Salerno: 2 persone ferite con un coltello in pieno centro, arrestati gli aggressori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
27
Stampa
Accoltellamento_Via_Principati_Salerno_Polizia_1

Personale della Polizia di Stato in servizio presso la sezione Volanti della Questura di Salerno, diretto dal Vice Questore Aggiunto Rossana Trimarco, è intervenuto intorno alle ore 20,30 in via Dei Principati in seguito all’accoltellamento di due persone.  Le due vittime, successivamente identificate per un salernitano di 54 anni ed una giovane ucraina del 1987, sono state prontamente soccorse e trasportate presso l’Ospedale di Salerno San Leonardo per le cure mediche del caso. Il grave fatto si è consumato all’interno di una dimora fatiscente realizzata sotto il cavalcavia attiguo alla via Moscati di Salerno. La giovane ucraina era stata contattata, precedentemente, in Piazza san Francesco dai due soggetti i quali erano in cerca di un alloggio per trascorrere la notte. La donna ha benevolmente offerto loro la propria disponibilità.

Successivamente, uno dei due ha tentato un approccio sessuale che lei ha rifiutato. L’uomo, tuttavia, non ha desistito ed ha mostrato un atteggiamento violento tale da costringere la donna a richiedere il soccorso del proprio compagno italiano. Costui, giunto immediatamente sul posto, ha subito l’inaspettato attacco violento dei due malviventi, soccombendo sotto i fendenti sferratigli ripetutamente al volto e in altre parti del corpo. Nel contempo la giovane donna, nel tentativo di proteggere il compagno, è stata anch’essa colpita da un fendente al capo. Le due vittime hanno allora tentato di sottrarsi all’inaudita ferocia dei due aggressori allontanandosi. L’uomo ferito si è accasciato al suolo in prossimità di via Moscati intersezione con via dei Principati, mentre la donna è riuscita a raggiungere il vicino tratto ferroviario adiacente a Via G. Gonzaga.

Nel frattempo un equipaggio della Sezione Volanti in transito ha notato la presenza dell’uomo ferito, riverso in una pozza di sangue ed è prontamente intervenuta.  Grazie alla particolareggiata descrizione offerta sia all’uomo che dalla donna, i poliziotti hanno intercettato i fuggitivi mentre si accingevano a scavalcare il muro perimetrale delimitante il tratto ferroviario con via Capasso. Vistisi braccati, i due malfattori non hanno esitato a brandire i rispettivi coltelli contro gli agenti di Polizia che, con molte difficoltà, sono riusciti a neutralizzarli e a disarmarli. Dopo le formalità di rito, gli arrestati identificati per i cittadini polacchi T. L., del 1966, e S. A. del 1975 sono stati condotti alla locale Casa Circondariale di Fuorni e posti a disposizione della competente A. G.

Accoltellamento_Via_Principati_Salerno_Polizia_2Accoltellamento_Via_Principati_Salerno_Polizia_3

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

27 COMMENTI

  1. Ma in tutte le notizie è possibile mai che il primo commento è il tuo? Dici sempre la stessa cosa, almeno cambia la frase.

  2. Avete voluto abbattere il Muro Berlino avete voluto eliminare l’Unione Sovietica e adesso tenetevi questi delinquenti dell’Est provenienti dalle loro nazioni Ultra-Nazionaliste…tenetivi la Germania riunita che tiene sotto ricatto l’Italia facendola morire di fame con il 41% di disoccupazione giovanile…tutta colpa dei comunisti, eccovi l’Europa di destra!

  3. Ma quale Cilento libero tornate nella tua Lucania a zappare la terra quella è la vostra nazione e portati pure Borghezio e Salvani padani e lucani zappaterra

  4. Continuiamo ad accogliere sta munnezza..maledetta Europa vogliamo di nuovo la chiusura dei confini

  5. Complimenti ai ciucci che hanno scritto i post deliranti. Vi auguro che capiti a qualche donna della Vs famiglia una cosa del genere e poi n parlamm. ..sit omm o nient….mttitv scuorn

  6. bravo Ex, pienamente d’accordo.Lo stesso dicasi per il Medioriente e Nordafrica,dove i vari regimi tenevano a bada i loro cittadini.

  7. … ABBIAMO PERMESSO CHE ENTRASSE QUESTA MERDA??? ED ADESSO STIAMO ZITTI E MUTI !!! STA FECCIA ANDREBBE BRUCIATA VIVA…

  8. Bravo Anonimo,non capisco i commenti dei vari zappatori,cilentani,di fronte a fatti di questa gravità. Loro scherzano e come hai detto tu se capitasse a una loro familiare vorrei vedere i loro commenti.

  9. SONO SEMPRE PIU CONVINTO DI VOTARE SALVINI DISPIACE DIRLO TRA ITALIANI DELINQUENTI E STRANIERI P DI M. MEGLIO TENERCI LA FECCIA ITALIANA ED INIZIAMO A CACCIARE QUESTE BELVE SERVONO LEGGI SEVERE INIZIAMO DALL’ERGASTOLO ANCHE PER CHI NON PAGA LE TASSE

  10. Si dia una medaglia a questa persona intervenuta. Siamo pieni di esempi negativi, per una volta che ne abbiamo uno altamente positivo, valorizziamolo.

  11. Ma qui nessuno ha difeso i due polacchi, anzi, ma sei leggere imbecille? Vergognati tu che dici parole senza senso, ed impara a pensare prima di scrivere qualcosa.

  12. salerno e\’ invivibile tra schifezza salernitana ed extracomunitaria siamo alla deriva,sembra l\’africa la stazione il trincerone la romania, il lungomar eun suk arabo bleeeeee\’

  13. E’ urgente rivedere i maledetti trattati sulla libera circolazione in ambito UE che consentono a tanta teppaglia di venire a delinquere in Italia. Ma è ancora più urgente pretendere, in base a quanto ormai accade tutti i giorni, un inasprimento delle pene, norme che non consentano il patteggiamento ed infine una magistratura che applichi sempre e comunque il massimo della pena per questi reati gratuiti. Questa gente, poi, deve scontare il carcere nel proprio paese.

  14. La presenza delle donne ucraine ed in generale dell’est europa è molto gradevole. Il problema invece riguarda gli uomini dell’est.

  15. Per Ex
    E’ colpa del “politicamente corretto” dei comunisti nostrani (perché ci sono ancora, è inutile negarlo) che adesso l’Italia è in questa situazione, idem per i musulmani che ci invadono a migliaia e volendoci farci fuori perché infedeli (cristiani e atei compresi)….Non tutti i musulmani sono terroristi ma i terroristi sono musulmani e ovunque ci sono loro ci sono casini: Nigeria, Niger, Filippine, Europa….
    Alle prossime elezioni si vota F.N. o Lega, il resto dei partiti e del loro politicamente corretto (specie PD) a quel paese!!!!!

  16. a noi italiani x 1 reato di furto di mele nome e cognome a loro solo iniziali giustamente devono conquistare altri voti ………….merde

  17. Ecco cosa voglio vedere … persone che reagiscono a qualsiasi tipo di violenza … la colpa non è nelle istituzioni. La colpa è nostra BISOGNA REAGIRE REAGIRE E REAGIRE … IN QUALSIASI CITTA’ ACCADONO ATTI DELINQUENZALI PURTROPPO E’ COSì , LE FORZE DELL’ORDINE FANNO IL LORO DOVERE MA NOI DA CITTADINI ONESTI DOBBIAMO DENUNCIARE … INTERVENIRE … CACCIAMOLI A SUON DI CEFFONI STI COGLIONI E RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA CITTA’

  18. Non votavo più, ma ora vado per dare il voto a Salvini…voglio il ritorno del fascismo e chiusura delle frontiere

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.