Vetrella: continuano le falsità del centrosinistra. Nessun taglio dalla Regione sui trasporti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
 Sergio_Vetrella“La scorsa settimana le dichiarazioni inesatte del consigliere Amato sulle gare che abbiamo avviato, ieri le affermazioni approssimative del consigliere Gabriele sullo stesso tema, oggi quelle altrettanto strumentali del consigliere Marciano sulla situazione più in generale dei trasporti pubblici in Campania. La macchina del fango del centrosinistra, che senza vergogna confeziona e lancia falsità sul nostro operato, è ormai inarrestabile e cerca disperatamente ogni giorno di gettare fumo negli occhi dei cittadini per nascondere le proprie reali e imperdonabili responsabilità del passato. Per quanto ancora dovremo sopportare menzogne e scorrettezze? Va bene la campagna elettorale, ma ora basta”.

E’ quanto afferma oggi l’assessore ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania, Sergio Vetrella.

“Domani, ne sono certo – continua Vetrella – interverrà qualche altro consigliere che ci racconterà l’ennesima balla, e cioè che noi siamo i fautori dello sfascio dell’Eav, dell’enorme buco nei suoi bilanci che abbiamo trovato, dello sforamento del patto di stabilità, delle gare bloccate per i nuovi treni, degli sprechi e delle clientele che hanno prosperato per anni a scapito dei servizi ai cittadini, dei contratti firmati con le aziende senza copertura finanziaria, dell’integrazione tariffaria imposta anche a chi non la utilizzava e che ha creato una voragine economica per come era gestita, a danno dei bilanci regionali e dei contribuenti…Tutte cose che – per fortuna – i cittadini onesti sanno ormai da tempo essere state realizzate invece dalle dissennate gestioni dell’era Bassolino”.

“Così come sanno bene i cittadini onesti – aggiunge l’assessore regionale – che noi ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo avviato un lungo e impegnativo lavoro di risanamento, proprio per rimediare ai loro sciagurati guasti. Certo c’è ancora tanto lavoro da fare, e questo proprio perché non si può eliminare definitivamente dalla sera alla mattina i dissesti creati e stabilizzati in dieci anni di amministrazione scriteriata. Ma, fortunatamente, la gente non crede più alle frottole del centrosinistra e tocca con mano i progressi che faticosamente ma irreversibilmente stiamo cominciando a ottenere. Quanto poi alla bufala dei presunti tagli regionali, ancora una volta devo ricordare che la Regione non ha mai ridotto il proprio stanziamento relativo ai contratti di servizio con le società esercenti il tpl – anzi li ha aumentati, investendo nelle nuove tecnologie, in nuovi treni e in nuovi bus – e che i tagli al trasporto pubblico locale sono stati effettuati dai Governi che si sono succeduti in questi anni, con la riduzione dei trasferimenti relativi al settore su scala nazionale”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.