Crescent: il sindaco di Salerno De Luca rinviato a giudizio 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
Lungomare_Piazza_Libertà_Crescent_De_Luca_10 Il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, è stato rinviato a giudizio per le ipotesi di reato di falso ideologico, abuso d’ufficio e lottizzazione abusiva, in relazione a presunte irregolarità nella realizzazione Crescent, il complesso urbanistico progetto dall’architetto catalano Ricardo Bofill. Lo ha deciso il gup di Salerno. Assieme al sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, secondo quanto deciso dal gup del Tribunale, Sergio De Luca, compariranno il prossimo 23 dicembre, dinanzi ai giudici della seconda sezione del Tribunale di Salerno, anche gli altri 22 imputati. Per l’imprenditore Aldo Rainone, imputato per tentativo di turbativa d’asta, è previsto il rito abbreviato che si terrà il 21 gennaio 2015.
LA REAZIONE DI DE LUCA. “Nutro come sempre massimo rispetto nei confronti della magistratura. Sono sereno, in attesa del giudizio”. Così il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca ha commentato il rinvio a giudizio per il Crescent. La notizia gli è stata comunicata mentre partecipava all’inaugurazione delle Luci d’Artista (consueto evento annuale che inaugura le festività natalizie). “Sono consapevole – ha rimarcato il primo cittadino – di aver agito nel solo interesse della città”.
LE OPPOSIZIONI SU RINVIO A GIUDIZIO. ‘Luci sulla città, luci su Vincenzo De Luca. In una giornata di festa per la comunità salernitana non vogliamo scatenare polemiche. L’ennesimo rinvio a giudizio a carico del Sindaco di Salerno sul Crescent impone però una riflessione più attenta sulle responsabilità politiche di De Luca”. Lo dicono, in una nota congiunta, Raffaele Adinolfi, capogruppo lista civica PDL – Arechi, Roberto Celano, capogruppo Nuovo Centro Destra Salerno, Rosario Peduto, portavoce cittadino Fratelli d’Italia Salerno e Antonio Roscia, coordinatore cittadino Forza Italia Salerno.
”In questi anni ci sono stati molti errori ed ancora in questi giorni prevale lo spirito elettorale e propagandistico rispetto alle scelte da fare nell’interesse dei cittadini. Restano per noi altre le priorità delle famiglie e dei giovani salernitani. Noi non tradiamo il nostro spirito garantista che vale per tutti e sempre. Noi sentiamo, però, il dovere politico di interpretare le ansie di cambiamento della città e dei modi di governarla. La magistratura faccia luce sulle eventuali responsabilità giudiziarie: lo merita il primo cittadino e lo meritano i salernitani che hanno il diritto di sapere in tempi ragionevoli se sono stati commessi reati e quali. Senza sarcasmo ma con rispetto: luci sulla città, luce su De Luca!”.
(ANSA)
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. CARO SCERIFFO : SI DICE CHE CHI FA LA CACCA E LO COPRA CON LA NEVE, ESCE IL SOLE E’ ………..

  2. Ma non c’era stato il giudizio del Consiglio di Stato che tutto era stato fatto in regola???????
    E poi dicono che i giudici non hanno tempo……….

  3. Consiglio di Stato e Sovrintendenza hanno praticamente accertato la regolarità di tutto il progetto.

    E mi pare giusto che la magistratura rimetta tutto in discussione facendo perdere ulteriori tempo e soldi.

  4. Vincenzo, Gianluca, se si accerta il reato, prima di tutto De Luca e la sua cricca, la andremo ad osannare a Fuorni, e poi avremo quell’orribile mostro chiamato Crescent, in piena città per molti anni. Speriamo di evitare almeno questo, del sindaco non me ne frega niente.

  5. …mi dispiace per te ma purtroppo, “quell’orribile mostro chiamato Crescent” ce l’avrai davanti alla tua casetta, non per molti anni, ma per l’eternità… vai…vai…

  6. Il crescent si fara’….oltretutto la Sentenza del Consiglio di Stato ha accertato la regolarita’ dei vari punti,per cui la magistratura ordinaria non potra’ mai andare contro la decisione,in termini di diritto, di un organismo giurisdizionale al di sopra delle parti.L’unico procedimento che potra’ andare avanti e’ quello penale,che,a questo punto,lascia piuttosto interdetti visto,appunto,le motivazioni della sentenza che sono completamente contrarie alle accuse formulate.

  7. Mi auguro che almeno sia finto. E non è davanti alla mia casetta, ma è difficile non notarlo. Spero che possa essere come dici tu. P.S.:… vai…vai…

  8. Sciacalli….dio ci liberi se Salerno andasse in mano a loro. E poi “l’ansia di cambiamento della città” è piuttosto l’ansia di cambiamento a favore (esclusivo) loro. Io ho 50 anni e non ho mai visto Salerno in “luce” come oggi (tanto per fare una battuta come la loro). Detto questo il crescent mi piace, soprattutto se mi ricordo (e lo ricordo benissimo) quello che c’era prima. Com’è che nessuno diceva niente per i topi (tanto per essere garbati) al centro di Salerno e ora da fastidio il crescent a tutto il mondo?

  9. jat’ a zappa’!!!!!!!!!!!!!!!!

    avete rotto le scatole,
    quando riuscirete a fare un quarto delle cose realizzate in questo periodo a Salerno
    forse potrete anche parlare ma adesso, per carita’, abbiate il buonsenso di tacere.

  10. …l’ennesima perdita di tempo …tutto scaturisce da una particella catastale demaniale di cui il comune non era ancora proprietario…l’epiligo? perche’ il fatto non sussiste…

  11. Per il dopo De Luca io proverei quel gruppo politico che non è né di centro, né di sinistra né di destra. De Luca ha fatto per la città ma ha anche fatto il suo tempo, ed Il centro destra ha sempre pensato ai propri interessi politici e non ha mai dato nulla a Salerno. E’ quindi tempo di cambiare.

  12. DE LUCA A SALERNO NON FARA MAIL IL SUO TEMPO .
    CON DE LUCA FINO ALLA FINE

    FORZA GRANDE ENZO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    NON SARANNO CERTO QUESTE SCIOCCHEZZE A FERMARTI ANCHE PERCHE’ COME AL SOLITO TUTTO SI CONCLUDERA’ IN UNA BOLLA DI SAPONE . NOI VERI SALERNITANI CREDIAMO IN TE , MA NON PERCHE’ SEI DE LUCA, MA PER L’AMORE CHE DIMOSTRI PER LA CITTA’.
    SOLO UNA PERSONA INNAMORATA DELLA CITTA’ FAREBBE TUTTO QUELLO CHE E’ STATO REALIZZATO , CON GRINTA , CARATTERE E PUGNO DURO CONTRO CHI INVECE AMA L’IMMOBILISMO E LE CLIENTELE (VEDASI REGIONE CAMPANIA)

  13. I giudici leggono le carte e non potrebbero fare altro ma spesso la realta’ e diversa. Come gia’ accennato da qualcuno sul forum sono ipotesi di reato frutto di una lungaggine burocratca con il demanio che ha costretto De Luca a forzare l’iter amministrativo tutto qui’. Non vi e’ corruzione, non si parla di ruberie ecc. e allora????

  14. Molti magistrati in Italia amano farsi pubblicità seguendo cause ormai trite e ritrite, ovviamente da anni.
    E poi ci sono migliaia di cause in attesa di giudizio. Vergogna.
    Vien da dire ha ragione Berlusconi sulla responsabilità civile dei giudici,
    quindi Roscia e Celano difendete a spada tratta il ns sindaco.

  15. Quando la magistratura attaccava il cavaliere, il cavaliere e il suo popolo diceva che la magistratura era di sinistra comunista ecc.
    Oggi leggendo i commenti che mi precedono, ho la sensazione che come spudoratamente erano di parte i primi, spudoratamente lo sono i secondi. Qualcuno dice De Luca a vita. Per me è una vera follia. E’ stato un ottimo sindaco(ha fatto il suo dovere niente di più), ma se oggi commette qualcosa di non legale(l’organo che decide se una cosa è legale o no è la magistratura) allora dobbiamo dire anche se a malincuore, De Luca vai a casa. Invece a me sembra come ho detto prima che qualcuno manda più facilmente a casa nostro Signore Gesù Cristo che De Luca. Questo mi sembra un sudditismo assurdo.

  16. Ma che razza di paragoni. Innanzi tutto da un punto di vista morale paragonare un evasore fiscale e puttaniere con evidente conflitto di interessi, che in nessun altro paese al mondo sarebbe stato tollerato, è inammissibile. Invece mi sembra alquanto assurdo ritrnere già colpevole una persona quando ancora non c’è stata neanche un’ucienza, mi sembra cosa da paese incivile! E poi non dimentichiamo che ci sono reati e reati. Alcuni fatti con dolo e altri vengono fatti perchè nello svolgimento della propria attività amministrativa si è costretti a confrontarsi con norme spesso contraddittorie.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.