Salernitana – Bari, ex tesserato rivela: “Contai a casa i soldi della combine”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
salernitana_bari_2009Una lista scritta a mano con i nomi di chi avrebbe ricevuto i soldi frutto della combine, un accordo raggiunto telefonicamente, una borsa con 150mila euro: sono le rivelazioni fatte dall’ex calciatore del Bari Marco Esposito nell’udienza odierna del processo barese sul calcioscommesse relativo alle presunte partite truccate dei campionati di serie B 2007-2008 e 2008-2009, Salernitana-Bari (del 23 maggio 2009, finita 3-2) e Bari-Treviso (del 10 maggio 2008, finita 0-1) vendute dai biancorossi – secondo l’accusa – per complessivi 220mila euro.
In aula Esposito, dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Bari Domenico Mascolo, ha risposto alle domande del pm Giuseppe Dentamaro e dei difensori dei 18 imputati, tra calciatori e dirigenti di Bari, Salernitana e Treviso, accusati di concorso in frode sportiva. Nell’ambito di questo procedimento Esposito ha patteggiato nei mesi scorsi una pena ad un mese di reclusione e oggi, in aula, ha ribadito le accuse nei confronti degli ex compagni di squadra.
Stando alle indagini dei carabinieri, per far vincere alla Salernitana la partita del 23 maggio 2009 due calciatori e un dirigente della squadra campana – gli atleti Luca Fusco e Massimo Ganci (ex Bari) e il team manager Cosimo D’Angelo – avrebbero offerto 150mila euro a 16 calciatori del Bari e al faccendiere Angelo Iacovelli.
Ma Esposito è tornato a dire che “il primo a chiedermi di perdere per dare una mano alla Salernitana fu Luciano Tarantino (ex team manager del Bari, ndr)”, la cui posizione è stata archiviata dalla Procura di Bari perché le dichiarazioni di Esposito non avrebbero trovato riscontro.
Nel raccontare i fatti relativi a quella presunta combine, Esposito ha confessato di aver “contato personalmente i soldi” e di averli poi “divisi tra chi aveva aderito all’accordo sulla base di una lista scritta a mano che avevo trovato a casa mia”, una volta rientrato dalla trasferta di Salerno. Il processo proseguirà il prossimo 4 novembre con l’esame degli imputati.
Fonte ANSA
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. cosi si non falsati i campionati e la salernitana nel passato e stata sempre in prima linea

  2. Tranquilli , non è cambiato nulla……..Adesso non ci sono piu’ i fuori legge è stato tutto regolarizzato e si pagano anche le tasse sul TOTONERO…..in piu’ non è piu’ necessario corrompere tanto la torta se la dividono tutti…..

  3. se non andassimo più allo stadio vi farei vedere come cambierebbero tante cose

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.