De Luca a Il Mattino: «I vertici del Pd hanno paura delle primarie»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
De_Luca_conferenza«In questi anni è cambiato il mondo. Sono cambiate le forme della politica, i linguaggi, il rapporto tra leadership e cittadini. Ascolto a volte espressioni di nostalgia per il partito con la P maiuscola. Ho scoperto dopo anni che quel partito esisteva solo nella mia testa. Quel partito non c’è più, distrutto non da Renzi, ma da gruppi dirigenti di anime morte, che hanno prodotto negli anni centralismo burocratico, correntismo, doppiezza, e selezione “in negativo” dei gruppi dirigenti. Oggi non tutto è chiarito. Ritengo che sia irrinunciabile il valore della militanza. Occorre porre argine alla balcanizzazione correntizia e definire nuove regole certe per il pluralismo interno. E inoltre, occorre affrontare due nodi irrisolti: il rapporto fra centro e organizzazioni locali (mai più centralismo burocratico); e il rapporto fra azione di governo e territori.

Mi auguro che l’azione di rinnovamento e anche di rottura operata da Renzi approdi oggi alla valorizzazione del merito, oltre i correntismi; e alla difesa dei valori, oltre l’anagrafe. È questa la sfida di leadership – di egemonia – che è di fronte al segretario». Lo ha detto il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca in una lunga intervista pubblicata sul quotidiano Il Mattino. Nell’edizione on line (il mattino.it) si ripercorrono alcuni passaggi dell’intervista, la corsa alle regionali ma anche un giudizio sul Governo Renzi: «Il Sud è scomparso, o quasi, dal panorama politico dell’Italia. Paghiamo la pochezza di tanta parte delle classi dirigenti meridionali. Paghiamo i tanti disastri e le gravi inefficienze del Sud. La permanente tragedia dei rifiuti colpisce l’Italia intera.

Detto questo, non possiamo accettare che, con l’alibi dell’inefficienza, si taglino risorse al Sud, si riducano i cofinanziamenti dello Stato rispetto ai fondi europei. Sono fra quelli che – in forte minoranza – non comprendono ancora bene la funzione dell’Agenzia Nazionale per la Coesione. E sono preoccupato che la fase di riorganizzazione delle nuove province e delle città metropolitane determini nuovi ritardi e grovigli burocratico-amministrativi. Intanto, il primo anno del ciclo europeo 2014-2020 se ne è andato. Allora, il problema è individuare i soggetti istituzionali efficienti, e premiare questi, orientando lì le risorse, non limitandole per tutti». 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. sono napolesi, come il direttore de la città, etc etc; però, si ricordino bene tutti: se non arriva de luca a santa lucia, il pd non elegge nessun Preseidente, a meno che non sia proprio questo l’obiettivo finale, ovvero accontentarsi di qualche assessorato esterno, o di qualche nomina nelle miste, e continuare a rimestare il “cioccolato” nel sottobosco dei formaggiari clericl socialisti e finto cattolici. Saluti.

  2. De Luca alleati con qualche altro, lo stesso avrai il voto di tanti della Regione Campania..ma il P.D. e più un partito ora?…Dopo quello schifo di accordi vari con la destra? Quello non è più P.D.
    Meglio Vendola…coerente almeno.
    Una rispostina a quello che ti dice ti stanno facendo il pacco…ma di la verità ti stai preoccupando che la poltrona non la vedrai mai se c’è De Luca in campo. I previlegi che vorresti avere in futuro…sono a rischio vero??… ahahahah…schiatta schiatta.

  3. Io direi piuttosto che hanno paura delle figure di cacca se dovessi essere condannato… Hahahahahaha

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.