Tragedia all’Università di Salerno, studentessa uccisa da un bus in manovra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
21
Stampa
Incidente_bus_fisciano_Carabinieri_2Tragedia all’Università degli Studi di Salerno. Una studentessa universitaria di 23 anni
è stata investita ed uccisa questa mattina da un pullman al terminal bus dell’ateneo. L’episodiosi è consumato sotto lo sguardo attonito dialtri giovani studenti che affollavano il luogo. Si sarebbe trattato di una tragica fatalità. Ancora da chiarire la dinamica dell’accaduto ma dalle prime notizie sembrerebbe che Francesca Bilotti 23 anni, queste le iniziali del suo nome, studentessa salernitana sia stata trascinata dal mezzo da cui era scesa perché la sua giacca era rimasta impigliata al bus stesso.Sul luogo sono subito arrivati carabinieri e polizia ed un’ambulanza del 118. Per la ragazza è risultato inutile anche il trasporto in ospedale a Mercato San Severino, il decesso sarebbe stato causato dal fatto che ha battuto la testa a terra.

LA DINAMICA DELL’INCIDENTE.  Stava camminando a piedi quando è stata travolta e uccisa da un autobus di linea. Francesca Bilotti, studentessa di 23 anni di Giffoni Valle Piana, è morta così nell’area del terminal bus del campus di Fisciano (Salerno). In un primo momento era sembrato che la giovane fosse rimasta incastrata nelle portiere del veicolo durante la discesa, poi l’esame delle testimonianze e dei video ripresi dalle telecamere di sorveglianza ha permesso di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Il fidanzato di Francesca ha riferito di aver accompagnato la ragazza in auto fino alla rotatoria prima dell’ingresso dell’Università. Successivamente Francesca si è incamminata a piedi verso l’ateneo. L’autobus di linea della Sita, si vede nelle immagini, è incolonnato dietro un altro mezzo pubblico: lo ragazza lo supera e va avanti rispetto all’autobus. Frattanto la colonna di traffico si sblocca e l’autista sterza (a velocità moderata) verso destra. La giovane viene colpita dal lato destro della fiancata e viene investita dalle ruote anteriori di destra. L’autista della società di trasporti Sita è indagato per omicidio colposo.

Ad assistere all’accaduto l’autista di un altro bus che ha urlato sperando di attirare l’attenzione del conducente che però non si è reso conto di nulla. La ragazza è morta sul colpo. L’autista del mezzo della Sita, che tra cinque mesi andrà in pensione, è stata portato all’ospedale di Salerno per i test di rito.

Incidente_bus_fisciano_Carabinieri_3Un’amica, che si trovava con la vittima, è svenuta. L’autobus, della linea Battipaglia-Olevano sul Tusciano, è stato sequestrato. La salma della ragazza è stata portata all’obitorio di Mercato San Severino.

Ancora sotto choc l’autista del bus e gli altri studenti che hanno assistito alla scena. Sul luogo della tragedia sono giunti i carabinieri per gli accertamenti e i soccorsi, che però sono stati inutili.

Il cordoglio dell’Università di Salerno per la scomparsa della studentessa Francesca Bilotti. “Oggi è un giorno triste per l’intera comunità universitaria: stamattina, poco dopo le 8.30, Francesca Bilotti, una nostra studentessa del Corso di lingua e letterature straniera, è rimasta vittima di un tragico incidente”, dichiara il Rettore Aurelio Tommasetti. Un autobus della SITA, uno di quelli che porta ogni giorno gli studenti all’Università, l’ha investita. Nonostante siano immediatamente scattati i dispositivi di sicurezza,  nulla è stato possibile. “In questo momento siamo vicini alla famiglia cui va il nostro commosso cordoglio”, sottolinea il Rettore. L’incidente è avvenuto in un’area aperta al traffico pubblico dove gli autobus manovrano a passo d’uomo. L’area è dotata di sistema di videosorveglianza: le immagini sono state immediatamente messe a disposizione della magistratura e degli inquirenti per la ricostruzione della verità su quanto accaduto. L’Università di Salerno sospenderà per lutto tutte le attività didattiche nel giorno delle esequie.

Giffoni sotto choc. Era di Giffoni Valle Piana la giovane deceduta oggi all’interno del Campus di Fisciano. Il Sindaco Russomando ha proclamato il lutto cittadino.

IL CORDOGLIO DEL SINDACO DE LUCA. “Sono profondamente scosso e addolorato per la morte di una giovane studentessa universitaria, avvenuta questa mattina nel Campus dell’Università di Fisciano. Francesca era di Giffoni Valle Piana, aveva 23 anni e studiava Lingue. Un tragico incidente ne ha spezzato speranze e futuro. Sono vicino ai genitori, al fratello e agli amici tutti” – lo scrive il Sindaco De Luca sul suo profilo facebook.

I FUNERALI.  Domani, 25 novembre, alle ore 15.00, presso la parrocchia dell’Annunziata a Giffoni Valle Piana, si svolgeranno i funerali  di Francesca Bilotti, la nostra giovane studentessa tragicamente scomparsa. In segno di lutto saranno sospese per l’intera giornata tutte le lezioni programmate in Ateneo.

IL CORDOGLIO DEI SINDACI DI FISCIANO E BARONISSI.  Il Sindaco di Fisciano, Tommaso Amabile, ha espresso profondo rammarico e cordoglio per la scomparsa di Francesca Bilotti. Non ci sono parole – ha detto il primo cittadino – per descrivere il dolore di una simile tragedia. E’ assurdo perdere la vita in questo modo ed è ancora più drammatico per la famiglia apprendere che la propria figlia si è recata all’Università per seguire i corsi per poi non tornare più a casa. In questo momento così triste e drammatico per l’intera comunità di Giffoni Valle Piana e per la Comunità Universitaria, esprimo la mia vicinanza e quella dell’intero Comune di Fisciano ai familiari di questa giovane studentessa, scomparsa in maniera prematura”.

Il sindaco Gianfranco Valiante, a nome di tutta la comunità di Baronissi,  esprime profondo rammarico e cordoglio per la scomparsa della giovane studentessa investita questa mattina all’Università di Salerno. “Una tragedia che colpisce e lascia senza parole – scrive il sindaco Valiante – siamo profondamente addolorati dalla scomparsa di Francesca Bilotti e ci stringiamo attorno alla famiglia in un momento così drammatico”.

GUARDA IL VIDEO

I VIDEO DA YOUTUBE SULLA TRAGEDIA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

21 COMMENTI

  1. Non si puo morire cosi….andando all università. . Come ha fatto l autista a chiudere le porti senza rendersi conto xhe un ultima persona stava scendendo!

  2. Un autista che tra 5 mesi andrà in pensione ha esperienza da vendere…non date subito la colpa a lui! Basta una frazione di secondo perchè succedano delle fatalità terribili! Un abbraccio ai genitori ed al fidanzato di Francesca,ma un abbraccio va anche al conducente che chiude la sua carriera col peggiore dei ricordi!

  3. Presto si saprà che non è andata così… ci sono i video delle telecamere di videosorveglianza che ci diranno la verità.
    Il mio pensiero ora va solo alla famiglia.

  4. Non dico tutti ma vi sono ogni tanto autisti che vanno di fretta.Non é la prima volta che qualcuno sui bus universitari rimane bloccato nrlle porte mentre entre o esce ma di solito l autista se ne accorge in tempo.

  5. Piano piano viene fuori la verità (come annunciavo in un post precedente che la redazione non ha pubblicato…)
    La ragazza non era sul bus e la fatalità c’entra poco.

  6. secondo “Il Mattino” e persone presenti al momento, pare che la ragazza sia arrivata lì col fidanzato in macchina, quindi il salire/scendere dal bus c’entrerebbe poco o nulla.. potrebbe anche essere inciampata, e una volta a terra divenuta invisibile agli occhi dell’autista.. anche perchè pare che sia andata sotto alle ruote posteriori, quindi l’autista, se questi sono i fatti, non dovrebbe avere grandi colpe..

  7. quell’entrata al Campus attraverso il terminal bus è pericolosissimo, perchè non c’è distinzione, o almeno non è ben evidenziato e separato, la strada carrabile e quella pedonale. Bisogna immediatamente porre riparo a questo difetto strutturale e far rallentare i pullman in entrata.

  8. quell\’entrata al Campus attraverso il terminal bus è pericolosissimo, perchè non c\’è distinzione, o almeno non è ben evidenziato e separato, la strada carrabile e quella pedonale. Bisogna immediatamente porre riparo a questo difetto strutturale e far rallentare i pullman in entrata.Un abbraccio forte ai genitori che possano avere la forza di convivere con questo enorme dolore.

  9. Ma l’Università è assicurata? Dal sito non mi risulta che abbia stipulato polizze infortuni per gli studenti.

  10. ora di chi sia la colpa è solo un dettaglio…fatto sta che questa povera ragazza non c’è piu! Condoglianze alla famiglia, al fidanzato e agli amici…!

  11. Sono d’accordo con purtroppo (10.11)…..in momenti critici della giornata accademica (8/9, 12/14, 18/19) ci sono migliaia e migliaia di persone che si spostano e le corse dei bus per l’università sono sempre di meno a causa della mancanza di fondi…..Purtroppo questa è la realtà!!!!!!

  12. Piero 57, purtroppo è segnalato.. basta vedere anche le foto pubblicate qui: c’è il divieto di transito per i pedoni dal lato carrabile per bus/auto e il segnale di passaggio pedonale sul marciapiede e cancello a destra.. inutile dire che nessuno rispetta questi segnali.. io per primo..

  13. una tragedia che blocco il respiro…..un abbraccio forte ai genitori,che Dio gli dia tanta forza e per lei, che purtroppo aveva segnato questo orrendo destino, tante preghiere.

  14. Innanzitutto un forte abbraccio alla famiglia ed al fidanzato….
    Solidarietà all’autista…
    ed un pensiero…a quei politici che, per propri fini, hanno introdotto cani e porci (aumentando gli organici a dismisura)nelle aziende dei trasporti togliendo le filovie che, utilizzando l’elettricità,non inquinavano e davano meno problemi di manutenzione e di…furti di gasolio, portando le stesse al fallimento ed alla situazione attuale di sovraccarico di pendolari…
    Le vostre coscienze vi fanno riposare dopo questo fatto odierno?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.