Impiantistica, Romano: pronti a rinunciare al termovalorizzatori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Giovanni_Romano“Il lavoro di programmazione messo in campo in questi anni ci ha consentito di correggere gli errori del passato, quando la Campania e Napoli erano invase dai rifiuti. Quando abbiamo messo mano ai disastri ereditati abbiamo scelto di essere seri e responsabili, senza fare propaganda.

Ma non abbiamo rinunciato a costruire, giorno dopo giorno, le condizioni per migliorare e conseguire l’obiettivo di una gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti.

Non cederemo alle provocazioni di chi, come il consigliere del PD Amato, quasi si dispiace dei successi conseguiti e dell’affermazione di una Campania operosa dove la filiera istituzionale ha dimostrato di rimediare ai disastri di chi ci ha preceduto.

I risultati raggiunti, con una percentuale della raccolta differenziata superiore alla media nazionale, sono frutto del lavoro quotidiano delle tante Amministrazioni Comunali, dei cittadini e delle associazioni, sostenuti efficacemente dalla Giunta Caldoro. Ma dobbiamo andare avanti così e migliorare. Di questo passo, continuando a far crescere la percentuale della differenziata soprattutto a Napoli dove il livello è tuttora molto basso, nessun problema a ridiscutere sulla impiantistica, a partire da una eventuale rinuncia ai termovalorizzatori.”

Così l’assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano.

“Con gli investimenti della Giunta Caldoro messi a disposizione dei Comuni contribuiamo in modo rilevante a consolidare l’efficacia dei sistemi di raccolta per raggiungere il traguardo del 65% entro la fine del 2015. Bisogna insistere su questa strada. Sostenere e stimolare gli amministratori locali e i cittadini si è rivelata una scelta vincente.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Sì, però non viene chiarito oggi come si sviluppa il ciclo dei rifiuti.
    Se una parte viene riciclata, il resto dove va a finire? Sulle navi i Olanda, dove vengono bruciate nei termovalorizzatori olandesi..a spese dei contribuenti campani!
    In questo modo si aiuta L’economia olandese e si distrugge quella
    campana. E allora perché non bruciarsi qui? Ed inoltre, le discariche attive, una volta sature, dove si apriranno altre dove gettare la parte finale del ciclo? A Mercato San Severino???

  2. Ennesimo bizantinismo di una politica che ha scocciato. Dopo anni in cui avete fatto maxi proclami insieme a cirielli & co. sul termovalorizzatore di salerno costruendoci sopra intere campagne elettorali ora il termovalorizzatore non serve più e non si farà più…queste cose si vedono solo in italia

  3. No per favore lasciamo stare Mercato San Severino che già troppo da smaltire da venti anni ad ora

  4. La parte indifferenziata viene mandata in Puglia od in Germania, dove poi viene bruciata nei termovalorizzatori. Le solite bufale degli ecologisti ambientalisti e dei politicanti pulcinella. I costi, altissimi, si scaricano sui contribuenti. Si Si Si SI ai termovalorizzari (ne bastano un paio: tutto quà per chiudere il ciclo dei rifiuti).

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.