Ferrovie: Latronico (FI), tratta Salerno-Taranto strategica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Treni_binario_ferrovia“La tratta ferroviaria Salerno-Potenza-Metaponto-Taranto merita di essere inclusa nel programma delle infrastrutture strategiche per il valore dell’opera che metterebbe in connessione due importanti porti del Mediterraneo (Salerno e Taranto e perché darebbe sostanza alla direttrice Basentana ed a quella Jonico-salentina”. Lo ha detto l’on. Cosimo Latronico (FI).

“Per la Basilicata – ha proseguito il parlamentare lucano – poi sarebbe il modo per superare lo storico isolamento in cui la regione è confinata, isolamento che peraltro si è aggravato con il passare degli anni in virtù dell’assenza di connessioni con i nodi trasportistici di Salerno e di Bari.

La decisione di realizzare la linea ferroviaria ad alta velocità Napoli-Bari e quella dell’asse Palermo-Catania-Messina, che valgono un investimento di oltre 10 md di euro, sollecita l’inclusione nella programmazione strategica anche dell’asse ferroviario Taranto Salerno”. Secondo Latronico, “gli investimenti programmati per potenziare i due porti (Taranto e Salerno) e l’idea stessa di fare del Sud la piattaforma logistica del Mediterraneo, consiglierebbero tale connessione ferroviaria.

Ho presentato un emendamento all’art. 1 del dl ‘Sblocca Italia’ che ha superato un primo vaglio di ammissibilità e spero che il Governo voglia considerare il senso di questa proposta. Auspico che la Regione Basilicata faccia sentire la propria voce, anche per il contribuito che la Basilicata garantisce al fabbisogno energetico nazionale, che è classificato proprio dal decreto di interesse strategico della nazione, e sappia negoziare ricadute reali per la promozione dello sviluppo, e le infrastrutture sono indubbiamente un tassello decisivo ed insostituibile.

Lanceremo – ha concluso il deputato – una petizione on line per sostenere l’urgenza delle programmazione di tale opera da inoltrare al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dei Trasporti, ai Presidenti delle Regioni Basilicata, Campania e Puglia perché questa infrastruttura possa essere inclusa nel piano delle opere strategiche per promuovere politiche di coesione e di sviluppo del Mezzogiorno”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.