Basket Femminile, A1, vittoria al fotofinish con San Martino per la Techmania Battipaglia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Basket_Techmania_Lady_Battipaglia_2015E’ una Techmania Battipaglia che fa sognare. Lo capisce anche il Fila San Martino di Lupari che deve arrendersi al Pala Zauli dove finisce 70-67. Terza vittoria consecutiva in casa, terza nelle ultime quattro uscite eraggiunto al settimo posto il Cus Cagliari. Non male per una neopromossa che, all’inizio della gara con le venete, va inizialmente sotto (2 punti di Fabbri valgono l’8-12). Il gap di quattro punti rappresenterà, per tutti i quaranta minuti, il distacco più costante raggiunto da entrambe le squadre in momenti diversi della sfida. L’americana Williams, che porta a casa la quinta doppia doppia, realizza due punti del sorpasso a fine primo quarto, Treffers invece ne mette dentro cinque in chiusura del primo tempo che valgono il 33-30.

Si rientra in campo ed il film della partita non cambia, un film tutto da vivere al cardiopalma. E’ un sussulto continuo, con il pubblico di casa che sforna una prestazione eccezionale proprio come le proprie beniamine. Orazzo, Ramò, Bonasia e Ngo Ndjock lottano in difesa, ma ad inizio ultima frazione San Martino tocca per la prima volta il + (52-57). La paura sembra prendere il sopravvento, ma la Techmania con freddezza torna a colpire in attacco. Tagliamento realizza la tripla del -2, mentre Williams, nonostante i quattro falli a carico, caccia dal cilindro un gioco da tre punti che vale il nuovo sorpasso. Ma da qui alla sirena conclusiva cambia poco, con Bailey che continua a tenere in vita le sopiti. A 49 secondi dalla fine, sul 67 pari, coach Riga chiama timeout: la stanchezza però si fa sentire e le due squadre commettono errori su errori, decisiva quasi allo scadere la rientrante Tunstull che deve ancora ritrovare la forma migliore ma che conquista a poco più di un secondo dalla fine il rimbalzo in difesa e realizza l’1/2 ai liberi che fa esplodere la festa.

Un festa che anche coach Massimo Riga si gode, tenendo però sempre i piedi per terra: “Dobbiamo continuare così, consci del fatto che bisogna ancora migliorare e che è ancora troppo presto per capire quale può essere il nostro reale ruolo in questo campionato. Quelli conquistati, comunque, sono due punti davvero preziosi, tenendo soprattutto conto del valore dell’avversario”.

TECHMANIA BATTIPAGLIA-FILA S.MARTINO DI LUPARI 70-67

(18-16, 33-30, 51-51)

Techmania: Orazzo 7, Russo A. ne, Tagliamento 7, Bonasia 6, Ngo Ndjock 4, Williams 26, Treffers 15, Russo F., Diouf ne, Ramó, Tunstull 5, Costa. Coach: Riga

Fila: Filippi 11, Tonello, Amabiglia ne, Bailey 20, Beraldo, Gianolla 6, Santi ne, Sbrissa 8, Fabbri 12, Pye 10. Coach: De Micco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.