Alluvione Genova: per D’Angelis priorità interventi su 5 fiumi tra cui il Sarno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
fiume_sarno_pienaDopo l’alluvione che ha colpito la Liguria ed in particolare Genova con l’esondazione di ben 5 fiumi tra cui il Bisagno, preoccupa la situazione idrogeologica in Campania e soprattutto del salernitano dove il Sarno ogni anno ininverno e con l’arrivo delle piogge torna a far paura. A richiamare l’attenzione anche sul corso d’acqua campano è Erasmo D’Angelis, capo di #italiasicura – la struttura di missione di Palazzo Chigi contro il dissesto idrogeologico e lo sviluppo delle infrastrutture idriche. “Mettere in sicurezza il fiume Bisagno, assieme al Sarno in Campania e al Seveso in Lombardia, dove il rischio di esondazione è elevato, è fra le priorità del Governo nella lista dei cantieri anti dissesto idrogeologico”.

“A causa di conflitti legali – prosegue De Angelis – sono bloccati lavori per 247 milioni per mettere in sicurezza il fiume Sarno, che nel 1998 provocò 160 morti, e 41 milioni per il Tagliamento”. Per evitare queste situazioni, D’Angelis osserva che con la riforma del codice degli appalti deve essere previsto che “per quelle opere che salvano vite umane quando c’è l’aggiudicazione i lavorai devono partire e che non siano bloccati per eventuali ricorsi. Alla fine del contenzioso potrà invece essere prevista una compensazione economica”.

Sono stati sbloccati e dovrebbero partire a breve, invece, i lavori per i fiumi Seveso (50 milioni disponibili su un totale di 120) e Arno (24 milioni disponibili su 180). “Il governo è impegnato a trovare i fondi” per il completamento delle opere, ha aggiunto il capo della missione #italiasicura rilevando che “con lo Sblocca Italia è stato aperto un fondo in cui ci sono ora 110 milioni di euro per la difesa delle aree metropolitane a rischio. Risorse che vanno ad aggiungersi a 2,5 miliardi non spesi per opere varie contro il dissesto idrogeologico. Due miliardi saranno impiegati entro i primi mesi del 2015”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.