Salerno: Capitaneria di Porto sequestra 20 tonnellate di rifiuti speciali all’interno di un rimorchio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
guardia_costiera_porto_salernoLa Capitaneria di Porto di Salerno, diretta dal C.V. (CP) Gaetano ANGORA, ha eseguito una importante attività finalizzata alla repressione della gestione illecito dei rifiuti all’interno del porto di Salerno, sequestrando oltre 20 tonnellate di rifiuti speciali detenuti all’interno di un rimorchio, anch’esso sottoposto a sequestro.

L’attività investigativa e repressiva operata dalla Guardia Costiera di Salerno ha permesso di porre in risalto e debellare un importante traffico di rifiuti provenienti dall’interland napoletano; in particolare, i rifiuti in questione, costituiti per la maggiore consistenza dalla frazione umida cui erano stati illegalmente miscelati anche i rifiuti indifferenziati (materiali metallici, plastici, vetro, cartoni etc.), dopo essere stati trasferiti ad un importante centro di raccolta del napoletano, erano stati caricati tal quale – ancora nelle buste originarie della raccolta differenziata – su di un rimorchio che doveva imbarcare su di una nave nel porto di Salerno, per poi raggiungere un altro importante centro sito in Sicilia.

La Capitaneria di Porto di Salerno ha accertato che la documentazione posta a corredo di tutte le pratiche e le autorizzazioni era falsa, nel senso che – ufficialmente – doveva avvenire il trasporto dall’interland napoletano alla Sicilia per il tramite di Salerno di un carico di frazione umida, destinata ad essere recuperata mediante l’avvio alla linea di produzione di compost di altissima qualità, tutto nel rispetto dell’ambiente e secondo la migliore pratica ecologica.

In realtà, i soggetti denunciati dalla Guardia Costiera di Salerno, avevano predisposto ed utilizzato certificati ed attestazioni false, e i rifiuti viaggiavano accompagnati da un rapporto di analisi che non era compatibile ai rifiuti effettivamente trasportati; in buona sostanza, gli indagati, utilizzando questo articolato sistema, gestivano illegalmente i rifiuti, di fatto smaltendoli mediante il loro conferimento a grandi centri in Sicilia che non avrebbero mai potuto recuperarli né per ottenere compost di qualità né per avviarli a CDR.

Una volta transitati nel porto di Salerno, il Nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera diretto dal Comandante Claudia DI LUCCA, ha immediatamente nutrito seri dubbi circa la veridicità delle attestazioni che erano state depositate in Capitaneria, ed ha subito predisposto ed eseguito una ispezione dell’interno carico, accertando l’effettiva illecita natura dei rifiuti – contrariamente a quanto dichiarato – sventando così un traffico illecito che avrebbe visto per ora la Sicilia quale regione in cui smaltire illecitamente parte dei rifiuti campani, ed il porto di Salerno come punto strategico per l’imbarco degli stessi.

La Guardia Costiera di Salerno, per ora, ha deferito alla Procura della Repubblica i titolari delle ditte e delle società che hanno partecipato – a vario titolo – nel traffico dei rifiuti, contestando loro gestione illecita di rifiuti finalizzata al loro smaltimento, false dichiarazioni rese all’Autorità ed uso di atto falso, altresì procedendo al sequestro dell’intero e significativo lotto di rifiuti ammontante a circa 20.000 Kg e dei mezzi che lo trasportavano. Sono tuttora in corso ulteriori ed approfondite indagini, che permetteranno di accertare le responsabilità penali di tutti i soggetti responsabili dei reati contestati.

Il porto di Salerno resta immune dal contagio della criminalità ambientale ed il personale della Guardia Costiera diretto dal Comandante Gaetano ANGORA porrà la consueta, impegnata e sicura attenzione affinchè resti tale.

COMUNICATO UFFICIALE CAPITANERIA PORTO SALERNO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.