La Salernitana fa harakiri nella ripresa: il Lecce sbanca l’Arechi 1-3

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Salernitana_Lecce_12Prima sconfitta stagionale per i granata che all’Arechi dopo un buon primo tempo, chiuso in vantaggio contro il Lecce 1-0 grazie ad un colpo di testa al 5’ di Calil, crollano nella ripresa dopo aver subito un rigore di Carrozza in apertura per fallo di mano di Trevisan.
Da quel momento in poi la Salernitana scompare dal campo e i salentini diventano padroni del terreno di gioco. Al 10’ un’azione insistita di Moscardelli trova Gori alla respinta sulla quale si avventa in tuffo Sacilotto che deposita in rete il 2-1. Gli uomini di Menichini tentano una sterile reazione. Imprecisi Negro e Volpe sottoporta che consentono al Lecce di chiudere il match al 35’ con Doumbia dopo una bella triangolazione Carrozza-Lepore. Finisce tra i fischi una partita che per la Salernitana era più che di un esame da grande, ma che di grande ha visto solo il Lecce.Da annotare un infortunio al 25’ del primo tempo per Nalini, al suo posto in campo Mendicino.

Tornava in campo, quindi, la Salernitana dopo il pari di Benevento Granata che giocano di anticipo di venerdi sera (ore 20.45 diretta RaiSport) allo stadio Arechi contro un’altra big del campionato: il Lecce. Sugli spalti presenti almeno diecimila spettatori. In tribuna annunciata in settimana la presenza dei co-patron Mezzaroma che prima del fischio di inizio rende omaggio ai tifosi ed al piccolo Armandino (il ragazzino che sta combattendo una lunga battaglia contro una brutta malattia) con un giro di campo con tanto di sciarpa. Formazioni: il tecnico granata deve rinunciare a Pestrin, squalificato ed a Gabionetta infortunato. Nella mischia subito Bovo al fianco di Favasuli e Volpe.

“Il Lecce è più attrezzato per vincere il torneo ma noi vogliamo batterli” aveva detto Menichini che avrebbe potuto con una vittoria, lanciare in fuga la Salernitana in attesa del match di domenica tra Aversa Normanna e Benevento. In avanti confermato il tridente visto in Sannio con Calil boa centrale affiancato da le ali Nalini e Negro. Mendicino parte dalla panchina. In difesa si rivede Trevisan a fianco di Lanzaro con Pezzella e Tuia esterni dinanzi a Gori. Lecce che rinuncia all’acciaccato Miccoli dal primo minuto, lanciando Moscardelli punta centrale affiancato da Doumbia e Carrozza. In difesa rientra Abruzzese, mentre si rivede Donida. Applaausi per l’ex portiere granata Caglioni.

LA PARTITA. Alle 20.45 Marini di Roma fischia l’inizio delle ostilità. Salernitana che parte subito aggressiva con due incusioni del solito Nalini. E proprio da un incursione dalla destra dell’ex Vecomp Verona arriva il vantaggio granata: cross al bacio a centro area, stacco imperioso di Calil che batte imparabilmente Caglioni. Lecce che tenta una timida reazione ma gli uomini di Menichini sembrano meglio disposti soprattutto a centrocampo. Al quarto d’ora ancora Nalini indiavolato, Sacilotto per fermarlo si becca il giallo.

La squadra di Menichini abbassa il baricentro concedendo qualche metro in più ai pugliesi, ma sono sempre i granata pericolosi con una bella triangolazione Calil-Negro al 20’ con tiro di esterno di quest’ultimo che termina di poco fuori. Al 26’ tegola in casa granata: Nalini toccato duro alla caviglia è costretto a lasciare il campo, al suo posto Mendicino che va a fare la punta centrale con Calil che passa esterno.Il Lecce tenta di riportarsi in avanti ma con poca convinzione. Trevisan e compagni controllano bene il match non disdegnando qualche sortita offensiva. Lerda si arrabbia più volte con i suoi. Bisogna attendere il 43’ per vedere il primo tiro del Lecce: Moscardelli si libera al limite dell’area ma il suo tiro a giro termina alto. Dopo due minuti di recupero termina il primo tempo con i granata in vantaggio contro uno spento Lecce.

Ripresa che comincia con Lerda che manda in campo Della Rocca al poso di Donida. Salernitana in campo con lo stesso undici che ha terminato in vantaggio il primo tempo. Salentini che non ci stanno e tentano subito la via della rete con Moscardelli che gira bene dal limite ma Gori c’è. Dopo un minuto rigore per il Lecce: Volpe perde un contrasto a metà campo, palla in area per Carrozza che tira a rete ma Trevisan ci mette il braccio, per l’arbitro è penalty che Carrozza trasforma imparabilmente.

Salernitana che tenta la reazione rabbiosa per un rigore a lungo contestato, prova Negro a dare la scossa ma viene fermato fallosamente al limite: punizione senza pretese che termina sulla barriera. Al 10’ il colpo di scena: Moscardelli salta Lanzaro e spara a rete, respinge di pugno Gori ma è pronto Sacilotto di testa a ribadire in rete, 1-2 e gelo sull’Arechi non solo come temperatura. Salernitana che accusa il colpo con i pugliesi padroni del campo. Al quarto d’ora punizione giallorossa che Gori controlla non senza problemi. Dopo un minuto piede a martello di Favasuli su Doumbia e cartellino giallo per l’ex Pisa.

Dopo un tiro di Volpe alle stelle sono ancora i pugliesi a far girare palla. Sterili i tentativi di Negro e Bovo dalla distanza. Al 25’ duro scontro Sacilotto-Tuia e gioco sospeso qualche minuto, per i due vistose fasciature ma rimangono in campo. Lerda si copre e rileva un ottimo Moscardelli con Lepore. Ancora Lecce pericoloso alla mezz’ora con un sinistro dal vertice dell’area che termina di poco fuori. Dopo due minuti un cross di Lopez trova l’impatto di testa a centro area ma Gori blocca. Al 35’ il tris leccese: triangolazione Carrozza-Lepore, palla a Doumbia che tutto solo batte Gori per il 3-1. Arechi zittito e fischi a Menichini che manda nella mischia Giandonato per Bovo. Salernitana che scompare dal campo con i salentini che dominano in lungo e largo. Partita che volge al termine dopo cinque minuti di recupero e termina tra i fischi di buona parte della tifoseria granata. Lecce che è passato dall’inferno del primo tempo al paradiso della ripresa. Salva la panchina mister Lerda.

LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

1° TEMPO

1’ – Salernitana che parte subito aggressiva con Nalini;

4’-Punizione granata, la difesa ospite libera,

5’- Cross di Nalini dalla destra e colpo di testa a centro area di Calil che batte Caglioni per l’ 1-0 granata;

10’ – Il Lecce tenta la reazione ma la Salernitana è ben disposta in campo;

14’- Ancora Nalini indiavolato, Sacilotto per fermarlo si becca il giallo;

20’ – Bella triangolazione Calil-Negro con tiro di esterno di quest’ultimo che termina di poco fuori;

26’ – Tegola in casa granata: Nalini toccato duro alla caviglia è costretto a lasciare il campo, al suo posto Mendicino;

35’- Salernitana che controlla bene uno sterile Lecce;

43’ –Ci prova Moscardelli dalla distanza,palla altissima;

45’ – Due minuti di recupero;

47- Finisce il primo tempo 1-0 per i granata

 

2°TEMPO

1’- Lerda manda in campo Della Rocca per Donida;

2’ – Bella girata di Moscardelli servito al limite, Gori blocca in due tempi;

4’- Carrozza si gira bene in area ma Trevisan ci mette un braccio sulla traiettoria, rigore!

5’ – Batte Carrozza e spiazza Gori per l’ 1-1 salentino;

6’ – Fallo su Negro al limite dell’area; la punizione si spegne sulla barriera;

10’ – Moscardelli si libera di Lanzaro e spara a rete, respinge di pugni Gori, ma Sacilotto di testa da due passi ribadisce in rete 1-2 per i pugliesi;

13’ – Lecce in palla e Salernitana crollata psicologicamente;

15’ – Giallo per Favasuli per fallo a centrocampo;

18’ – Tiro di Volpe da 35 metri palla alta;

23’ – Ci prova Negro palla ribattuta, ancora Volpe ma sinistro impreciso;

25’ – Duro scontro Sacilotto-Tuia, gioco fermo qualche minuto;

30’ – Lerda sostituisce Moscardelli con Lepore;

31’ – Ci prova Carozza dal vertice sinistro, palla di poco fuori;

33’- Cross di Lopez dalla sinistra e colpo di testa di Lepore in bocca al portiere;

35’ – Triangolazione Carrozza – Lepore – Doumbia con quest’ultimo che di sinistro batte Gori per il 3-1;

36’ – Cala il gelo sull’Arechi;

40’ – Carrozza rilevato da Rosapio;

45’ – Franco rileva Pezzella nei granata, 5 minuti di recupero;

50’ – Termina tra i fischi, Salernitana – Lecce 1-3.

TABELLINO

SALERNITANA (4-3-1-2): Gori; Tuia, Lanzaro, Trevisan, Pezzella (47′st Franco); Bovo (36′st Giandonato), Favasuli, Volpe; Calil; Nalini (28′pt Mendicino), Negro. A disp.: Russo, Bianchi, Grillo, Castiglia. All.: Menichini.

LECCE (4-3-3): Caglioni; Donida (1′st Della Rocca), Martinez, Abruzzese, Lopez; Mannini, Filipe Gomes, Sacilotto; Doumbia, Moscardelli (29′st Lepore), Carrozza (39′st Rosafio). A disp.: Petrachi, Carini, Rullo, Miccoli. All.: Lerda.

ARBITRO: Marini di Roma 1.
RETI: 5′pt Calil (S), 5′st Carrozza su rigore (L), 11′st Moscardelli (L), 35′st Doumbia (S).
AMMONITI: Sacilotto (L), Favasuli (S).
ESPULSI: nessuno.

NOTE: serata gelida, terreno in ottime condizioni. Minuti di recupero: 2′pt, 5′st. Angoli: 2-2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.