, confermo la pietà per tutti i coinvolti.

    Auguro ai signori giustizieri che non debbano mai trovarsi in un proprio errore grave nella vita causato da sovrastima di se stesso.

  13. Sta tranquillo, io non sono cosi idiota da bere e mettermi a correre per le strade del paesello con un auto 3000 di cilindrata per fare lo sborone, e sei un deficiente che apostrofi come giustiziere chi giustamente giudica un azione pericolosa come questa, che ha causato anche la morte di 4 ragazzi, evidentemente sei uno di questi tamarri dato che lo giustifichi.

  14. X Luigi I: certo, hai ragione quando dici che nel precedente episodio il soggetto in questione non aveva colpa… ma quel fatto non gli aveva insegnato proprio niente?

  15. Povere madri,poveri genitori,credo e penso sia giusto star vicino a questo giovane ragazzo,anche se la sua vita è segnata per sempre,Dio lo aiuti e prego per lui e le famiglie distrutte.
    Purtroppo la società non è presente,altrimenti non si sarebbe verificato un episodio del genere…non ci sono più regole,anzi non c’è rispetto per la propria vita e quella altrui,buona fortuna e che Dio sia misericordioso.

  16. come ha detto smith and wesson, l anima pia afflitta dal dolore non era novello a un incidente mortale, anche se come passeggero, ma a me personalmente se mi trovo coinvolto in un incidente che spezza una vita, non e’ che mi metto a fare drift per le strade del paese dopo, non era segnata prima, perchè dovrebbe esserlo adesso? oi scusate, ma se non centrava nulla, perche’ gli avevano sospeso la patente per quell’incidente?

  17. Abbiamo di nuovo la presenza degli Svizzeri in città.
    Stai tranquillo e senza offendere perchè come al solito gli svizzeri subito vorrebbero passare dai commenti alle mani pur di affermare la loro verità.
    Non ti sopravvalutare, ripeto, stai attento che potrebbe succederti anche se non bevi, non fumi e non ti fai, poi chiederemo pietà anche per te.

  18. Mi dispiace ma non possono morire 4 ragazzi che stanno davanti a un bar per colpa di un deficiente…di deficienti così ce ne sono a migliaia in giro per l’Italia…purtroppo sono cafoni buffuncielli che si ritrovano con il macchinone tra le mani ( colpa dei genitori ) e incuranti del pericolo che possono causare alle altre persone scambiano le strade per piste di formula 1. EDUCAZIONE QUOTIDIANA…ogni giorno devono essere educati i ragazzi a comportarsi in maniera civile e rispettosa della vita altrui… se avate voglia di correre e rischiare la pelle, fatelo in una pista almeno rischiate solo la vostra di PELLE

  19. Leggiti bene l ultimo articolo, non è che ci si sopravvaluta se non si corre dentro al paese a 135 km all’ora, perchè a questa velocità andava,la persona che tendi tanto a giustificare, e io, di certo non mi troverei mai in un centro urbano a questa velocità, mo prova pure a rigirartela come vuoi, ma sarebbe meglio che tu taccia, da questo momento in poi.

  20. 137 km/h in una rotatoria??? Date l’ergastolo al pitola di indianapolis!! vergogna!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.