Luci d’Artista, ambulanti contro abusivi: le precisazioni dell’ANVA Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
ambulanti_salernoL’ANVA – Confesercenti Provinciale di Salerno, attraverso il suo Presidente Provinciale, Aniello Ciro Pietrofesa, vuole chiarirealcuni aspetti legati alla protesta anti abusivi intrapresa dagli ambulanti regolari: “Voglio chiarire che la nostra battaglia è una battaglia di legalità e non quella di voler dare addosso ad una comunità o agli extracomunitari. Quando parliamo di abusivi parliamo di tutti coloro che non sono in regola con i permessi per la vendita ambulante, non hanno regolare licenza, ma continuano a lavorare in modo abusivo in ogni parte della città. non è nostra intenzione scatenare una lotta contro gli extracomunitari, anzi con parte della comunità del Bangladesh ed in particolare con quella del Senegal abbiamo buoni rapporti e ci confrontiamo spesso anche su queste questioni”.

“E’ innegabile che oltre ad abusivi ITALIANI vi sono molti extracomunitari che arrivano da ogni parte della Regione, richiamati anche dalla manifestazione “Luci d’Artista”, la quale riteniamo una manifestazione importante e che sosteniamo moralmente, ed in passato abbiamo chiesto anche che i commercianti la sostenessero con un contributo. Tra le vendite preferite di questi abusivi vi sono oggetti di contraffazione, che stanno danneggiando le attività economiche degli ambulanti regolari, e molte volte, là dove gli Organi di Polizia, specie i Vigili Urbani, sono intervenuti si sono ritrovati ad affrontare anche i cittadini che difendevano gli abusivi, inconsapevoli che il loro gesto nei confronti delle Forze dell’Ordine favorisce gli abusivi venditori di prodotti contraffatti che arricchiscono la Camorra”.

“Proprio per questo – continua il Presidente ANVA – la nostra richiesta è quella di mettere in campo non un esercito di militari per sequestrare  tali oggetti, ma semplicemente attuare ciò che la LEGGE PREVEDE, cioè multare chi compra la contraffazione, con un verbale che và minimo da 100 euro ad un massimo di 7000 euro, avvisando la cittadinanza e i molti visitatori delle luci che se presi in fragranza di reato rischiano anche loro. Se si applicasse ciò chi dovrebbe comprare questa merce non lo farebbe più, quindi non sarebbe più appetibile venire a vendere abusivamente a Salerno”.

“Altro aspetto che vogliamo chiarire, e che queste nostre rimostranze le stiamo portando avanti da oltre tre anni, ci diciamo sempre le stesse cose, ci sono piccoli interventi, ma poi tutto ritorna come prima. A proposito di abusivi, proprio per far capire che parliamo anche di ITALIANI, in molti sono quelli che vendono i calzini nei pressi del centro città, a volte anche con insistenza, ed anche costoro sono una piaga da debellare. Ribadiamo: NOI SIAMO PER LA LEGALITA’ AL DI LA’ DEL COLORE DELLA PELLE, RAZZA O RELIGIONE”.

“Ultima cosa – continua – noi non concordiamo con i tanti che con la scusa di alzare la voce sulla questione abusivi, poi alzano il tiro per ulteriori attacchi all’AMMINISTRAZIONE COMUNALE con cose che non centrano con il nostro problema, noi ne vogliamo restare fuori e ne prendiamo le distanze. Il nostro riferimento è alle tante associazioni, specie quelle guidate da falsi rappresentanti del nulla, che con la scusa degli abusivi vogliono fare polemica a tutti i costi con la manifestazione Luci d’Artista. “Ognuno è libero di fare ciò che vuole e se ne assume le responsabilità. Siamo già soddisfatti poiché il Nostro Sindaco ci ha subito convocati per lunedì 17 alle ore 12 presso il Palazzo di Città, come siamo soddisfatti delle misure che la Prefettura metterà in campo per arginare il fenomeno degli abusivi. Dopo gli incontri valuteremo se vi siano le condizioni per annullare la manifestazione di protesta”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Cara redazione se volte fare del buon giornalismo, senza scomodare i Montanelli o i Breda, andate a rivedere i vostri stesse articoli e rileggete la cronaca di qualche settimana fa. All’inizio dei lavori del mercato di via Robertelli il Comune per iniziare i lavori della pavimentazione, cioè per farli stare + puliti e + comodi i cosidetti mercatari italiani regolari e pagatori di tasse, hanno inscenato una protesta che il Comune ha dovuto richiedere la forza pubblica, c’erano, a come mi raccontano, oltre 20 poliziotti in assetto antisommosa.
    Alla fine sottoposti giustamente a controlli da parte dei VV.UU. + della metà non erano a posto, a chi mancava un versamento pe ril suolo pubblico, chi non aveva pagato le tasse comunali etc etc….vedete per bocca di chi parlano questi rappresentanti delle associazioni degli ambulanti cd. in regola e italiani ovviamente…per non parlare degli italianissimi e regolarissimi ambulanti che vendno merce contraffatta che nessuno li controlla…sicuramente gli ambulanti sono una categoria tartassata specialmente da questa crisi, a cui va la mia solidarietà … ma da questo a scagliarsi contro l’amulante extra comunitario regolare e non mi sembra il colmo …a me sembra una guerra tra poveri non saprei forse sotto camapgna elettorale, sotto sotto qualcuno di questi si vorrebe candidare alle regionali in qualche lista??? … ma dai..ma dai .. ma dai .. ma dai

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.