Dissequestrato il cantiere di Piazza della Libertà, De Luca: “Riprendono i lavori”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
30
Stampa
Lungomare_Piazza_Libertà_Crescent_De_Luca_2Il Tribunale di Salerno, accolti i ragguagli tecnici forniti dal Rup e Dirigente del Settore Ambiente e Protezione Civile del Comune di Salerno, ing. Luca Caselli, e preso atto della certificazione del Genio Civile circa la regolarità dell’intervento di adeguamento e ripristino strutturale, ha disposto la rimozione dei sigilli apposti alla realizzanda Piazza della Libertà, consentendo l’accesso al cantiere al fine di effettuare i lavori di messa in sicurezza dell’area. “Accogliamo con soddisfazione la decisione del Tribunale – commenta il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca – Riprendono finalmente i lavori per la realizzazione di un’opera strategica per la città di Salerno, essenziale per lo sviluppo turistico e per la dotazione di parcheggi”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

30 COMMENTI

  1. Un minuto di silenzio per i fegati esplosi dei “tristi dentro e fuori” chiancarielli. Condoglianze vivissime

  2. Finalmente una buona notizia, per quanto riguarda la nuova piazza della Libertà!!! Speriamo bene…

  3. finalmente era ora!!!!queste associazioni del cavolo stanno solo facendo perdere tempo prezioso all’opera e alle infrastrutture come i parcheggi vitali per la zona!!!!mi chiedo ma italia nostra e company quando nella terra dei fuchi scaricavano 120 tir al giorno dove erano????nessuno di loro ha visto?????invece il crescent va demonizzato!!!!!!!!!!!ma fatemi il piacere……………

  4. Bene la Piazza, utile alla collettività e con parcheggi necessari.
    Mai al condominio privato abusivo detto “Crescent” nato da speculazioni edilizie a favore di pochi ricchi in danno ai Salernitani e delle loro tasche.
    State qui a scrivere da mesi e ancora non sapete che sono due situazioni COMPLETAMENTE diverse.
    Ben indottrinati comunque!!!

  5. Ma avete letto bene o, come il vostro sindaco, non sapete nemmeno leggere, per chiarezza vi riporto quello che è scritto nella notizia:
    Il tribunale ha disposto la rimozione dei sigilli apposti alla realizzanda Piazza della Libertà, consentendo l’accesso al cantiere al SOLO FINE DI EFFETTUARE I LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA DELL’AREA. Ora avete capito??? AL SOLO FINE DELLA MESSA IN SICUREZZA…E’ INUTILE CHE ABBAIATE COME CANI….E comunque nessuno è contrario alla piazza, il vero problema è mostro CRESCENT…Ma ormai siete talmente ipnotizzate dal Cafone Lucano che sparate le sue stesse CAXXATE!

  6. E come avresti finanziato la piazza ed i parcheggi interrati? Siete tutti bravi a parlare peccato che non ci capite una mazza.

  7. Infatti tu non hai capito una mazza. Per messa in sicurezza si intende la sistemazione del parcheggio rinforzando le colonne che l’anno scorso cedette. Quindi si può ritornare a lavorare al parcheggio. Informati.

  8. Caro mio … ma tu quando ti sei insediato su quei fabbricati sulla lungomare … costruiti sulla sabbia … all’epoca del tuo amato duce non te lo sei posto il problema pubblico? Lo so.. lo so … è che chi ti ha messo al mondo che non se lo è posto. E proprio adesso per difendere il tuo diventi … ambientalista?

  9. La vostra vita è inutile, attaccata alle sorti di quella di Vicienz, non avete personalità siete dei fallitoni!!

  10. Leggi bene tu e non barare! Non dice ”AL SOLO FINE” dice ”al fine” giacchè la piazza è già completa ed era stata sottoposta al sequestro SOLO per la sicurezza. Poi come al solito non sapete fare a meno di ricorrere ad offese (Cafone, abbaiare, caxxate, scagnozzi) salvo poi prendervela se qualcuno fa riferimenti epatici. Imparate prima l’educazione e abbiate rispetto almeno per la maggioranza che ha voltuto de luca per oltre vent’anni alla guida di questa città. E che il Crescent sia un mostro resta comunque una opinione personale, mentre per altri non lo è.
    Bau bau.

  11. Ve ne dovete fare una ragione i favorevoli alla piazza ed al crescent sono la maggioranza in questa città… vi conviene cambiare città.

  12. Si costruisce anchr il Crescent non preoccuparti. .nonostante un’ indagine penale,vi e la sentenza del consiglio di stato che non può essere evitata

  13. Mimmo la vuoi finire di rompere i coglions 🙂 Tanto il Crescent si fa, vogliamo pure la Vela a piazza della Concordia e una autostrada in mare che collega il cilento con la costiera. Salerno come Dubai. invece di stare tutte o juorne al bar e scommettere a stanley bet, va fatic. hahahaha, un amico da Iasi :-)))))

  14. tu hai capito tutti vero?!?….e quindi per costruirlo che fai?…violi le leggi…ma poi capita che ti rinviano a giudizio.
    Aggiorna le tue notizie, fenomeno

  15. Ma lo scempio edilizio compiuto sulla collina di BRIGNANO non ha indignato i valorosi difensori della natura di Italia Nostra

  16. pm Rocco Alfano e Guglielmo Valenti della Procura della Repubblica di Salerno hanno chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, e per le altre 22 persone coinvolte nell’indagine su presunte irregolarità nella realizzazione del Crescent, il complesso urbanistico che sorge sul lungomare di Salerno e progettato da Ricardo Bofil.

    La richiesta è stata avanzata durante l’udienza preliminare del processo. La discussione proseguirà il prossimo 31 ottobre, quando si deciderà per i rinvii a giudizio. In precedenza, il gup del tribunale di Salerno, Sergio De Luca, ha accolto la richiesta di costituzione di parte civile delle associazioni No-Crescent, Italia Nostra e A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente), avanzata stamani in avvio di udienza. I reati contestati a De Luca, e alle 22 persone coinvolte nell’inchiesta, vanno dal falso ideologico all’abuso d’ufficio alla lottizzazione abusiva e a reati di natura ambientale.

    La presentazione del nuovo crescent… La presentazione del “nuovo” crescent in piazza Portanova

    In un primo tempo, l’udienza preliminare per l’inchiesta su presunte irregolarità nella realizzazione del Crescent – che vede tra gli imputati il sindaco Vincenzo De Luca ed altre 22 persone per reati che vanno dal falso ideologico all’abuso d’ufficio alla lottizzazione abusiva e reati ambientali – in programma stamattina dinanzi al gup del tribunale di Salerno, Sergio De Luca, era stata subito sospesa ed aggiornata, dopo le richieste di costituzione di parte civile presentate da Comitato Crescent, Italia Nostra e Anpana; e dopo la richiesta di una sospensione avanzata dai legali degli imputati.

    Intanto il Tribunale di Salerno, accolti i ragguagli tecnici forniti dal Rup e dirigente del settore ambiente e protezione civile del comune di Salerno, ingegner Luca Caselli, e preso atto della certificazione del Genio Civile circa la regolarità dell’intervento di adeguamento e ripristino strutturale, ha disposto la rimozione dei sigilli apposti a Piazza della Libertà, consentendo l’accesso al cantiere al fine di effettuare i lavori di messa in sicurezza dell’area.

    “Accogliamo con soddisfazione la decisione del Tribunale – ha commentato il sindaco Vincenzo De Luca – riprendono finalmente i lavori per la realizzazione di un’opera strategica per la città di Salerno, essenziale per lo sviluppo turistico e per la dotazione di parcheggi”. In realtà il dissequestro riguarda solo l’area crollata.

  17. Ma allora voi dovete tornare, veramente, tra i banchi di scuola…Spiegatemi, saccenti del menga, cosa vuol dire \”consentendo l’accesso al cantiere al fine di effettuare i lavori di messa in sicurezza dell’area\”…Questo dimostra che siete quegli ignorantoni che ricoprono qualche incarico, forse anche di altro profilo, nelle municipalizzate….ma non preoccupatevi la zizzanella sta per finire….poi quando andrete tutti in mezzo a una strada voglio vedere De Luca per voi cosa sarà….Auguri e a buon Rendere

  18. Fortunatamente tutto procede bene. I migliaia di turisti non sapevano più cosa guardare una volta viste le lampadine. Gli imprenditori erano col fiato sospeso, non sapendo più dove acquistare uffici e negozi senza il Crescent. Tutto bene dunque, ora la ripresa economica di Salerno città europea e turistica può continuare… per ora.

  19. Ma siete una banda di pecoroni, tutti dovremmo parteggiare x il rispetto della legge invece leggo commenti da ignoranti incalliti come se fossero al soldo di qualcuno. Ora se de lluca e e c. Saranno condannati e il crescent abbattuto ben venga. Se assolti e il crescent verrà realizzato nel rispetto della legge ben venga. Poi le stringate che solo x ché de luca ha il 70 dei voti il crescent deve andare avanti….una boia incredibile degna dell ignorante più incredibile.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.