Regionali, Polito sul Corriere del Mezzogiorno: «Tra Renzi e Caldoro un terzo uomo»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
polito_corriere_del_mezzogiorno“I maligni dicono che Renzi ha fatto un patto con Berlusconi per lasciare la Campania a Caldoro. Spiegano così l’apparente indifferenza di Roma al pasticcio del Pd campano, il continuo rinvio di decisioni, mentre tutto sembra scivolare verso primarie insensate, in cui si fronteggerebbero l’uomo che ha perso le elezioni cinque anni fa contro Caldoro (De Luca) e l’uomo che le ha fatte perdere al Pd contro de Magistris (Cozzolino). Con due candidati così, l’elettorato mobile, quello che si è spostato su Renzi, finirebbe per scegliere il male minore e gridare, nel segreto dell’urna, Dio salvi Caldoro.

Ma io non credo alle «combine» in politica”. Lo scrive Antonio Polito nel suo editorie sul Corriere del Mezzogiorno. Polito poi aggiunge alla riflessione altri aspetti: “Può darsi che queste siano solo dietrologie giornalistiche, e che martedì Renzi, incontrando il suo vero plenipotenziario per la vicenda campana, Lorenzo Guerini, prenda invece l’iniziativa e decida sul terzo uomo (o donna) che potrebbe spazzare via le due candidature oggi esistenti. La prima, De Luca, cadrebbe quasi da sola, sotto i colpi delle vicende giudiziarie del sindaco di Salerno, ormai troppo imbarazzanti per la nouvelle vague renziana.

La seconda, Cozzolino, cadrebbe perché marcia fin dall’inizio, essendo più una minaccia per ottenere un riconoscimento politico che una vera e propria discesa in campo. In questo caso, ci auguriamo che Renzi non insegua tutte le fole che increspano le cronache dei giornali, vere e proprie margherite di esponenti della cosiddetta società civile che vengono convulsamente sfogliate alla ricerca del grande nome, del magistrato, dell’imprenditore, del giurista o del divo tv.

C’è poi un’altra ipotesi: che, per compensare Alfano della sua esclusione dall’alleanza in Calabria, Renzi finisca per «regalare» la candidatura in Campania a un esponente dell’Ncd. Avrebbe una logica, ma sarebbe avvilente. La seconda regione italiana non può essere trattata come merce di scambio sul tavolo della politica nazionale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. secondo lui de luca non è candidabile per i suoi guai(?) giudiziari …. nientedimeno? renzi ha dato agibilità e potere, di vita e di morte, a mafiatalia …. e io non posso scegliere de luca? polì sient’amme, sei la summa del giornalettismo denocristiano, utile solo ai k.zzi tuoi; perciò in italia siamo inguaiati, per quelli come te, che saltellano da un tavolo all’altro senza vergogna: o francia o spagna purchè se magna!

  2. Ma perchè anzichè fare tutta questa ”dietrologia” e supposizioni varie non si lascia la parola al popolo con le primarie????

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.