Salerno, De Luca dichiara guerra ai questuanti: “E’ una invasione, li fermeremo…”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
20
Stampa
vigili_urbani_arrestano_immigratoIl tema della sicurezza diventa sempre più centrale. Il sindaco di Salerno Vicenzo De Luca a LIRATV torna sulla denuncia all’immigrato che fermato per accattonaggio davanti ad un supermercato a Salerno.  “Anziché avere la solidarietà dei cittadini devi anche spiegare, a qualcuno ciò che fai per garantire la sicurezza in città. Questo straniero fermato dai vigili aveva 2 mila euro tra soldi e materiale informatico. Due cellulari, un iphone ed un table e 117 euro in moneta spicciola già alle 10.30 del mattino. Una attività di accattonaggio che può arrivare a fruttare fino a mille euro al giorno”.

“Questi soldi se li dividono con la camorra – tuona De Luca -. Il 90% dei salernitani è solidale con il sottoscritto e con l’attività dell’amministrazione. C’è poi una parte di cittadini che è si è fatta impietosire da quella persona che abbiamo fermato. Voglio ribadire che c’è una rete organizzata dalla delinquenza che porta, a giorni fissi, persone in città per fare accattonaggio. Il signore in questione è residente ad Aversa. Come viene da Aversa a Salerno? Si chiede il Sindaco.

“C’era chi diceva: non fa niente di male, ci aiuta a prendere i carrelli e poi i Vigili Urbani si prendono le gomitate in faccia. Noi lavoriamo per cercare di tutelare la sicurezza delle nostre famiglie. Il problema non è il colore della pelle ma essere delinquente o meno.  Dobbiamo reagire se vogliamo garantire condizioni di sicurezza. A chi critica o fa i video gli auguro di trovare la madre, la moglie o una figlia alle prese con uno di questi soggetti.  In altre città d’Italia – continua De Luca – abbiamo orde di stranieri che si avventano sulle donne mentre sono al volante. Questi diventano violenti  e pretendono soldi.  Finché ci sto io a Salerno la linea è questa. Quando cambio lavoro e ci sarà qualcun altro liberi di far conquistare la città da chi che sia. Siamo di fronte ad una guerra continua per mantenere il controllo del territorio. La notte siamo invasi da parcheggiatori abusivi. Ne abbiamo parlato con il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.  Rafforzeremo l’iniziativa verso questi delinquenti. Vorrei che i cittadini ci esprimessero solidarietà ed aiuto perchè a Salerno c’è una invasione vera e propria. Dobbiamo fare miracoli noi, le forze dell’ordine. Ad ogni modo questi che fanno accattonaggio davanti alle farmacie ed ai supermercati devono sparire, li allontaneremo dalla città”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

20 COMMENTI

  1. Mendicante Africano dinanzi supermercato Conad in via Irno….Mendicante Africano dinanzi nuova Panetteria via Eugenio Caterina…15 metri avanti Mendicante Africano dinanzi Pescheria via Nizza…proseguendo di altri 40 metri Mendicante Africano vicino nota Macelleria alle spalle della Curva Sud Vestuti (comodamente seduto su una gradinata di un condominio privato, nessuno interviene!!)…spostandoci verso via Dalmazia una bella donna Africana Mendicante prima del Sottopassaggio ferroviario (oltre che bella ha pure un’ottima padronanza con la “lingua” italiana)….infine arrivati sul Corso Vittorio Emanuele è possibile ricevere offerte di Supersaldi di venditori di calzini (definiti cazettari), l’offerta prevede “3 paia di calzini al prestigioso prezzo si soli 5 euro” senza necessità di fare scontrino o fattura, a detta del venditore (cazettaro) “tutta roba di qualità”…Redazione pubblicatelo gentilmente, GUARDATE DI PERSONA!!

  2. manco fosse il primo….Sei un buffone…una volta eri lo sceriffo ora sei un pagliaccio!!!

  3. e davanti ai carrefour di pastena e mercatello quando venite a liberarci dei questuanti che hanno trovato il soldo facile?!?!
    Salerno E’ PIENA di questuanti fastidiosi!!! Spariti i lavavetri ma sono triplicati quelli davanti ai supermercati, per non parlare della stazione, UN CONTINUO !! fate qualcosa!!!

  4. Come volevasi dimostrare è gente che viene da fuori e vuole che Salerno diventi come la loro mentalità..terra di nessuno…senza regole…ruberie…sorprusi..44223tornatevene da dove siete venuti cafoni.
    Chi li difende è di sicuro un altro caro peasano dell’interland napoletano, o politicamente a caccia di immagine.
    Tanto vi conoscono bene a Salerno.
    Rosicate…rosicate…ahahahh

  5. E’ stato un episodio isolato e tale resterà, perchè per il resto, Salerno è città preda del degrado più totale, abbandonata a se stessa da questa amministrazione che sa mettere in campo solo operazioni propagandistiche di facciata! Ma chi ci crede più!!!!!

  6. qui nessuno li difende…anzi…sono le sparate del sindaco che lasciano il tempo che trovano…Queste persone non sono arrivate ieri…Sono anni che fanno questo e guarda caso il sindaco si ribella a pochi mesi dall’inizio della campagna elettorale…Queste io le definisco buffonate….

  7. Ci sono parcheggiatori abusivi italiani anzi napoletani che guadagnano più di lei minacciando e molestando chi non vuole pagare anche se sono strisce bianche… Ma da anni e non si è mai fatto niente quindi la finisca con queste pagliacciate

  8. c è gente che ha sempre da ridire su qualsiasi cosa si faccia per salerno si sbaglia sempre.se lasci che gli immigrati facciano quello che vogliono,se tenti di contrastarli si sbaglia.ma insomma che volete? siate seri .sindaco continua cosi la maggioranza dei salernitani ti approva ,guerra sia ai delinquenti

  9. C’é un aspetto che molti non stanno considerando: davanti ai supermercati a chiedere la questua non ci si può mettere chiunque. Esiste una organizzazione che dispone chi, dove e quando può chiedere l’elemosina ai clienti degli stores. Queste persone non servono soltanto a far entrare soldi in cassa al malaffare… essi sono le vere e proprie sentinelle di bande organizzate al fine di truffare e derubare i pensionati. Infatti sono loro che, quotidianamente, osservano le abitudini degli anziani, determinando quanto segue:
    1) natura dei prodotti acquistati – se questi sono di prima fascia vuol dire che la pensione mensile dell’osservato é di quelle alte;
    2) quantità della spesa – essa determina quante sono le persone nel nucleo familiare dell’osservato… poca spesa = persona che vive da sola e quindi più facile da raggirare/ derubare mediante una futura “visita domiciliare” effettuata dai complici delle citate “sentinelle”, che si fingeranno addetti di aziende del gas, dell’Enel, ecc.;
    3) disponibilità ad allungare qualche centesimo al questuante – buona opportunità del truffatore per sbirciare all’interno del portafogli del malcapitato e magari, in cambio, offrirsi di portargli la spesa a domicilio per poter dare uno sguardo, seppur fugace, anche al solo ingresso di casa della vittima e fornire informazioni utili ai suoi complici per portare al termine una futura truffa.
    Si aggiunga infine che anche i venditori ambulanti di calzini ed accessori per la persona spesso non sono altro che gli avanposti di truffatori e ladri di negozi, che forniscono indicazioni (posizione del registratore di cassa, persone che lavorano nel negozio, grado di attenzione dei dipendenti, ecc.) a terze persone che poi fanno visita al malcapitato di turno, rubandogli la merce esposta o prendendo soldi dalla cassa.
    Perciò, dico ai PINGUINI che hanno stretto INDIGNATI la bocca a CULO DI GALLINA a seguito dell’azione del sindaco, di riflettere prima di sparare cazzate a 360 gradi!!!

  10. Per prima cosa non fatevi impietosire e non dategli nulla . Alla lista dei punti “presidiati” da questa bella gente aggiungo il parcheggio del Bricocenter (ha anche la sediolina) (sembra un magrebino) ed l’africano alcarrefour vicino

  11. Vestuti il Sabato sera…un’invasione di prepotenti parcheggiatori! Venga anche lì Sig. Sindaco! Saluti. Rosy

  12. Parcheggio antistante piscina comunale “Simone Vitale” e’ perennemente presidiato da due parcheggiatori abusivi che pretendono nonostante lo spazio sia tutto delimitato da strisce bianche. All’interno di quell’area di parcheggio, ogni giovedì sera si può trovare un venditore abusivo di frutta e verdura che dall’interno della propria vettura vende uova, pane, frutta e verdura di ignota provenienza senza ovviamente rilasciare ricevuta di quanto venduto. Il traffico che si crea viene naturalmente gestito dai due signori che gestiscono l’area praticando il mestiere del “parcheggiatore abusivo”!!

  13. Ma perchè nei mercati rionali rilasciano ricevuta fiscale? Questo è compito della finanza! Ma mica ci sentono, però vedono facendo finta di non vedere! Per i parcheggiatori deve intervenire il Questore
    non è più compito solo dei vigili urbani!

  14. Benissimo,allora la legalità va fatta rispettare A TUTTI.Quand’è che lo stesso trattamento verrà utilizzato per i parcheggiatori di

    Bricocenter
    Space cinema
    Via Roma
    Area mercatale
    Polo nautico
    Ospedale S.Leonardo
    Cimitero

    ???

    Se non si fa nulla mi dispiace caro sindaco,ma vuol dire che sai solo parlare e prendertela con chi è debole.Vattela a prendere con i Napoletani che non solo fanno la questua,ma minacciano e danneggiano autovetture,i camorristi sono loro

    Mario

  15. E che dire dei parcheggiatori abusivi???? Costretti a pagare il parcheggio due volte per mon vedersi laacchina scassata

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.