I fatti del giorno: domenica 28 settembre 2014

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiRENZI IN UN VIDEO: L’ITALIA NON E’ UN PAESE FINITO
SUL LAVORO NON CEDE, CAMUSSO MINACCIA SCIOPERO GENERALE
”L’Italia non è un paese finito”. In un video sul volo di
rientro in Italia, Matteo Renzi usa parole di incoraggiamento.
Il premier ribadisce di non voler cedere sulla riforma del
lavoro e il segretario generale della Cgil Susanna Camusso
minaccia lo sciopero generale in caso di riforma per decreto.
L’esponente del Pd Pippo Civati evoca la scissione in caso di
abolizione dell’articolo 18.
—.
ESPLOSIONE VULCANELLO AD AGRIGENTO UCCIDE DUE FRATELLINI
SOMMERSI DA COLONNA DI FANGO ALTA 40 METRI, SI SALVA PADRE

Tragedia in Sicilia, dove due fratellini di 7 e 9 anni sono
morti sommersi da una colonna di fango di 40 metri dopo
l’esplosione di un vulcanello nella riserva Maccalube ad
Agrigento. I bambini, Laura e Carmelo Raimondo, erano andati in
gita con il padre Rosario Mulone, che si è salvato.
—.
FRANCESCA PASCALE AL GAY VILLAGE PER CAMPAGNA DIRITTI CIVILI
BERLUSCONI RICHIAMA FRONDA FORZA ITALIA:DOBBIAMO RINNNOVARCI

Francesca Pascale, la fidanzata di Silvio Berlusconi, sceglie
l’happening romano del Gay Village per sostenere da destra la
sua battaglia per i diritti civili. Riferendosi all’ex premier
dice che ”anche lui potrebbe essere favorevole ai matrimoni
gay”. Intanto Berlusconi richiama i frondisti di Forza Italia e
dice che il partito ha bisogno di rinnovarsi.
—.
PROSEGUONO RAID AEREI CONTRO JIAHDISTI IN IRAQ E SIRIA
TURCHIA EVOCA INTERVENTO TERRA, MOSCA ATTACCA STATI UNITI

Proseguono i raid aerei contro i jiahdisti in Iraq e Siria. Il
premier turco Erdogan evoca un intervento di terra. L’Iran
pronto a intervenire se le milizie dello Stato islamico si
avvicineranno alla frontiera. Mosca attacca Washington: ”Ha
dichiarato il suo diritto di usare la forza unilateralmente”.
—.
PROSCIOLTO UOMO CHE LASCIO’ FIGLIO IN AUTO E NE CAUSO’ MORTE
FORSE DECISIVA RELAZIONE SU ‘AMNESIA DISSOCIATIVA’

Andrea Albanese e’ stato prosciolto dall’accusa di aver causato
la morte del figlio Luca, di due anni, dimenticando il bambino
legato al seggiolino della sua automobile. Il fatto a Piacenza
nel 2013. Probabilmente decisiva la relazione del consulente,
nel dire che l’uomo era in preda ad una ‘amnesia dissociativa’.
—.
DOPO SETTIMANE DI ANNUNCI, CLOONEY E ALAMUDDIN SPOSI
IL SI’ A VENEZIA CON UNA CERIMONIA PRIVATA

Dopo settimane di annunci, depistaggi, falsi scoop e balletti
sulle date, si sono sposati George Clooney e Amal Alamuddin. Il
si’ ieri sera a Venezia con una cerimonia privata.
—.
VINCONO JUVENTUS E ROMA E RIMANGONO APPAIATE IN TESTA
3-0 BIANCONERI ALL’ATALANTA, 2-0 GIALLOROSSI AL VERONA

Vincono Juventus e Roma e restano appaiate in testa alla
classifica. 3-0 dei bianconeri all’Atalanta a Bergamo e 2-0 dei
giallorossi al Verona. Fra sette giorni scontro diretto.(ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.