I fatti del giorno: venerdì 3 novembre 2014

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiDRAGHI, RIPRESA FRENA, PRONTE NUOVE MISURE, MA BORSA CROLLA
MOMENTI DI TENSIONE A CORTEO ANTI-BCE A NAPOLI

Mille miliardi per resuscitare il credito bancario nel sud
Europa, scongiurare il rischio deflazione e rintuzzare una
ripresa che non decolla, con l’impegno a ulteriori interventi se
i prezzi non guadagneranno velocità. Sono le misure anti-crisi
della Bce annunciate ieri da Mario Draghi al consiglio della
banca, riunito per una volta a Napoli (dove ci sono momenti di
tensione a un corteo contro la Bce). Draghi ammette che le
previsioni economiche sono peggiorate e “i rischi sono
aumentati”. Le sue parole fanno crollare le borse europee, che
‘bruciano’ 222 miliardi. Piazza Affari segna un -3,9%.
—.

RENZI A MERKEL, NON SIAMO STUDENTI, FRANCIA HA RAGIONE
“IO STO CON HOLLANDE, MA ITALIA RISPETTA VINCOLO 3%”

“Nessuno ha il diritto di trattare gli altri Paesi come si
trattano gli studenti”, l’Europa “non è un posto per insegnanti
e stud enti”. Lo ha detto ieri Matteo Renzi dopo l’incontro con
il primo ministro britannico David Cameron, stabilendo un asse

con la Francia, che i compiti a casa, almeno fino al 2017, non li farà. “Io sto con Hollande”, dice Renzi, se la Francia ha

deciso di posticipare il rientro nei parametri del 3% “ha i suoi
motivi”. Precisando però che Roma intende “rispettare i patti” e
non sforerà il tetto del 3% sul bilancio.
—.

NAPOLITANO TESTIMONIERA’ IL 28 OTTOBRE SULLA “TRATTATIVA”
RIINA E BAGARELLA CHIEDONO DI ASSISTERE A UDIENZA

Giorgio Napolitano sarà sentito come testimone il prossimo 28
ottobre nel processo di Palermo sulla trattativa stato-mafia. Il
presidente ha accettato di testimoniare, come richiesto dalla
procura, sui colloqui del suo consigliere giuridico Loris
D’Ambrosio (poi deceduto) con l’ex ministro Nicola Mancino. I
boss Totò Riina e Leoluca Bagarella hanno chiesto di poter
assistere all’udienza in videoconferenza e la Corte d’Assise
dovrà decidere se accettare la loro richiesta.
—.

L’OPERA DI ROMA CACCIA TUTTI, LICENZIATI ORCHESTRA E CORO
PER TORNARE DOVRANNO COSTITUIRSI IN ORCHESTRA ESTERNA

Il teatro dell’Opera di Roma ha deciso di licenziare orchestrali
e coristi, 182 persone. Il teatro ha un buco di bilancio
disastroso, ma i sindacati degli orchestrali hanno bocciato il
piano di risanamento proposto, che evitava i licenziamenti. Con
una serie di scioperi hanno aggravato il buco e fatto fuggire il
direttore Riccardo Muti. Di qui la decisione del sovrintendente
Carlo Fuortes e del sindaco Ignazio Marino di licenziare tutti:
“L’alternativa era la chiusura”, spiegano. Gli orchestrali ora
dovranno formare un’orchestra esterna e lavorare per il teatro,
come avviene in altre capitali europee.
—.

STAMINA, COMITATO ESPERTI MINISTERO BOCCIA METODO
VANNONI, CE LO ASPETTAVAMO, FAREMO RICORSO AL TAR

Il Comitato di esperti del ministero della salute ha bocciato il
metodo Stamina. Nel parere, consegnato giovedì sera al
ministero, gli esperti affermano che non esistono i presupposti
per fare partire la sperimentazione scientifica del protocollo,
che utilizza cellule staminali a fini terapeutici per il
trattamento di un gran numero di patologie neurologiche. “Un
parere che ci aspettavamo e che dunque non ci sorprende – ha
commentato il presidente di Stamina Foundation, Davide Vannoni –
ritorneremo dal giudice del Tar”.
—.

CALCIO: EUROPA LEAGUE, POKER DELLE ITALIANE
VINCONO FIORENTINA, NAPOLI, INTER E TORINO

Poker delle squadre italiane ieri in Europa League di calcio. Il
Napoli a Bratislava in Slovacchia ha battuto lo Slovan 2-0, gol
di Hamsik e Higuain. In Bielorussia la Fiorentina ha sconfitto
per 3-0 la Dinamo Minsk (reti di Aquilani, Ilicic ed
Bernardeschi). Vince facile l’Inter a San Siro, 2-0 ai modesti
azeri del Qarabag, gol di D’Abrosio e Icardi, ma prova mediocre
della squadra. Il Torino soffre fino all’ultimo con il
Copenaghen all’Olimpico e la spunta solo grazie ad un rigore di
Quagliarella nel recupero.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.