Stampa
strage_Rapido_904_2La Corte d’assise di Firenze subito riunita in camera di consiglio, stamani, all’apertura della seconda udienza sul processo per la strage del rapido 904 del 1984, ha deciso di rigettare la richiesta di costituzione di parte civile promossa dai legali della Regione Campania. Alla richiesta si era opposto il difensore di Totò Riina, avvocato Luca Cianferoni.

Tra le vittime e i feriti della strage numerosi furono i cittadini campani che erano saliti a Napoli per raggiungere in treno Milano, dove il rapido 904 era diretto. Il boss Totò Riina, imputato come mandante della strage in cui morirono 16 persone e molte decine furono i feriti, assiste all’udienza in video collegamento con l’aula Bunker di Firenze. E’ previsto stamani l’audizione in aula del consulente del pubblico ministero che ha redatto la perizia sul tipo di esplosivo utilizzato nell’attentato.

Rigettando la richiesta della Regione Campania, la Corte d’assise ha ritenuto che non fosse possibile accoglierla poiché “tardiva” e “inammissibile”, inoltre poiché proveniente da “persona danneggiata” ma non “persona offesa”, quindi rappresentativa di un interesse diffuso ma non concretamente radicato nel soggetto che chiedeva l’ammissione a parte civile. L’udienza verso le 11:15 ha avuto un’altra pausa di alcuni minuti dopo che l’avvocato difensore di Riina, Luca Cianferoni, ha segnato alla Corte che c’erano delle disfunzioni nel video collegamento con il carcere di Parma per cui Totò Riina non sentiva bene le parole in aula. Il problema è poi stato risolto tecnicamente e l’udienza è ripresa.

(Fonte ANSA)

GUARDA IL VIDEO DA YOUTUBE (dal titolo la Strage di Natale)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – sal[email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.