Salerno: movida e trasgressione, 14enne in coma etilico

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
Lago_Campo_Movida_violenta_centro_SalernoE’ in coma etilico una ragazzina di appena 14 anni soccorsa ieri davanti ad un bar del Lungomare Trieste di Salerno. A darne notizia il quotidiano Il Mattino oggi in edicola. La giovane era con in compagnia di alcuni amici  quando colta da malore si è accasciata a terra. Sul posto oltre all’ambulanza che ha trasferito la 14enne al Ruggi in gravi condizioni anche i Carabinieri per indagare su chi ha distribuito alcolici ad una minorenne. a giovane ha ripreso conoscenza ed ora si trova in osservazione nel reparto di Medicina generale del ‘Ruggi d’Aragona’. Le sue condizioni sono migliorate nel corso della notte e nella tarda giornata di oggi, domenica, è stata dimessa dall’ospedale. Non è la prima volta che si verificano episodi del genere durante le notti della movida salernitana con tanti giovanissimi che, approfittando di gestori di bar senza scrupoli che somministrano alcolici a giovanissimi che rischiano la vita per bravate di questo tipo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. Indagano su chi distribuisce alcolici ai minori? Praticamente tutti i bar di Salerno. Che movida, che città europe

  2. Quattordici anni in gravi condizioni per coma etilico, pernso che i genitori debbano farsi delle domande serie e darsi delle risposte concrete. Se non sono all’altezza di farlo allora è meglio che questa ragazza venga data in affido.

  3. Ringo, è vero quel che dici, ma è difficile controllare una 14enne in un gruppo. Nel senso che a volte, singolarmente questi soggetti sono bravi e rispettosi, ma in gruppo fanno cose che non farebbero mai da soli, questa è l’inquietante forza del branco. Fabio, invece, centra un’altro aspetto del problema. Chi vende, non si fa scrupoli. Personalmente, insisto sempre sulla scuola, va riformata, ristrutturata negli edifici, e bisogna insegnare educazione civica, stradale, alimentare e altro. Sensibilizzare fino all’ossessione, anche se per salvare una sola vita, è un giusto mobilitarsi.

  4. questo il risultato di alcuni albergatori che forniscono alcolici anche a minori sapendo della loro età.

  5. è una vergogna ciò che succede nel centro storico di salerno il sabato notte. droga ed alcool a tutta forza e nessuno dice niente.
    cosa si aspetta che, dopo le coltellate, le risse etc.., ci scappi il morto?
    questa è la città della movida, che si è voluta?!?
    meglio prima!!

  6. questa e la guerra dei poveri perche i bar a salerno per fare soldi danno da bere un’altro anche hai neonati e i controlli sono zero ma ditemi voi ma tutti questi vigili urbani che spuntano solo come funghi se metti la macchina in doppia dove sonoooo? SALERNO CITTA SICURA MA CHEEEE VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAA

  7. Adesso mettiamo un vigile davanti ad ogni bar…ahhahahaha….fatevi vedere,ma da uno bravo!!!

  8. Vi sapete solo lamentare, andatevi a fare un giro a Barcellona la notte è piena di ragazzini che si ubriacano e minorenni che fanno i loro porci comodi ovunque, lo stesso accade a Milano, Ibiza, Genova…

  9. Prima sbronza a 14, ben 20 anni fa.
    Alcool di seconda e terza fascia pessimo, acquistato al supermarket da amici e bevuto ad una festa.
    Ormai ho famiglia e un figlio e non mi sento di accusare il minore di una sbronza che poteva finire malissimo, perché non credo abbia capacità di discernimento, in più non ritengo abbia maldestramente puntato a bere fino allo sfinimento. Tanto meno mi sento di accusare la famiglia, anche la peggiore o la più rigida non ha del tutto potere su ogni sviluppo della vita del figliolo.
    La colpa e’ di chi deve garantire protezione a questo ragazzino, a chi dovrebbe vietare, a tutti noi che dovremmo insegnare che un bicchiere va anche bene ma l’incoscienza no.

  10. OK E IO ALBERGATORE CHE MI VEDO PRESENTARE UN RAGAZZO ADULTO,GLI DEVO CHIEDERE:”SENTI MA POI LO DAI AD UNA MINORENNE????”MA STATE ZITTI…………….ANDATE UN PO’ IN GIRO PER LA CITTA’ “EUROPEA” IL SABATO SERA E GUARDATE GIA’ SOLO IL MODO IN CUI SI VESTONO RAGAZZINE CHE FINO A QUALCHE GIORNO FA ANDAVANO A DORMIRE ALLE SETTE E MEZZA LA SERA………..POI CI SCANDALIZZIAMO QUANDO IN TV SI SENTE RAGAZZINA STUPRATA DAL BRANCO……..E CI CREDO……………E’ QUESTA LA FINE DEL MONDO,FAMIGLIE CHE SI DIMENTICANO DEI FIGLI.ALL’ETA’ LORO IO QUANDO USCIVO DI CASA DOVEVO GUARDARMI LA “CASTAGNA” ALTRIMENTI COME SBAGLIAVO UNA VIRGOLA C’ERA MIO PADRE IN AGGUATO PRONTO A PORTARMI A CASA E LI SI CHE SI PIANGEVA TEDESCO……..CON TUTTO IL CUORE LO DICO RAGAZZINE STUPRATE,ALCOLIZZATE, ECC ……..VE LO MERITATE VOI E LE VOSTRE FAMIGLIE!!!!!!!!!

  11. TANTO SONO COSE DI TUTTI I GIORNI.HA RAGIONE E BASTA!!!! MA SE NON LI GUARDANO I GENITORI A NOI CHE CE NE FREGA.OK IN UN COMMENTO HO LETTO CHE ALCUNI RAGAZZI PRESI SINGOLARMENTE SONO COME PERE SECCHE POI GERMOGLIANO IN COMITIVA….MA CERTO.MA IO GENITORE QUANDO IL SABATO SERA VEDO USCIRE MIA FIGLIA IN STILE LITORANEA,PRIMA CHE SCENDE IL PRIMO SCALINO DI CASA HA GIA’ PRESO UNA BATTERIA DI SCHIAFFI E COSI’ OGNI SCALINO FINO AL PIANEROTTOLO.SE PROPRIO DEVO PASSARE UN BRUTTO QUARTO D’ORA PREFERISCO FARLO CON LE MIE MANI……………

  12. I genitori non hanno piu’ l’autorita’ sui figli iper-protetti e le coseguenze sono quelle che purtroppo spesso leggiamo.

  13. E poi arrestano ragazzini con qualche spinello e li rovinano la vita per sempre , avendo precedenti ecc.
    Gli spinelli non hanno mai ucciso nessuno e lo stato vuole il male de suo popolo , quindi riempie l’Italia di alcol che causa risse , incidenti , morte e chi ne ha più ne metta

  14. mmmmm qualcuno ha parlato di genitori troppo permissivi….ed in parte è così….ma c’è anche da dire che OGGI se un genitore prende a schiaffi il proprio figlio/a per comportamenti non consoni alla vita sociale, questi (il genitore) viene denunciato per maltrattamenti ad un minore, rischiando anche il carcere….Ai miei tempi, mio padre prendeva a mazzate (schiaffoni a cecat) me ed i miei fratelli per scemenze e mai e poi mai abbiamo urinato/vomitato/rotto le pale alle persone…ecc….ecc. Oggi purtroppo non è così e la sola scuola non serve a nulla se i prof. non vengono supportati dalla famiglia che ad oggi, mi spiace dirlo, NON ESISTE PIU’!!!!!

  15. la famiglia è sempre il principale responsabile di sciagurate espressioni comportamentali dell’ adolescenza, ma ognuno faccia ,per se e per la propria comunità ,qualcosa in più nella consapevolezza che l’errore è umano e quindi di tutti noi.

  16. E ALLORA PREFERISCO UNA DANUNCIA,ALMENO SONO CONSAPEVOLE CHE PASSO UN GUAIO PER UN MOTIVO VALIDO.FORSE è LA SOLUZIONE MIGLIORE,O è MEGLIO VEDERE UN PROPRIO FIGLIO IN UN OSPEDALE CHE STA IN COMA ETILICO O CHE VIENE STUPRATO?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????RIEMPITELI DI MAZZATE I VOSTRI FIGLI ‘,MAZZ E PANELL FANN E FIGLJ BELL!!!!!!!!!!

  17. ma scusate, ma perchè litigate su cose così semplici da attuare! Vi ricordate prima tutti senza casco e senza cintura? dopo una legge severa oggi la situazione è migliorata. Beh se si revoca la licenza di u n bar per 6 mesi a chi distribuisce alcool ai minori, voglio proprio vedere se la situazione non migliora.

  18. Gentile Fenice, io vivo nella scuola da trent’anni e posso dirti che oggi avere a che fare con ragazzi dai 14 ai 20 anni non è facile: è impossibile. Non hanno alcun senso della colpa nè del rispetto delle regole elementari di convivenza in gruppo. Non parlano urlano, usano le mani come modello di confronto e se li richiami all’ordine ti rispondono: e cosa ho fatto? Non hanno il senso della colpa e cosa più grave neanche quello della vergogna. La scuola fa quello che può se l’interlocutore è ricettivo, se non lo è non c’è niente da fare. Noi gli abbiamo costruito il paese dei balocchi, perchè dovrebbero preoccuparsi di vivere con delle regole. Tanto, alla fine, se non gliele fa rispettare la famiglia perchè dovrebbero ascoltare degli estranei. Malgrado questo tutti i giorni continuiamo senza sosta a dargli degli imput positivi sperando che almeno qualcuno li colga. Arrendersi mai. Ma la scuola ad una cert’ora finisce, dopo tocca alla famiglia. Una ragazza non si riduce così da un giorno all’altro, significa che ha già sperimentato un percorso. Per andare in coma etilico significa che ha bevuto parecchia roba, qualcuno gliel’ha data e lei o qualcuno deve averla pagata. E se qualcuno ha pagato per lei, perchè lo ha fatto? Inoltre, non dimentichiamo che basta che un moccioso di 18 anni va in un supermercato e a 10€ compra una bottiglia di robaccia superalcolica, ed il gioco è fatto.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.