Droga davanti ai licei di Salerno, la Cisl raccoglie l’appello del questore

Stampa
Procuratore_Lembo_Questore_AnzaloneDroga davanti ai licei di Salerno, la Cisl scuola provinciale raccoglie l’appello del questore Alfredo Anzalone e del procuratore capo Corrado Lembo arrivata dopo lo smantellamento di un’organizzazione criminale nel corso dell’operazione ‘Alice’.

“Siamo d’accordo con i vertici delle forze dell’ordine: c’è bisogno di un momento di riflessione per capire dove intervenire e, dunque, migliorare”, ha spiegato Marilina Cortazzi, segretario generale della Cisl Scuola salernitana.

“Ma guai a militarizzare i luoghi della conoscenza e a farli diventare una sorta di ambulatori antidoping. Andrebbe rafforzato il lavoro di informazione e prevenzione dei servizi, per giovani e meno giovani”.

Secondo la Cisl Scuola salernitana, dunque, su questo terreno “va svolta un’azione a tappeto, sostenendogli operatori del settore, impegnati, ad esempio rispetto al problema della cocaina, in sforzi notevoli con risorse purtroppo assai carenti”. “La ‘coda’ del problema – ha continuato la Cortazzi – dalla quale si vorrebbe erroneamente partire, sono invece i consumatori, soprattutto i più giovani, verso i quali è inutile e controproducente la tattica della punizione e della sanzione.

A scuola la prevenzione consiste nella relazione educativa fra insegnanti e ragazzi. In questa operazione può essere fondamentale l’esempio di magistrati ed esponenti delle forze dell’ordine. Necessariamente ci deve essere anche l’aiuto dei ragazzi, che vogliamo protagonisti di questa battaglia di controllo e di sicurezza, dei genitori, pilastro essenziale, dei dirigenti scolastici, e di tutti quelli che vogliono contribuire in modo forte a raggiungere quest’obiettivo”.

Fondamentale sarà, però, l’apporto della famiglia, come sottolineato dal segretario generale della Cisl Salerno, Matteo Buono: “La scuola può aiutare solo se in sinergia con la famiglia. Da sola opera invano. Il disagio e il senso di inadeguatezza dei ragazzi spesso ha origine fuori dalla scuola, per questo non si può delegare tutto alle agenzie sociali ed educative”.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.