Salernitana – Messina di Coppa Italia: DASPO per tre tifosi granata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Salernitana_Perugia_cellerini_4Il Questore di Salerno, dott. Alfredo Anzalone, ha emesso, per la tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, un divieto d’accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive nei confronti di C. D., 27enne salernitano. L’uomo era stato arrestato in flagranza di reato il 30 ottobre 2014 per aver lanciato un petardo, dal settore curva sud dello stadio Arechi all’interno del fossato, mentre era in corso la partita di calcio Salernitana-Messina, valevole per il trofeo di coppa Italia Lega Pro. L’atto aveva messo in grave pericolo l’incolumità delle circa duecento persone presenti sul posto. Poiché C. D. ha, in tale circostanza, dimostrato la propria pericolosità sociale, gli è stato fatto divieto d’accesso su tutto il territorio nazionale, per il periodo di anni TRE, ai luoghi dove si svolgono manifestazioni di tipo calcistico della F.I.G.C. Tale divieto comprende tutte le manifestazioni programmate dai campionati nazionali e regionali, le partite amichevoli e della nazionale italiana e le manifestazioni che si svolgono negli Stati membri dell’Unione Europea.

I Carabinieri, nel corso della medesima partita, avevano individuato A. G., del 1987, e O. M. del 1984, entrambi salernitani, mentre tentavano di accedere al settore curva sud dello stadio Arechi con titoli di accesso riconducibili a terzi, per eludere la normativa sulla nominatività del titolo stesso. Per entrambi il Questore di Salernoha emesso DASPO per il periodo di anni UNO. Il divieto di accesso riguarderà anche per loro tutti i luoghi sul territorio nazionale dove si svolgono manifestazioni sportive di tipo calcistico della F.I.G.C. e le manifestazioni sportive previste negli Stati dell’Unione Europea. È fatto loro divieto, inoltre, sempre per un anno e limitatamente alle partite casalinghe della Salernitana, di accedere alle strade adiacenti lo stadio Arechi.

Per tutti, l’eventuale inosservanza a tale provvedimento sarà punito con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 10.000 a 40.000 euro.

COMUNICATO UFFICIALE QUESTURA DI SALERNO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.