Panorama d’Italia, esordio con scoop: Matteo Salvini da Salerno chiede voti al Sud

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
Vespa_e_Salvini“Alle prossime elezioni regionali campane la Lega correrà con liste proprie, si chiameranno forse ‘lista Salvini’ o ‘lega dei popoli’, il jome non m’appassiona ma correremo”: l’annuncio a sorpresalo dà Matteo Salvini, segretario
dellaLega Nord (ma potrà chiamarsi ancora a lungo così?) nel primo talk-show della tappa di “Panorama d’Italia” inaugurato oggi a Salerno. Sala dei marmi gremita a Palazzo di città, con cori di manifestanti davanti al Comune contro il leader leghista. Poco prima, in Piazza Portanuova, l’inaugurazione del “Dome” col direttore di Panorama Giorgio mulè e il sindaco Vincenzo De Luca.

SALERNO – In questo mondo che cambia vorticosamente, succedono cose impensabili: il capo della Lega Nord Matteo Salvini che strappa applausi a una grande platea al Sud, quella di Salerno, con il sindaco piddino Vincenzo De Luca in prima fila ad ascoltare la sua intervista pubblica… In questo mondo strano, la decima e ultima tappa di “Panorama d’Italia” a Salerno si è aperta insomma con uno scoop politico, perché Salvini – primo talk-show del ricco cartellone – rispondendo alle domande del direttore di Panorama Giorgio Mulè e di Bruno Vespa ha annunciato che sì, la Lega correrà con liste proprie alle elezioni regionali al Sud. “Ma certo, abbiamo un programma per l’Italia, ieri mi hanno chiamato dei pescatori pugliesi disperati perché le ultime normative europee sulla dimensione delle maglie delle reti li stanno mandando a gambe all’aria”, dice dal palco di “Panorama d’Italia”.

“Sto scommettendo sul fatto che al Centro-Sud ci sia voglia di tornare a combattere per cambiare sul serio il Paese. Per questo, dalla fine di novembre, conto di girare il Centro e il Sud in lungo e in largo…”. “Veniamo al Sud perché c’è tanta gente che mi chiama e ci chiama”, ha detto ancora Salvini: “Ogni giorno ci chiedono di intervenire, evidentemente le nostre battaglie in difesa della o pesca, del commercio, del turismo, la lotta all’immigrazione senza controllo, sono cose che servono e che convincono. Cerco di non avere, tra i miei tanti difessi, quello dell’incoerenza, non mi vergono del mio simbolo, faccio tesoro degli errori”.

INTERVENTO BRUNO VESPA MATTEO SALVINI A SALERNO

Broadcast live streaming video on Ustream

L’INTERVISTA A MATTEO SALVINI

SalviniIl segretario leghista ha poi sparato a zero su Alfano (“Nulla di personale, ma per lanciare un progetto di coerenza che magari vince anche, evidentemente il ministro di ‘Mare nostrum’ non può far parte della squadra che si presenterà…”). E sull’Europa: “Secondo me la lettura giusta sull’Europa è la nostra, che la Le Pen condivide, non quella di Forza Italia. Quest’Europa va azzerata e ricostruita da capo mettendo al centro il lavoro e non la finanza, penso che l’euro avrà vita breve, l’anno scorso sembravo un matto, quest’anno va già meglio. Il 47% degli italiani è contrario all’euro… Ora i paesi europei senza euro come Gran Bretagna, Ungheria e Polonia crescono e i nove Paesi che crescono meno nella classifica Ocse sono tutti Paesi euro”.

Prima che il leader leghista arrivasse in città, nella Piazza Portanuova s’era svolta la cerimonia d’inaugurazione della “tappa”, col direttore di Panorama Giorgio Mulè che, accolto dal sindaco Vincenzo De Luca, ha aperto il Dome, la strana cupola bianca multimediale che da doma i ospiterà lezioni di social media… Il sindaco ha poi seguito in prima fila l’intervista fatta a Salvini da Vespa – che nel frattempo ha presentato il suo ventiquattresimo libro “Italia voltagabbana” – e da Mulè, mentre domani pomeriggio alle 17 avrà un faccia a faccia con Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, sullo sviluppo possibile al Sud.

Nella Sala dei marmi, a salutare Salvini, si è oggi presentato anche Vittorio Sgarbi che di lì a poco ha poi guidato una platea fittissima in una visita prima virtuale e poi concreta al meraviglioso Museo Diocesano, un vero e proprio viaggio della storia e nella cultura campana. Dalle 18,30 in poi, davanti al Dome decine e decine di salernitani hanno infine potuto gustare l’”aperitivo in musica” di Panorama d’Italia, offerto da Crodino, con la musica di Dj Aniceto.


GLI ALTRI APPUNTAMENTI. La mattinata di giovedì 20 è dedicata al mondo del lavoro. Si comincia alle 9.30 al liceo classico Torquato Tasso, con il dibattito “Pensare al lavoro creare il lavoro” a cui partecipano importanti nomi dell’industria e delle istituzioni del panorama salernitano e italiano. Alle 11.30 l’aula magna del liceo ospiterà il dibattito “Fare start-up in Campania si può” con le eccellenze dell’innovazione del territorio locale e nazionale moderate dalla giornalista del Tg1 Barbara Carfagna. Alle 17 sarà invece la volta del sindaco Vincenzo De Luca che discuterà con l’ad di Invitalia Domenico Arcuri sul tema “Lo sviluppo (possibile) del Sud”. Alle 18.30 si chiude con il musicista Enzo Avitabile, intervistato da Gianni Poglio di Panorama a Palazzo di Città.

Il programma di venerdì 21 si apre alle 10 con la tavola rotonda “Un incontro di eccellenze”, a Palazzo di Città, dove si parlerà di presente e futuro di un’economia territoriale. Dopo il saluto del Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, intervengono: Vincenzo Boccia (Arti Grafiche Boccia), Giovanni De Angelis (ANICAV), Francescantonio D’Orilia (Grotte di Pertosa-Auletta), Agostino Gallozzi (Gallozzi Group), Paola Iannone (Nuceria Lab), Vincenzo Maraio (Assessore al Turismo – Comune di Salerno), Nicola Palmieri (Tenuta Vannulo), Ugo Picarelli (Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico), Paolo Verri (Expo-Padiglione Italia). A pranzo, alle 13 al Lloyd’s Baia Hotel, sarà il momento dedicato al gusto e alle tradizioni culinarie salernitane con lo show cooking di Nicola Pignatelli, sous chef del ristorante Don Alfonso 1890, e la successiva food experience offerta agli ospiti di Panorama d’Italia. Nel pomeriggio il protagonista sarà l’attore Vincenzo Salemme, intervistato dal direttore di Ciak Piera Detassis alle 17 a Palazzo di Città, dove alle 18.30 seguirà la presentazione del libro “Vado da Francesco” di Padre Enzo Fortunato.

Sabato 22 novembre, dopo il Bike tour nel centro storico di Salerno organizzato per le 10 da Eicma, sarà la volta del talk show con il Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, che alle 10.30 a Palazzo Arcivescovile risponderà alle domande dei cittadini nell’incontro “Presidente, mi spieghi…” Alle 12, sempre a Palazzo Arcivescovile, ci sarà, in collegamento via skype, il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi per un’intervista esclusiva. A chiudere l’intera manifestazione sarà Simona Ventura, intervistata da Alfonso Signorini in un talk esclusivo, alle 16 a Palazzo di Città.

Il lancio di Panorama Academy. Alle ore 12.45 di sabato 22 novembre, sempre a Palazzo Arcivescovile, nel Salone degli Stemmi, verrà presentato Panorama Academy. Il nuovo progetto del settimanale prevede cinque master di primo livello e cinque corsi di alta formazione universitaria, realizzati in collaborazione con l’Università Telematica Pegaso, in arte, business, fashion, enogastronomia e turismo. Alla presentazione interverranno i cinque docenti-testimonial dell’iniziativa: Vittorio Sgarbi, Alessandro Cecchi Paone, Alfonso Iaccarino, Michele Lupi e Fernando Napolitano.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Voterò volentieri Salvini,noi del sud dobbiamo smetterla di piangere e vivacchiare.

  2. Benvenuto nel Cilento,caro Matteo per anni noi cilentani abbiamo dormito e subito ed ora orgoglio e riscossa cilentana.

  3. ****** nasce da un partito, che si e’ formato, in quanto ha inculcato nelle menti delle persone ignoranti del nord che per salvare il nord ci voleva la secessione , che noi terroni puzzavamo, che roma era ladrona e con la bandiera italiana si pulivano il culo. Inoltre qualche mese fa ha dichiarato che per lui ed il nord l’euro andava benissimo caxxi nostri del sud che non lo meritavamo.

  4. Carmine089, quindi non ti offendi se ti chiamano Terrone…abbiamo perso una identità, l’identità del SUD. Precario salernitano al Nord, ma tu , chi si piange addosso!! Voi ex del Sud che lavorate al Nord dovete finirla di fare i masti, io pure lavoro al Nord, ma non mi permetterei mai di dire che noi del Sud ci piangiamo addosso e vivacchiamo, perchè non è così, forse lo facevi tu.
    Votate Salvini, votatelo, dimentichiamo tutto quello che mesi addietro pensava dei SUDici terroni. Dimentichiamo tutto, cacciamo gli immigrati che sono loro il vero solo unico e principale problema dell’Italia e degli italiani, non sapendo che se non era per gli “immigrati”, dai tempi antichissimi, nuje ancora parlavamo a gesti e contavamo al massimo fino a dieci, e quindi siamo disposti pure a votare ed appoggiare gente che se fosse per loro metterebbero l’apartheid sui tram, metro, bus e locali al nord.
    Detto questo, non so chi fa più rabbia e addirittura ribrezzo, buona vita a tutti.

  5. Personalmente non mi offendo se mi danno del Terrone anzi esalta la mia identità,mi offende se mi danno del comunista che vive di parassitismo di stato.Sono un terrone che lavora al nord e non posso accettare che il mio sud sia abbandonato in una palude appiattita culturalmente in un pianto continuo di angoscia e depressione,noi del sud dobbiamo smetterla di giustificarci,dobbiamo indignarci e reagire ai modelli culturali della mafia,della camorra e del vulimmc buon.Noi del sud dobbiamo toglierci le coscie di pollo dagli occhi per vedere e affrontare le nuove realtà senza nascondersi nelle sceneggiate che c’è sempre lo stato che pensa a noi.Tu vivi al nord e allora svegliati!!!!!!

  6. I Partiti Politici ci costano troppo.Non danno nessuna risposta al Popolo,posti di lavoro ed altro solo per gli accoliti,Salvini nel suo programma è contro quest’andazzo che limita fortemente la Democrazia? Allora perchè no un voto alla Lega Nord

  7. Io terrone emigrato al nord ero poverissimo e sono arrivato a Torino con la famosa valigia che conservo come cimelio storico,ebbene si nella mia povertà puzzavo ma ero fiero di essere un terrone,la mia puzza del sud era come un legame con la mia terra.Mi sono evoluto e sono diventato un medio borghese,da meridionale riconosco nella Lega Nord delle verità che tu Attilio non vedi perchè sei un meridionale rimasto chiuso nel paesello legato alla bandiera e alle retoriche napoletane.Sono convinto che il meridione è stanco dei sopprusi della politica e per questo voterà Lega Nord.

  8. rimprovero i miei concittadini della bellissima Salerno soltanto di una cosa: di non avergli rotto la faccia e di non averlo cacciato a calci nel sedere come è successo anche altrove….salvini è solo un viscido via da Salerno tanto non ti votera nessuno.

  9. Resta fuori Salerno in quella periferia degradata,sono anni che il sistema ti ha rotto il cervello,non sono un tuo concittadino io abito a Salabagnano e voteremo Lega Nord

  10. X Per Attilio il dimenticato 20 novembre 2014 at 13:07
    Subito sei caduto . Infatti quando ho lavorato a Mantova le persone piu’ becere e meschine che incontravo che si mostravano piu’ diffidenti nei confronti delle persone del sud, erano le persone snob del sud come te . Ti posso garantire che quel tipo di persona( come te ) che prima puzzava esternamente ora non e’ migliorata in quanto la puzza la conserva all’interno .

  11. Io terrone emigrato al nord mi sono sempre fatto apprezzare,mi sono evoluto ed è vero oggi sono un raffinato borghese e forse un po snob.
    Da emigrato puzzavo dall’esterno e mi aiutava a sentirmi un meridionale,oggi tu dici che puzzo dall’interno si è vero sono sempre le mie radici di caparbio meridionale.Le radici del meridione oggi sono corrotte obsolete appiattite proprio come te che non rischi nulla,sei rimasto chiuso nel villaggio e magari aspetti che lo stato sprecone e comunista ti da l’elemosina.Sono sempre convinto che il sud a tanto da esprimere e voterà Lega Nord.

  12. x 20 novembre 16.56
    a me non me ne puo fregar di meno che un cojone come te vota lega nord.
    comunque stai attento perche fra poco sala abbagnano fara la fine di genova.
    e poi mi risponderai….

  13. Spero che non sei romano,il tuo aspetto mi sembra di frà cavolo da Velletri,Iettatore.Voto Lega Nord.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.