Tragedia a Postiglione: uccide a coltellate l’ex moglie e poi posta tutto su facebook, arrestato 30enne

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Carabinieri_gruppo“Sei morta t…”:  è la scritta che compare sulla pagina Facebook di Cosimo Pagnani, 32 anni, piantonato in ospedale con l’accusa di aver ucciso a coltellate la ex moglie durante una lite a Postiglione in provincia di Salerno. I Carabinieri sono cauti sull’ipotesi che sia stato l’uomo a pubblicare l’annuncio prima di compiere il delitto. Gli stessi investigatori, infatti, sono certi che il profilo sul quale è apparsa la scritta è quello di Cosimo Pagnani, ma stanno verificando se l’autore della scritta sia proprio l’assassino o un’altra persona. Al momento, ritengono molto probabile che la scritta sia stata pubblicata prima del delitto, che è avvenuto intorno alle 19 nell’abitazione della donna a Postiglione.

Nella stessa abitazione i Carabinieri, al comando del capitano Alessandro Cisternino, hanno trovato il coltello usato per il delitto. I motivi dell’omicidio – sempre secondo gli elementi emersi finora – dovrebbero essere legati alla sfera puramente familiare. Si era barricato in casa, con una ferita a un ginocchio e il cadavere sul pavimento, Cosimo Pagnani, l’uomo che in serata a Postiglione (Salerno) ha ucciso a coltellate l’ex moglie Maria D’Antonio. Lo si apprende da fonti dei Carabinieri che sono intervenuti sul posto chiamati dal padre e dal fratello della vittima insospettiti dalle urla che arrivavano dalla casa della donna.

L’uomo, originario di Scorzo, frazione di Sicignano degli Alburni (Salerno), ha colpito l’ex moglie più volte con un coltello per uso agricolo. I due avevano una figlia, che al momento del delitto, avvenuto nella casa della donna, non era nell’abitazione. La storia della coppia – secondo la ricostruzione fatta finora – era travagliata. Lui, a giugno, aveva sottratto la bambina alla madre e l’aveva portata con sé in Germania per una decina di giorni.

Solo la denuncia della donna lo aveva fatto rientrare in Italia per riportare la bambina alla madre che ne aveva la custodia legale. Dalla pagina Fb dell’uomo si ricostruisce il profilo di un padre dedito a questa figlia, spinto dal desiderio di prospettare per la “sua principessa” il futuro più bello. Ma si intravede anche una storia di dolore e rabbia. Gli amici, su Facebook, lo incoraggiavano a non mollare, a guardare avanti, ad avere fiducia. L’11 agosto aveva scritto: “Arriverà il momento in cui ti sentirai felice, felice da morire, felice da vivere. E tutto il dolore, e le lacrime, e le tristezze, sembreranno lontane anni luce. Arriverà, la felicità, eccome se arriverà”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Dovreste sottolineare ce stigmatizzare il numero di “mi piace” perquel post che aumenta di ora in ora. Questo è sconvolgente.

  2. Dovreste sottolineare e stigmatizzare il numero di \”mi piace\” per quel post che aumenta di ora in ora. Questo è sconvolgente.

  3. Il rancore verso la moglie era tale da farlo diventare prima pazzo poi criminale . Vigliacco.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.