‘Condividere i dati’ XXII Congresso Nazionale di Speleologia. Interviene anche Caldoro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
midaLa condivisione dei dati è il filo conduttore del XXII Congresso Nazionale di Speleologia che si terrà a Pertosaed Aulettadal 30 maggio al 2 giugno 2015.

L’iniziativa di rilevanza nazionale ha cadenza quadriennale e rappresenta un momento d’incontro e confronto aperto a tutti sulle ricerche e sulle esplorazioni svolte in Italia e all’estero in campo speleologico.  Il Congresso è promosso dalla Società Speleologica Italiana, dalla Federazione Speleologica Campana e dal Gruppo Speleo Alpinistico Vallo di Diano in collaborazione con la Fondazione MIdA e i comuni di Auletta e Pertosa.

“La scelta del tema del Congresso – afferma Francesco Maurano, Presidente del Comitato organizzatore – mette in luce la necessità di rendere fruibili alla comunità le conoscenze assunte dagli speleologi. I dati raccolti nelle molte discipline di interesse speleologico devono essere cioè veicolati e tradotti per un pubblico più ampio, al fine di rendere l’intera comunità (amministratori e residenti) un unicum indissolubile col proprio territorio. Del resto, proprio l’indissolubile connubio tra ricerca speleologica e gestione di un territorio caratterizzato da evidenze carsichecontinua Mauranoha portato la Società Speleologica Italiana e la Federazione Speleologica Campana ad individuare i comuni di Pertosa e Auletta, con le loro straordinarie grotte, come location ideale per il prossimo Congresso”.

Alla presentazione, dopo il saluto dei Sindaci Michele Caggiano, Sindaco di Pertosa e Pietro Pessolano, Sindaco di Auletta, interverranno dott.Francesco Maurano, Presidente Comitato organizzatore XXII Congresso Nazionale di Speleologia; dott.Giuseppe Canfora, Presidente Provincia di Salerno; l’avv. Angelo Paladino, Presidente Osservatorio Europeo del Paesaggio; dott. Giovanni Caggiano, Presidente Comunità Montana Tanagro Alto e Medio Sele; un rappresentante del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni;  dott. Francescantonio D’Orillia, Presidente Fondazione MIdA. Le conclusioni a cura dell’on. Stefano Caldoro, Presidente della Regione Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.