SITA: ancora disagi per i pendolari, si inasprisce la vertenza dei lavoratori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
SITA_Salerno_SEDEAncora disagi per i pendolari, a causa dell’incandescente situazione della Sita Sud. Quest’oggi solo 4 mezzi su 100 sembra stiano circolando sul territorio salernitano, mentre lavoratori e dirigenza attendono risposte dalla Regione Campania. Per pagare gli stipendi ai dipendenti e per far rientrare l’emergenza, l’ipotesi percorribile rimane quella di ricorrere alla soluzione di una nuova cessione del credito alle banche. Si tratta infatti di uno strumento al quale si è già fatto ricorso per tamponare i debiti non ancora saldati dalla Regione Campania, anche dopo l’accordo che venne stipulato lo scorso mese di luglio e che consentì alla Sita Sud di ritirare le procedure di mobilità per 439 dipendenti.

Da allora, però, quanto fu stabilito in quell’accordo raggiunto a seguito di una riunione terminata solo a tarda notte non è  stato ottemperato dalla Regione Campania. L’intesa prevede infatti il riconoscimento economico dei chilometri effettuati con un pagamento entro 30 giorni. Il mancato arrivo delle somme previste ha costretto la Sita a ricorrere alla cessione del credito alle banche.

Ad evitare i ritardi nei pagamenti di agosto non era bastata nemmeno l’autorizzazione dell’assessore regionale ai trasporti Vetrella ad innalzare i tetti di spesa, sbloccando 76 milioni. Alla Sita Sud erano rimaste le difficoltà per coprire gli stipendi. Ora, per sbloccare di nuovo la questione occorre attendere la decisione della Regione Campania, chiamata a far fronte al debito con Sita Sud.

L’alternativa dell’azienda è quella di cedere di nuovo il credito alle banche, soluzione poco gradita al governo regionale. Intanto, la maggior parte dei bus restano fermi per problemi tecnici. Le difficoltà minori sono in Costiera Amalfitana, dove sono in circolazione i mezzi meno usurati dell’azienda.

 

Niente stipendi; SITA in agitazione, intervista a D’Ambrosio Giovanni Uil Trasporti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Sono uno degli utenti che senza spiegazioni è stato lasciato a piedi dalla SITA ; posso comprendere le ragioni che stanno muovendo queste agitazioni ma mi appare inopportuna ed al limite della buona educazione il tono di alcune risposte ma soprattutto il modo nel quale vengono liquidati i turisti ; anche chi scrive è un lavoratore ed è per queste ragioni che pur mostrando una sentita solidarietà ai dipendenti ed alle loro famiglie non posso, però, non chiedere il medesimo rispetto per la utenza, ad esempio, annunciando gli scioperi e garantendo un minino di corse.
    Questo perchè si ritiene che un gesto di comprensione può nascere solo dal riconoscimento dei diritti di tutti.

  2. Sono uno degli utenti che senza spiegazioni è stato lasciato a piedi dalla SITA ; posso comprendere le ragioni che stanno muovendo queste agitazioni ma mi appare inopportuno ed al limite della buona educazione il tono di alcune risposte ma soprattutto il modo nel quale vengono liquidati i turisti ; anche chi scrive è un lavoratore ed è per queste ragioni che, pur mostrando una sentita solidarietà ai dipendenti ed alle loro famiglie, non può, però, non chiedere il medesimo rispetto per la utenza, ad esempio, annunciando gli scioperi e garantendo un minimo di corse.
    Questo perché si ritiene che un gesto di comprensione può nascere solo dal riconoscimento dei diritti di tutti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.