I fatti del giorno: sabato 25 ottobre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiRENZI STRAPPA L’ACCORDO ALLA UE SULLA MANOVRA, SARA’ 0,3%
BRUXELLES VOLEVA 0,5%. PREMIER, CAPITO CHE NON SCHERZIAMO

Matteo Renzi a Bruxelles ha strappato il compromesso con l’Ue
sulla legge di stabilità: l’Italia rivedrà la sua manovra
adeguando la correzione del deficit allo 0,3%. Circa lo 0,2% in
più di quanto aveva previsto, ma meno di quello 0,5% che voleva
l’Unione. “Hanno capito che non scherziamo”, ha detto Renzi, ma
“ora la vera sfida è il percorso di riforme”. All’Ue che chiede
ad alcuni paesi nuovi contributi al bilancio (2 miliardi dalla
Gran Bretagna, 340 milioni dall’Italia), Renzi risponde che il
problema dell’Europa sono “la tecnocrazia e la burocrazia”.
—.

RENZI APRE LEOPOLDA: QUI NON SI PROTESTA, SI PROPONE
“RISPETTO PER CGIL, MA MANIFESTAZIONE NON BLOCCA GOVERNO”

Matteo Renzi ha aperto ieri sera la Leopolda, il tradizionale
raduno a Firenze dei suoi sostenitori, quest’anno però da capo
del Pd e del governo. “Nel 2011 capii che l’Italia era
scalabile”, racconta Renzi, che vuole smentire “i tanti che
credono che l’Italia sia irriformabile”. Alla kermesse
fiorentina non partecipa la minoranza del Pd, parte della quale
manifesterà oggi a Roma con la Cgil contro il governo. “Ho
grande rispetto per quella manifestazione – dice Renzi – ma alla
Leopolda non si protesta, si propone… E’ finito il tempo in
cui una manifestazione blocca il governo e il paese”.
—.

STATO MAFIA, AVVOCATO RIINA INTERROGHERA’ NAPOLITANO
IL 28/10, LO HA DECISO LA CORTE D’ASSISE DI PALERMO

L’avvocato del boss Totò Riina potrà interrogare, il 28 ottobre,
il Capo dello Stato Giorgio Napolitano al processo sulla
trattativa Stato-Mafia. Lo ha deciso la Corte d’Assise di
Palermo che ha accolto l’istanza del difensore, stabilendo che
potrà porre domande a Napolitano al Quirinale su quanto accadde
fra il 1993 e il 1994, quindi su temi nuovi rispetto a quelli
originariamente stabiliti dai giudici.
—.

EVASIONE FISCALE, CASSAZIONE ASSOLVE DOLCE E GABBANA
GLI STILISTI, “SIAMO PERSONE ONESTE, VIVA L’ITALIA”

Gli stilisti Stefano Dolce e Domenico Gabbana sono stati assolti
dalla Cassazione “perchè il fatto non sussiste” dall’accusa di
evasione fiscale su un imponibile di 200 milioni di euro. “Siamo
sempre stati delle persone oneste, la giustizia italiana l’ha
riconosciuto e ne siamo molto fieri. Viva l’Italia”, hanno
dichiarato i due stilisti.
—.

SVOLTA NEL CASO CESTE, INDAGATO PER OMICIDIO IL MARITO
PROCURA, ATTO DOVUTO PER NOMINA PERITO AD AUTOPSIA

E’ indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere
il marito di Elena Ceste, la donna di Costigliole d’Asti, in
Piemonte, scomparsa da casa il 24 gennaio e trovata morta sabato
scorso in una canale a due km da casa. Per la procura di Asti si
tratta di un “atto dovuto”, per permettere al marito, Michele
Buonincontri, di nominare un perito di parte all’autopsia della
donna, che si terrà oggi.
—.

STUDENTE SPARA E UCCIDE IN LICEO SEATTLE, POI SI SUICIDA
MORTA RAGAZZA,4 FERITI. MOVENTE BULLISMO O DELUSIONE AMOROSA

Ennesima, tragica sparatoria ieri in un liceo americano. Uno
studente del primo anno di un liceo di Marysville, a nord di
Seattle, Jaylen Freyberg, ha sparato con una pistola contro
alcuni compagni in una caffetteria, uccidendo una ragazza e
ferendo altri quattro. Poi con la stessa arma si è ucciso.
Ignoto al momento il movente del gesto, forse una delusione
amorosa o la vendetta per un atto di bullismo.
—.

POTENZA, 3 CHIRURGHI OSPEDALE ARRESTATI PER MORTE PAZIENTE
UCCISA PER ERRORE E OPERATA DA MORTA PER NASCONDERE TUTTO

Tre chirurghi dell’ospedale di Potenza sono stati arrestati ieri
per la morte di una paziente durante un intervento nel 2013. I
sanitari, fra i quali il primario di Cardiochirurgia, sono
accusati di omicidio colposo per aver continuato a operare per
ore la donna, anche dopo averne accertato la morte (poco dopo
l’inizio dell’intervento), in modo da coprire l’errore medico e
“archiviare” tutto come un decesso dovuto a complicanze.
—.

PROPOSTA SHOCK NEL TORINESE, BUS DIFFERENZIATI PER ROM
SINDACO PD, MOLESTANO I CITTADINI. MA PD E SEL CONTRARI

Una linea dell’autobus separata per i rom, per evitare che
salgano sul bus con gli altri cittadini e li molestino con furti
e aggressioni. E’ la decisione shock del sindaco Pd di Borgaro
Torinese, Claudio Gambino, e del suo assessore di Sel, Luigi
Spinelli. Per il sindaco, il problema del campo nomadi “affligge
Borgaro da oltre vent’anni” e “anche tutelare la sicurezza dei
cittadini è una cosa di sinistra, io ho il dovere di farlo”.
Critici sulla decisione Pd e Sel nazionali, mentre la Lega
applaude e parla di “ipocrisia della sinistra”.
(Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.