Campania: accordo con artigiani, bando di 2 mln di euro a fondo perduto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Artigiani“Entro fine mese verranno messi a bando 2 milioni di euro per la erogazione di contributi a fondo perduto agli artigiani, di cui una quota parte sarà destinata a soggetti cosiddetti non bancabili, mentre altri fondi verranno utilizzati per ripristinare dopo sette anni la legge 949/52 con cui la Regione Campania andrà a contribuire sugli interessi maturati sui mutui accesi per investimenti destinati alle proprie attività produttive, consentendo di determinare un accesso al credito da parte degli artigiani per un importo di decine di milioni di euro”. Così l’assessore al Commercio, Artigianato e Ricerca e Idrocarburi della Regione Campania Vittorio Fucci, al termine del tavolo di confronto, tenutosi oggi presso la sede dell’assessorato con i vertici regionali delle Federazioni dell’Artigianato della Campania (Confartigianato, CNA, Casartigiani e C.L.A.A.I. Imprese).

Con l’accordo unanime di tutte le parti, l’assessore Fucci ha anche deciso, in virtù della legge regionale 15/2014, di stanziare la somma di 300mila euro per le Associazioni di categoria dell’artigianato maggiormente rappresentative per sviluppare le politiche, le azioni e le attività a favore del settore in Campania. “Quello raggiunto oggi è un accordo storico ed importante tra la Regione Campania e le associazioni di categoria degli artigiani, che rappresentano il vero tessuto vitale economico e produttivo della nostra regione. L’artigianato rappresenta infatti una concreta fonte di occupazione per la Campania. E’ un settore verso il quale abbiamo grande attenzione per ciò che rappresenta sul piano della produttività economica e dell’assetto occupazionale, oltre che per l’eccellenza del ‘made in Campania’. 

“Al di là della importanza degli stanziamenti in conto capitale e di interessi – conclude Fucci l’accordo siglato oggi con il mondo dell’artigianato rivela una importante svolta storica in quanto per la prima volta la Regione Campania destinerà una quota parte ai soggetti cosiddetti ‘non bancabili’, per aiutarli a sottrarsi alla piaga dell’usura e alle ritorsioni delle criminalità organizzata”. “Continua in questo comparto l’ottimo lavoro avviato. In un momento di crisi sosteniamo con azioni di programmazione e risorse un settore strategico per la nostra Campania”. Così il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro. “Sosteniamo chi lavora e chi ha più bisogno”, conclude il presidente. 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.