CGIL, presidio dinanzi la Prefettura per solidarietà ad operai Terni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
bandiera_cgilLa Cgil di Salerno sarà in presidio dinanzi alla Prefettura di Salerno, venerdì sera dalle 17.00 alle 19.00, per esprimere ferma condanna alla violenza e all’aggressione subite dagli operai dalleacciaierie di Terni che protestavano pacificamente a Roma per la difesa del lavoro e solidarizzare con loro. Ancora una volta si è offesa la dignità dei lavoratori che, legittimamente, chiedevano la salvaguardia del loro posto di lavoro in questo periodo di crisi che fa registrare, anche nel nostro territorio, casse integrazioni e chiusure aziendali.  I LAVORATORI NON SONO CRIMINALI. Si continuano a modificare le leggi che regolano il mercato del lavoro senza nemmeno tentare atti concreti che modifichino la politica industriale in Italia per favorire crescita e occupazione.

Occorrono risposte urgenti da parte del Governo e non l’uso della polizia e dei manganelli. È la politica economica del Governo che deve cambiare, e le forze produttive e sociali del territorio devono condividere scelte che condizionano la costruzione di leggi nazionali e regionali in favore dello sviluppo e della buona occupazione. E intanto cresce la povertà nel nostro Paese. Continua così la mobilitazione della CGIL nei territori e a livello nazionale, e domani in piazza ci saremo di nuovo, lavoratrici e lavoratori, disoccupate e disoccupati, pensionate e pensionati, cittadine e cittadini di uno stato che deve rimanere democratico.

Intanto anche la Cgil Fp Salerno, i suoi dipendenti e tutti gli iscritti esprimono la loro più profonda e sincera vicinanza, con una piena e totale solidarietà, senza “se” e senza “ma”, ai lavoratori delle Acciaierie della AST di Terni per il gravissimo episodio verificatosi durante la pacifica manifestazione del 29 ottobre. Nessuna giustificazione, nessuna mistificazione per un episodio intollerabile, che riporta il paese agli anni bui di governi “oscuri” e “manganellatori”. Una piazza pacifica e portatrice di istanze gravissime, come il rischio della perdita del posto di lavoro, deve essere rispettata ed ascoltata, non “aggredita”!

Il governo, in tutte le sue articolazioni, ha l’obbligo di scegliere con chiarezza da che parte stare: se a difesa dei diritti degli “ultimi” o dalla parte di lobby e potentati vari! Questa organizzazione sindacale, con i suoi dipendenti e tutti gli iscritti “gridano forte” il proprio sostegno a quei lavoratori e quelle lavoratrici, che lottano per ottenere o mantenere un posto di lavoro. Per quanto esposto, questa organizzazione sindacale, con i propri delegati ed iscritti, parteciperà al presidio che si terrà venerdì 31 ottobre, alle ore 17.00, presso la Prefettura di Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. la situazione economica e l’arroganza e disinteresse dei politici nei confronti di tante famiglie che non riescono più a tirare avanti ,stanno portando allo scontro sociale.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.