Autovelox ad Agropoli: 35 multe in tre mesi, 62enne disperato dovrà pagare 5000 euro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa
autovelox_salerno_capaccio_litoraneaMultato per 35 volte dall’autovelox in meno di tre mesi. E’ la storia di un 62enne di Castellabate che dovrà pagare 5000 euro al Comune di Agropoli per aver superato i limiti di velocità rilevati dall’ mautovelox installato tra le uscite di Agropoli Nord ed Agropoli Sud. Il fatto è stato riportato dal quotidiano Il Mattino oggi in edicola. L’uomo si dice distrutto moralmente ed economicamente e non nasconde di aver pensato anche a gesti estremi.

Il 62enne che fino a tre mesi fa non aveva mai preso una multa è un disoccupato che era riuscito, nel periodo estivo, a trovare una occupazione a sud di Salerno. Ora non ha soldi per pagare le multe e non sa neppure come fare ricorso. “Per fortuna ho lavorato solo tre mesi altrimenti le multe sarebbero state molte di più”. Le multe prese superano di pochissimo il limite di velocità. Solo in due verbali la velocità è più sostenuta. Il 62enne vorrebbe rivolgersi al Prefetto per raccontare il suo caso e lamenta la scarsa visibilità della macchinetta che controlla i limiti in quel tratto di strada.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. Ma gli autovelox fissi per legge DEVONO ESSERE DICHIARATI con segnaletica stradali verticali prima che si incappi in essi. Una sola volta mi è capitato di vedere ben visibile la segnalazione di autovelox fisso “ATTENZIONE POSTAZIONE AUTOVELOX FISSA” tra 300 metri!! Questi sono furti. Comunque si potrebbe sgravare la sanzione di moneta per il fatto che è vero sì che ha superato i limiti imposti ma non ha causato male ad altri (niente incidenti ha causato). Magari correva un po’ di più essendo solo lui sulla strada!! Ciao. BEPPEGRILLETTOCIRO

  2. naturalmente tutti a parlare di furti,soprusi,etc… ma non vi viene proprio in mente che le persone civili nei paesi civili rispettano leggi e regole? se lo fate state tranquilli che multe non ve ne arrivano!

  3. Parliamoci chiaro: nei paesi civili (quali sarebbero poi? visto che è facile prendere un pezzo che funziona di un paese e dichiararlo civile) a rispettare le regole deve essere PRIMA lo Stato!
    mettere un limite assurdo di 50kmh su una strada diritta e senza accessi, abbassare il limite giusto quando viene installato l’autovelox, non segnalare l’apparecchio (come la LEGGE impone), collocarlo giusto qualche decina di metri dopo il cartello del limite .. e via dicendo, sono tutte cose da “Stato incivile”! il quale pensa solo a fare cassa.

    agropoliforever: no, non è scemo, forse potresti intuire che questa persona lavora o vive da quelle parti e passa da quella strada più volte al giorno..
    ora, visto che questo mezzo è SOLO per fare cassa, questa persona ha camminato tranquillamente per un mese.. e solo dopo, con i tempi tecnici-burocratici gli sono state recapitate le contravvenzioni.. tutte assieme!
    da questo si capisce e si può affermare che lo scopo NON è la sicurezza.. ma la cassa! infatti se fosse per la sicurezza ci sarebbe una pattuglia a fermarlo la PRIMA volta che supera il limite e non 5mila € dopo un mese.. nel quale avrebbe potuto fare decine di incidenti (ammesso che abbia una condotta pericolosa; ma superare QUESTI limiti e magari di 5-6kmh non vuol dire avere condotta pericolosa, anzi molto spesso sono un pericolo quelli che camminano a centro strada a 30kmh… ma per qualcuno quelli sono virtuosi..!)

  4. è evidente che servono soldi al comune… poi un limite di 50 km/h su una via del genere è ai limiti dell’incredibile… tanto al sindaco e agli amministratori cosa importa?? loro possono sfrecciare a qualsiasi velocità, ovvio… il problema è di noi comuni mortali.

  5. nessuna pietà o scusante per i deficienti e le cape toste
    i limiti vanno rispettati specie se c’è l’autovelox

  6. Su quel tratto di strada sono morte 4 persone un anno fà. Non è un caso che sia stato posizionato l’autovelox in quel tratto. 35 multe equivale a provare che il soggetto in questione ha l’abitudine di non rispettare i limiti di velocità. Anch’io sono un disoccupato e mi dispiacerebbe buttare dei soldi per delle stupide multe per eccesso di velocità! da un disoccupato ti aspetti che non abbia i soldi per cambiare i pneumatici, per l’assicurazione o per il carburante… PS: rispettando i limiti di velocità oltre a risparmiare i soldi per le multe, risparmi anche sul carburante 😉

  7. Le due multe che riguardano un aumento non indifferente di velocità per me le deve pagare senza se e senza ma. Le altre che riguardano pochi km/h di differenza si possono pure togliere considerando che su una strada dritta e vuota a volte capita di superare di 1 o 2 km/h il limite orario senza rendersene conto.

  8. Di professione faccio il rappresentante con 70.000 km all’anno sul groppone e in trentasette anni di patente non ho mai preso un verbale per eccesso di velocità.Ci sarà pure un motivo o è solo fortuna? E’ semplicemente il rispetto delle regole e la voglia di portare sempre la pelle a casa, tutto il resto è aria fritta……..

  9. Il limite nel tratto con l’autovelox è 80kmh, non 50 e la contravvenzione scatta comunque oltre una certa soglia, si applica una soglia di tolleranza forfettaria dovuta al possibile scarto dello strumento dell’auto pari a circa il 10% oltre allo scarto dovuto all’incertezza di lettura dello strumento, in sostanza almeno il 15%; Di fatto con il limite ad 80 bisogna andare almeno a 90/95 per prendere la contravvenzione. Ce l’hanno messo perché è un tratto pericoloso appunto perché è diritto a si corre, mi è capitato di trovarci diversi incidenti mortali. Lo sanno anche i sassi che c’è l’autovelox ed è segnalato adeguatamente, inoltre è una colonna che fa invidia all’antenna di radio vaticana… Se il tipo non se ne è accorto passandoci quotidianamente vuol dire che è cieco o talmente ciuccio da meritarsi la revoca a vita della patente…
    Io di solito corro, ma trovo giusto che si disincentivino comportamenti pericolosi, anzi, non lo si fa con sufficiente efficacia.

  10. caro Enzo i paesi civili sono semplicemente quelli dove i cittadini rispettano le regole e i commentatori come te non sono costretti ad arrampicarsi sugli specchi per giustificare gli illeciti…poi quando la gente muore tutti a dare addosso ai colpevoli però!
    P.S. l’autovelox è segnalato correttamente,viceversa le multe sarebbero nulle e lo sa bene anche il tizio che si lamenta.

  11. per tutti: io non ho mai detto che i limiti sono inutili, che superarli è cosa buona, che tutti gli autovelox sono per principio una truffa! quello che ho detto, e che ripeto, è che:

    1.nella stragrande maggioranza dei casi vengono usati solo per fare cassa, e la prova di questo è il fatto che la multa non ti viene contestata al momento, ma magari dopo 3-4 mesi. Inoltre i comuni mettono nel bilancio di PREVISIONE proprio i proventi di QUESTE multe!
    e voi volete affermare che non è un modo per fare cassa??

    Mettetevelo bene in testa, questo vuol dire fare cassa e basta! ricevere un verbale per eccesso di velocità dopo 4 mesi è come chiamare i pompieri una settimana dopo lo scoppio di un incendio! In altre parole, se la mia condotta è pericolosa per me e per gli altri, DEVO essere fermato SUBITO, chiaro così?!? in altre parole ancora, se io vengo fotografato con una bomba a mano e un bazooka in mezzo ad una piazza, cosa fanno?? secondo la vostra logica mi dovrebbero mandare una foto a casa con la contravvenzione, dopo 4 mesi??! chiaro che no! perchè c’è un pericolo AL MOMENTO! con l’alta velocità è esattamente lo stesso.
    Tra l’altro, una persona che vede recapitarsi 5mila euro tutti assieme.. non avendoli cosa deve fare?? debiti presso usurai? se gli fosse stato fatto un verbale la PRIMA volta avrebbe capito cosa non fare, con la felicità sua e di quelli che gli guidano intorno.

    2.anonimo delle 22:22, scrivi (oltre a un nome, possibilmente) “autovelox” e “inchieste” in google e vedi cosa ti salta fuori.. evidentemente ci sono anche molti magistrati che si arrampicano sugli specchi, ma l’unico che non lo fa è l’anonimodelle22e22..
    allora ti ripeto, visto che non lo hai capito quando l’ho scritto prima, che un paese civile come lo chiami tu è un paese in cui PRIMA lo Stato rispetta le leggi.. e dopo si impone per farle rispettare ai cittadini! ti pare una cosa strana questa?? dove non avviene questo di solito è nelle dittature..
    la legge poi, impone che a controllare questi apparecchi sia un corpo di polizia; in molti casi in Italia c’erano società private.. questo è un illecito, fatto dallo Stato (o meglio, da alcuni suoi rappresentanti truffaldini e per questo arrestati); titolo di un giornale umbro del 2011: “Autovelox «imboscati» sulla E45, 40 indagati. Smascherato sistema: più multi, più guadagni”, ed ho preso solo il primo che mi è capitato, ma ricordo di altra inchiesta in cui vennero sequestrati tutti gli AV di una società tra umbria lazio e campania..

    3.quando poi vogliamo parlare dei semafori t-red truffaldini, con il giallo di 1 secondo (fuorilegge! e per questo sequestrati), oppure dei sistemi per controllo accessi posti alla fine di una strada a senso unico.. vabe mi fermo qui.

    in generale quello che contesto, è l’ASSENZA di contestazione al momento! questo è il vero deterrente. L’autovelox aveva un senso in quanto era utile per “dimostrare” l’eccesso di velocità quando una pattuglia fermava un’auto, il cui conducente poteva dire (e a ragione) “non è vero che andavo veloce, come fate a dirlo?”..
    ..poi hanno visto che l’AV era un buon modo per riempire le casse, far piacere ai bempensanti tipo “piu piano vai meglio è, e se ti fermi è ancora meglio”, far stare i vigili e FF.OO. comodamente seduti in auto senza fare discussioni! tutti vantaggi! (per lo Stato).

    4.venti anni fa fui fermato per un sorpasso azzardato, ad un anziano che guidava a 20kmh andando a dx e sx.. (sebbene su una strada molto molto larga); bene, ricevetti una solenne “sgridata” che ancora ricordo! ma zero multe.. forse non ci crederanno i “multatori anonimi”, ma io a distanza di 20 anni quando passo da quella strada ancora rallento.. QUESTA è prevenzione seria: presenza intelligente dello Stato sulla strada! il resto è far cassa.

    p.s. per ogni cosa scritta non mi riferisco solo a questo caso di Agropoli.

  12. miko
    18 novembre 2014 at 17:20: HA RAGIONE!!
    Come dice Enzo (“la Grande Mente”) se fosse una questione di sicurezza lì ci mettevano una pattuglia DI NOTTE a fare il loro bel lavoro!
    Invece ci hanno messo un autovelox di giorno PER CHI ALLORA?? per la gente che va a lavorare?? “L’ERRORE NON ESISTE!!” ??
    Se l’autovelox è un mezzo per ottenere l’ubbidienza dell’automobilista sulla strada in un dato punto della strada, allora va messo il bel limite imposto in quel punto e va segnalato 300 metri prima che lì troverai un autovelox. Così com’è adesso la multa FORSE FORSE FORSE la prenderei anche io che sono una lumaca pensando però che su una strada extraurbana quando non ci sono limiti il limite quant’è?? fate una ricerca sul web ma dovrebbe essere superiore ai 50 km/h, diciamo dovrebbe essere 70 km/h o no?

  13. Scusa ma aldilà di tutto mi spieghi come si fa a contestare subito una multa ad un automobilista che su una strada extraurbana veloce sta andando almeno a 100 all’ora? facciamo un inseguimento stile Hollywood? e ammesso che si possa fare dovremmo avere però una pattuglia per ogni autovelox installato sul territorio nazionale,ti sembra possibile?

  14. X Stefano:
    Se parli almeno informati:
    1) lo scarto è del 5% non 10-15% significa che se vai a 85 all’ora hai la multa
    2) Non credo lo sappiano anche i sassi dell’autovelox in quanto lo hanno abilitato il 29 luglio, poi divenuto 6 agosto

    X tutti gli altri: Se era per scoraggiare incidenti veniva installato magari a febbraio, marzo non ad agosto quando passano turisti, avventori, ecc ergo x fare CASSA
    Inoltre trovo assurdo inviare a distanza di 3 mesi le multe, perchè non fare una bella telefonata al signore dopo la 2^, 3^ infrazione? Magari gli salvi la vita e non lo ammazzi…

    Ultimo: tutti sono bravi quando le multe le beccano gli altri… ci risentiamo quando sarà in vigore lo street control o inuovi controlli automatici di targa, bollo, revisione… site tutti in regola?

  15. commento 12:07: una pattuglia per ogni autovelox? e quale sarebbe il problema?! verrebbero anche assunti molti lavoratori!

    fermiamoci alla domanda principale: lo scopo è la “sicurezza” o la “cassa”?!

    se il fine è la sicurezza, allora perchè non mettere una pattuglia ogni tot. km su alcune strade?? magari con postazioni fisse (in alcuni Stati esistono) ..altrimenti.. resta la seconda opzione!

  16. io vivo in germanua qui non ce obligo di segnalare lautovelox ma se prendi un multa massimo 4 5 giorni ti arriva con foto e dati del propriettario della macchina in italia aspettano 2 3 mesi grazie

  17. antonio: infatti! inoltre in germania ci sono anche autostrade in cui non ci sono limiti, e non mi risulta che ci sia un incidente e un morto ogni km!

    dalla pagina wiki delle ausotrade tedesche: “Le Autobahnen sono famose per essere tra le poche strade pubbliche al mondo senza limiti di velocità generale per autoveicoli e motocicli. La mancanza di limiti generali non incide comunque sulla sicurezza delle Autobahnen se confrontate con le autostrade di altre nazioni, risultando addirittura più sicure di altre tipologie di strade.

    Probabilmente ciò è dovuto in parte al fatto che il traffico autostradale può essere tanto rilevante da limitare le velocità appena al di sopra di quelle normalmente adottate altrove. Oppure, come teorizzato da alcuni, potrebbe dipendere dal fatto che una guida veloce richiede maggior concentrazione capace da sola di ridurre gli incidenti.”

    cosa vogliamo aggiungere?? coloro che parlano di paesi civili cosa hanno da dire?!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.