Why not: applausi per de Magistris, ‘non mollerò mai’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
de_magistris_napoliLuigi de Magistris incassa applausi e inviti a “non mollare e resistere”. Nella prima delle quattro giornate di celebrazione della liberazione della città dal fascismo, il sindaco stringe mani, sorride, scatta foto insieme con i turisti. “Non togliere la fascia, resisti”, gli dice una donna in piazza Bovio. “Lotto, non mollo”, risponde lui. E ancora applausi in piazza Carità. “Noi lotteremo sempre, il popolo napoletano è un popolo che sa lottare – afferma- Lotteremo e non mollerò mai”.

“Fonderia? Distilleria? Mi interessano poco”. Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dice di pensare “agli interessi dei napoletani”. E risponde così al Pd che ieri dalla Fonderia delle idee in corso a Napoli ha chiesto che fossero rinviate le elezioni del Consiglio metropolitano per il momento di incertezza, in attesa di capire se, quando e come arriverà la sospensione dalla carica di sindaco, dopo la condanna per l’inchiesta Why not. Piuttosto, de Magistris, rimarca il fatto che “nel momento più difficile sul piano personale, ho riunito la maggioranza e con il Consiglio comunale, con un non stop di 24 ore, abbiamo approvato il bilancio, senza tagliare sui servizi essenziali e andando a migliorare”. “Quindi a me – ribadisce – interessano poco la Fonderia, la distilleria, il Pd, il Pdl e il Nazareno”.

“A me interessa la mia città, lavorare per i napoletani – ripete – e arriverò fino al 2016. Sto mettendo il bene della città davanti a tutti”. E a chi gli ricorda che Raffaele Cantone ha chiesto che de Magistris facesse gli interessi della città, risponde che è “quello che sta facendo, facendo il sindaco”. “Mi auguro che Cantone venga con noi per strada – aggiunge – un po’ meno salotti televisivi e qualche battaglia per strada in più insieme con noi”. Perché, ricorda come fosse un monito: “Se mi sospendono farò il sindaco sospeso, come il caffè, per strada e in mezzo alla gente”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. De Magestris colpevole per aver scoperto dei mafiosi??? Schettino a casa e De Falco trasferito??? Da un ITALIANO all’estero…vergogna ITALIA.

  2. La gente come noi non molla mai la gente come noi, la gente come noi non molla mai alé alé Napoli Napoli, amm skassat i chiù fort simm nuje e nisciun va in Galera, Napule è a voce de creature e ognun aspetta à ciorta Alessandra Alessandra sei lo nostra vajass ci avite scassate….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.