Vertenza Pst, la proposta dei sindacati: “Inserire i 14 lavoratori in esubero nel processo di riorganizzazione delle partecipate del Comune di Salerno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Matteo_Buono_CISLUn incontro con il sindaco di Salerno, in qualità di socio di maggioranza, al fine di inserire i 14 lavoratori del Parco Scientifico e Tecnologico, già dichiarati in esubero, nel processo di riorganizzazione delle partecipate comunali. Questa la richiesta che i segretari generali di Cisl e Cgil, Matteo Buono e Maria Di Serio, insieme ai segretari di Fim Cisl e Fiom Cgil, Vincenzo Ferrara e Matteo Buonagiunto, hanno ufficializzato attraverso una nota, inviata nei giorni scorsi, al primo cittadino Vincenzo De Luca e all’assessore al Bilancio Alfonso Buonaiuto.

“Ciò al fine di dare concreta soluzione alla continua e complessa emergenza occupazionale che sta interessando dalungo tempo le risorse umane impegnate da oltre venti anni in azioni dirette all’innovazione ed alla crescita del territorio”, ha spiegato il segretario generale della Cisl Salerno, Matteo Buono. Richieste che il sindacato avanza sulla scorta di quanto confermato anche dalla Legge di Stabilità del 2014.

“La normativa in questo caso parla chiaro – ha continuato Buono – in quanto le società controllate direttamente o indirettamente dalle pubbliche amministrazioni o dai loro enti strumentali, possono, sulla base  di  un  accordo  tra  di  esse,  realizzare,  senza necessità  del  consenso  del lavoratore, processi di mobilità di personale anche in servizio alla data di entrata in vigore della presente legge, in relazione al proprio fabbisogno, previa informativa alle rappresentanze sindacali operanti presso la società e alle organizzazioni sindacali firmatarie del contratto collettivo dalla stessa applicato, in coerenza con il rispettivo ordinamento professionale e senza oneri aggiuntivi per la finanza pubblica”.

“In questo momento, sulla vicenda dei lavoratori del Parco Scientifico e Tecnologico, c’è bisogno dell’assunzione di responsabilità da parte di tutti – ha dichiarato il segretario della Fim Cisl, Ferrara – perché è necessario non disperdere un patrimonio di alta professionalità di cui sono portatori i lavoratori. Le Organizzazioni Sindacali  sono pronte a fare la loro parte. Adesso tocca agli enti locali, a partire dal Comune di Salerno”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.