All’Arechi la carica degli 8mila anche se l’ora ‘lega…le’ penalizza tanti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
salernitana_cosenza_2014_26Fuori orario: cose mai viste. Non è una trasmissione di Rai3 ma una imposizione dall’alto che continua a cambiare giorni e orari di disputa delle partite di Lega Pro finendo per disorientare tutti anche i più accaniti sostenitori. Salernitana – Savoia si gioca domani con fischio di inizio alle ore 16. La settimana prima a Foggia il match cominciava un’ora dopo. Tra otto giorni, invece, col Benevento, si ritorna di domenica, questa volta però  alle 14.30. La nuova ora “Lega”…le continua a spiazzare tutti ed a disorientare anche se, in termini di presenze, Salerno, almeno finora non ha fatto registrare grosse flessioni. Quattro partite casalinghe in quattro orari differenti: col Cosenza alle 18, con l’Aversa Normanna alle 11 del mattino di domenica, con il Melfi alle 17 e col Savoia alle 16 di sabato. Chi ci capisce è bravo con tutti i problemi organizzativi che determinano le partite in queste fasce orarie.

Tanti negozianti, infatti, hanno dovuto rinunciare ad assistere alle partite della Salernitana per via di orari che coincidono con le aperture delle loro attività lavorative. In tanti sono furiosi con questo valzer inspiegabile ma ormai, le crociate, non servono più: il calcio è sempre più in evoluzione – anche se si tratta di involuzione – e tiene sempre più conto delle esigenze televisive, infischiandosene altamente di chi paga il biglietto. Tante le piazze che stanno pagando dazio. I numeri del tifo granata, come detto reggono, sono ancora alti, i migliori della categoria e probabilmente anche di parecchie piazze di B e di A eppure c’è la sensazione che sarebbero potuti essere molti di più se le gare fossero state giocate in orari e giorni diversi.

La cornice di pubblico, per domani,  sarà comunque importante con almeno 8 mila persone sugli spalti.  Da Torre Annunziata arriveranno in almeno un centinaio. Forze dell’ordine in allerta per via dei rapporti non idilliaci tra le due tifoserie che tornano ad incrociarsi dopo parecchi anni. La speranza è che vinca lo sport e che possa arrivare un segnale di civiltà e sportività a tutti i livelli anche verso chi ha partorito la follia del campionato spezzatino.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. stiamo facendo un casino per questi orari….stiamo giocando spesso di sabato e siamo gli unici a lamentarci……a questo punto speriamo che non saliamo in B visto che si gioca sabato…..saremmo capaci di andare a roma a fa casino perché la serie b deve giocare di domenica e la serie a di sabato….poi quando andiamo in a far tornare tutto come prima….va be

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.