Crescent, slitta udienza al 3 febbraio. Comune si costituirà parte civile

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Tratto_Lungomare_Piazza_Liberta_17 Il Comune di Salerno si costituirà parte civile nel processo sulle presunte  irregolarità nella realizzazione del Crescent ideato dall’architetto Ricardo Bofill e per il quale risultano imputati il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ed altre 21 persone.

 

I reati contestati vanno dal falso ideologico all’abuso d’ufficio alla lottizzazione abusiva e a reati di natura ambientale. Il presidente del secondo collegio della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno, Vincenzo Siani, ha deciso il rinvio della udienza al prossimo 3 febbraio 2015 a causa di un difetto di notifica a carico dell’ex Soprintendente, Giuseppe Zampino, coinvolto nella inchiesta.
Tra i testi indicati dal Comitato No Crescent compaiono anche il ministro dei Beni e delle attività culturali, Dario Franceschini, il ministro delle infrastrutture Maurizio Lupi e l’ex ministro dei beni e delle attività culturali Massimo Bray.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Certo caro Liguori,sembra che ci sia un gran progetto di lasciare i Salernitani al buio.Progetto iniziato già con la discussa costruzione del Grand Hotel Salerno,proseguendo poi con la Cittadella Giudiziaria,poi ciliegina sulla torta il Crescent,ma non vogliono finire di stupirci,vogliono anche creare dei parcheggi interrati in Piazza Alario,per i Salernitani :”Ncoppe’ Chioppe”.Il famoso Fronte del Mare di cui tanto si parla,nel tempo abbiamo capito cosa è :Una grossa muraglia di cemento atta ad impedire ai cittadini la vista del mare.

  2. Ammm..capit stai i casa int u palazzo INAIL,era meglio chell cementificazione che ci stava prima,la ci stavano 2 case,una quella del combattente con tanto rispettoe un altra più dietro che piaceva a tanti di voi ….quella delle zoccole,di qualunque specie, E OVER,ma scusa prima chel’barracche che erano di carton gesso,nun era tutto cemento, i binari du treno non stavano nel cemento,u problema appartiene solo a quei 40 condomini che per anni sono stati a BELLAVISTA,mo se vogliono vedere il mare scendono giù e si fanno pure l’abbronzatura,che dobbiamo dire noi che o mare o virimm sul a stagione……..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.