Salerno: il sì al Crescent è una svolta storica. Le parole del Sindaco De Luca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
20
Stampa
Crescent_Salerno“Vedrete cose indimenticabili”. Questa la promessa del Sindaco Vincenzo De Luca ospite come sempre il martedì su RADIO ALFA nell’appuntamento “S come Salerno”.  A fine novembre saranno pronti i lavori che collegano il lungomare con Piazza della Libertà e con il Crescent e De Luca anticipa che lì’immagine che i salernitani potranno vedere, finalmente renderà giustizia al progetto complessivo di riqualificazione di quell’area.

E a proposito di Crescent, De Luca commenta il si della Soprintendenza all’opera di Bofill definendola una “svolta storica” per Salerno e dettando anche i tempi per il completamento. “Dobbiamo fare presto perchè intanto che qualcuno perdeva tempo con i ricorsi, due piani del Crescent si sono allagati”. Il sindaco ha anche ricordato che ci sono dei procedimenti giudiziari ancora in corso ma con grande serenità, vista la richiesta del rinvio a giudizio nei suoi confronti, parla di un giusto atteggiamento da parte della magistratura che deve “far luce sull’attività delle Pubbliche Amministrazioni”. “Io non ho rilievi da fare su questo, aggiunge, l’importante pero’ è che non blocchino tutte le attività”.

Fonte Radio ALFA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

20 COMMENTI

  1. Ma se è vero che le prescrizioni prevedono la mancata realizzazione delle due torri e dell\’edifico a trapezio, quest\’opera di pubblico non ha più un bel niente….c\’è qualcosa che non va….bisogna riapprovare un nuovo PUA???bcienz come la mettiamo??

  2. Il crescente è un opera privata! La piazza e sotto piazza è tutt’altra cosa…cmq il solito epilogo all’italiana!

  3. Ci vorrebbe un minimo di onestà intellettuale: il sindaco non può continuare a chiamare “riqualificazione”, tanto per prendere per i fondelli i salernitani, ciò che invece è una spudorata svendita a privati palazzinari!

  4. Col Crescent porteremo il pane a casa? Senno che ce ne fotte?! Abbassa le tasse comunali piuttosto!! Vergogna PD partito letame d’Italia..

  5. Chiediamo i danni a sti cialtroni…tutta una città ha perso tempo inutile, non contate nulla per i Salernitani.
    Chi siete e che vi autorizza a parlare per i Salernitani, meglio un referendum, avremmo gia avute le conclusioni dei Salernitani. Chiancarellariiiiii….!!!!!!

  6. Quale svendita? Per ottenere i diritti edificatori è stata espletata una gara pubblica e tali diritti sono stati aggiudicati per la cifra di quindici milioni di euro che sono serviti per acquisire l’area che era di proprietà demaniale. E come si fa a negare che l’area è stata riqualificata? Forse erano meglio le chiancarelle?

  7. Non ci si poteva aspettare altro,in una città che vive fuori da ogni regola dove in quasi tutte le strade a senso unico si guida in controsenso,dove gli accoltellamenti sono quasi giornalieri,dove i marciapiedi vengono imbrattati con escrementi animali,dove le strade fuori dal centro storico,non vengono pulite,dove il codice della strada è dimenticato,dove esiste il libero arbitrio,sembra giusto che una costruzione simbolo del modo di vivere della maggior parte dei Salernitani,resti li a perenne memoria.Certo non siamo in Germania.

  8. Non mi è piaciuto il ruolo e le tardive conclusioni del sovraintendente: la faccenda è stata trattata con ambiguità.

    Non so come funziona ma penso che il parere del sovraintendente su un’opera nuova debba essere espresso prima di cominciare e non in corso d’opera senza aspettare che qualche sfaccendato si metta di traverso.
    Misteri d’Italia.

  9. ALTEZZAAAAAAAAAAA…….. Allora forse e’ il caso che si misura la linea di colmo del palazzo INAIL e se e’ piu’ alta scoperchiare il palazzo . Se l’altezza deve essere quella del comune deve essere per tutta la zona .
    CHIANCARIELLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  10. Lo hai detto non siamo in Germania, ma siamo in Italia, e nella parte meridionale, dove Salerno è collocata, quindi è in questo contesto che bisogna giudicarla. E il tuoi argomenti sembrano un pò pretestuosi e pieni di pregiudizio, e tutto quello che illustri non c’entra assolutamente nulla con il Crescent, mette in risalto solo la pretestuosità dei tuoi argomenti. Sei forse tedesco?

  11. I vari Comitatini tipo ”Italia Loro” si svegliano secondo la loro convenienza ”politica”. E perchè non si attivano quando in Italia si sono di fatto privatizzate le coste, per cui trovare d’estate uno sbocco su una spiaggia è diventata un’impresa disperata, dove intere regioni vengono devastate e deturpate da abusivismo incontrollato, perchè non si fanno promotori di referendum per difendere i beni comuni che ormai vogliono sottrarre alla collettività?
    Perchè non si impegnano seriamente per eliminare quello sconcio delle Fonderie Pisano in pieno centro abitato? e si potrebbe continuare….La verità è che sono diventati strumenti politici.

  12. Il soprintendente taglia la parte pubblica del crescent. E’ incredibile, tenta di nascondere i suoi errori a spese dei cittadini. Se avesse un briciolo di dignità dovrebbe dimettersi.

  13. Forse non abitiamo nella stessa città, da quel che vedo quotidianamente, il 95% della gente si ferma al rosso, non va in controsenso e non lascia gli escrementi dei propri cani sui marciapiede. Certo c’è sempre quel 5% di incivili, ma mi sembra una realtà un po’ differente da quella che descrivi.

  14. non so dove vivi tu, ma noi salernitani non vediamo propio tutto quello che tu racconti…. ci dispiace

  15. Sono d’accordo con Ad Maiora. Salerno e una cittadina che vive in uno stato di decadenza culturale ed economica di cui i cittadini subiscono questa cappa di grigiore e di plagio mentale.quello che manca ai cittadini e quel forte senso critico e di reazione al sistema di potere politico arretrato e parassitario di ispirazione comunista-statale-assistenziale.Troppa cultura meridionale che prevale sul sistema privato.Eppure Salerno è una bella cittadina e credo che De luca ha prodotto qualche cosa,ma adesso si è appiattito e non ha più stimoli e il caso di identificare nuovi personaggi che vedono il futuro più nel privato e meno stato.

  16. non ti votero’ più.
    un condominio privato a forma di mega gabinetto…..grazie ……

  17. Se sei cittadino del mondo dovresti accorgerti che la decadenza culturale ed economica è diffusa in tutta la nazione e anche in Europa e oltre. Certo il senso critico non ce lo puoi certo insegnare tu, ognuno ha il suo. Dov’ è questo sistema di potere politico arretrato e parassitario di ispirazione comunista-statale-assistenziale, cultura meridionale che prevale sul sistema privato?!!!!! Facci qualche esempio.
    Mha!

  18. Avrei da integrare la tua idea, proponendo di porre al posto delle due torri, due Chiancarelle ad imperitura memoria della gravissima perdita subita dalla città che non avrà più un luogo di ritrovo per tanta bella gente. Inoltre proporrei di porre al centro della piazza una fontana di forma di fegato, dal cui uggello (con la G) possa sgorgare aqua purissima colorata verde pistacchio, per la disintossicazione epatica dei rosicatori, e costruita al posto della vasca con pesciolini e paperelle proposte da Celano.
    Semper ad maiora, semper.

  19. X ITALIA NOSTRA

    AVETE DISTRUTTO SALERNO!
    Cava De’ Tirreni è diventato il fulcro della Movida Salernitana a spece di una città dove trovare un caxo di parcheggio è diventata un’impresa megagalattica!
    Io a Salerno non ci vengo più da msi come tuti i miei conoscenti……i begozi possono pure chiudere!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.