A centrocampo la Salernitana può contare anche su Giandonato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Salernitana_Catanzaro_25Mister Menichini scopre una nuova freccia per il proprio arco. Manuel Giandonato, titolare contro il Catanzaro, ha disputato un ottimo primo tempo. Il ragazzo scuola Juve ha dimostrato di avere visione di gioco, smarcando al tiro i compagni con lanci millimetrici, ma anche di poter rappresentare uno stoccatore d’eccezione sia sui calci piazzati che con conclusioni da fuori area. Solo per questione di centimetri il centrocampista di proprietà del Parma non è riuscito a trovare la via del gol. Ancora indietro dal punto di vista fisico, Giandonato è calato alla distanza e in apertura di ripresa (con i suoi sotto di un gol a sorpresa, vista la mole di gioco prodotto e le tante occasioni create e sciupate dai granata) Menichini ha preferito sostituirlo. Ma di certo il ragazzo ha fornito risposte importanti. Tra l’altro, Giandonato ha giocato da interno di destra e non nella sua posizione naturale di centrale e ha dimostrato capacità di adattamento.

Il trainer granata ha avuto la dimostrazione che l’ex del Vicenza può convivere con Pestrin e di certo per il futuro ne terrà conto, dopo aver ignorato troppo a lungo il ragazzo. A Reggio Calabria, però, molto probabilmente Giandonato tornerà ad accomodarsi in panchina, visto che Menichini avrà nuovamente a disposizione Bovo che in un centrocampo a tre (che sia 4-3-3 o 3-5-2 poco importa) è più a suo agio in quella zona di campo (con Favasuli dall’altro lato e Pestrin intoccabile in mezzo). Nelle prossime gare, tra l’altro, il tecnico della Salernitana proverà a recuperare anche Volpe (attualmente acciaccato) e Castiglia (da tempo finito nel dimenticatoio), perchè per poter dire la sua fino in fondo la squadra granata deve avere a disposizione giocatori pronti a dare un contributo in qualsiasi momento, anche a gara in corso.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. vendere Castiglia e mettere Gaindonato da subito, Nalini è un centrocampista, magari offensivo ma non un attaccante , non si può giocare a con la prima punta che sia Calili o Negro o Gabionetta, deve metterli tutti e 2 davanti: sono tutte mezze punte o seconde punte, fin’ora c’è andata bene perchè sono mediamente più bravi dei difensori avversari…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.